Immobili
Veicoli
keystone
TUNISIA
09.12.21 - 21:570

Rogo nella sede del partito, un morto

Tragico incendio nel quartier generale di Ennahda a Tunisi. Diciotto i feriti, tra cui due politici di spicco

TUNISI - Una persona è morta e altre 18 sono rimaste ferite nell'incendio scoppiato oggi nella sede centrale di Ennahda, a Tunisi, nel quartiere Montplaisir. Tra i feriti anche due figure di spicco del partito islamico, che sulla propria pagina Facebook ha annunciato la morte nel rogo di uno dei suoi "militanti", un ex impiegato alla reception, classe 1970.

Il ministero dell'interno ha reso noto che il suo corpo "carbonizzato" è stato trovato nell'edificio. I media tunisini hanno citato fonti giudiziarie secondo cui la persona si era "data fuoco al piano terra" dell'edificio.

L'ex primo ministro e vicepresidente di Ennahda, Ali Laarayedh, è stato ricoverato in ospedale dopo essere saltato dal secondo piano dell'edificio per sfuggire alle fiamme, così come il capo del consiglio direttivo Abdelkarim Harouni, hanno detto i compagni di partito.

Un corrispondente dell'Afp ha visto il fumo uscire dalle finestre dell'edificio nel centro di Tunisi mentre la gente cercava di saltare fuori.

Il leader del partito Rached Ghannouchi, presidente del parlamento sospeso della Tunisia, ha detto ai giornalisti che l'uomo morto è stato "un'altra vittima della povertà, dell'emarginazione e di un'altra ingiusta guerra mediatica".

Ghannouchi ha detto che l'uomo "ha trascorso 10 anni in prigione per il suo attivismo contro la dittatura" di Zine El Abidine Ben Ali, ma un decennio dopo la rivoluzione che ha rovesciato il sovrano di lunga data, "non aveva nulla, nemmeno il minimo livello di dignità".

Ghannouchi non si trovava nell'edificio al momento dell'incendio, ha detto il funzionario di Ennahda Mondher Lounisi. Il ministero dell'interno di Tunisi ha annunciato l'apertura di un'indagine sulle cause del rogo.

Ennahda, un movimento di opposizione bandito all'epoca dell'ex presidente deposto Ben Ali, è stata la più grande forza nel parlamento tunisino da poco dopo la rivoluzione tunisina del 2011. Ha svolto un ruolo centrale nella politica nazionale fino a quando il presidente Kais Saied il 25 luglio scorso ha licenziato il premier, sospeso il parlamento e assunto una serie di poteri.

L'incendio è arrivato tre giorni dopo che il partito aveva avvertito che nei suoi confronti era in corso una campagna orchestrata di "diffamazione" volta a portare Ennahda fuori dalla politica nazionale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
REGNO UNITO
46 min
Inflazione alle stelle in Regno Unito, un inglese su quattro salta i pasti
Con un'inflazione superiore al 9% molte le famiglie, e le aziende, alla canna del gas. Londra però indugia
MOLDAVIA
3 ore
«Qualcuno vuole trascinarci in una guerra indesiderata»
La premier moldava Natalia Gavrilita su neutralità, le bombe in Transnistria e le tensioni nel Paese
INDIA
7 ore
«Sorvegliati a ogni passo, anche a far la spesa»
Kashmir: gli occhi del Governo hanno raggiunto tutte le attività commerciali, a spese dei negozianti
REGNO UNITO
12 ore
Sui pescherecci britannici che diventano prigioni
L'industria del pesce si avvale di un visto che non permette ai lavoratori migranti di licenziarsi o di scendere a terra
REGNO UNITO
19 ore
Una morte su sei è causata dall'inquinamento
Nel 2019 nove milioni di persone sono morte a causa dell'aria tossica. «Chiediamo una transizione rapida e massiccia»
MONDO
20 ore
2020-21: l'Oms non ha lottato solo contro il Covid-19
L'impegno gigantesco per fronteggiare il coronavirus non ha impedito i successi in altri ambiti
AFGHANISTAN
23 ore
I Talebani e quei passi indietro sempre più grandi
Alcuni dipartimenti governativi sono stati eliminati, a causa della difficile situazione economica
VIDEO
CITTÀ DEL VATICANO
1 gior
«Fine regno» e pre conclave. Perché si parla del "dopo Bergoglio"?
Il ginocchio del Papa. Il toto-nomi dei papabili. La paura di arrivare impreparati alla Sede Vacante. Facciamo il punto
COREA DEL NORD
1 gior
Il coronavirus che dilaga e la (troppa) fame dei nordcoreani
I medici militari sono stati incaricati di portare con urgenza i farmaci di cui Pyongyang ha estremo bisogno
AFRICA
1 gior
«Le stuprano per curarle dall'omosessualità»
Cosa vuol dire essere gay in alcuni paesi africani? Lo spiega Sabrina Avakian, criminologa ed esperta in Diritti Umani
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile