Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch / STF (Ariel Schalit)
Il nonno di Eitan e il resto della famiglia Peleg: «Continueremo a combattere».
ISRAELE / ITALIA
29.11.21 - 14:490
Aggiornamento : 17:54

Respinto il ricorso del nonno: il piccolo Eitan rientra in Italia

La conferma della Corte Suprema israeliana: il piccolo sopravvissuto alla tragedia del Mottarone sarà presto in Italia

La famiglia Peleg, però, non molla: «Continueremo a combattere»

TEL AVIV / PAVIA - Il ricorso del nonno di Eitan, che si era opposto alla decisione del Tribunale di Tel Aviv di far tornare il bimbo in Italia, è stato respinto dalla Corte suprema israeliana.

Lo ha reso noto la famiglia, che ha informato che Eitan, l'unico sopravvissuto della tragedia del Mottarone, tornerà ora in Italia in via definitiva: non sono infatti più possibili altri ricorsi. Secondo la sentenza, come si legge sui media italiani, il giovane ha «vissuto in Italia quasi tutta la sua vita» e quindi non c'è motivo per allontanarlo dalla «sua residenza abituale», anche perché non c'è ragione di credere che il ritorno in Italia «possa provocare al piccolo un danno psichico o fisico». Il piccolo dovrà essere riportato in Italia non oltre il 12 dicembre.

La decisione della Corte suprema rappresenta uno snodo chiave nella vicenda tragica che si è consumata sull'asse Pavia - Tel Aviv, passando anche per Lugano. La speranza di molti, ora, è che il bimbo possa finalmente trovare un po' di pace, ma così non sembra.

La famiglia Peleg, infatti, non intende desistere: «Lo stato di Israele ha rinunciato oggi a un bambino ebreo, suo cittadino indifeso senza che la sua voce venisse ascoltata, per farlo vivere in terra straniera lontano dalle sue radici, dalla sua famiglia amata, da dove sono sepolti i suoi genitori e suo fratello minore», ha commentato la famiglia, come riportato da Sky News. «Continueremo a combattere con ogni modo legale per riportalo in Israele. Facciamo appello alle autorità italiane per riesaminare l'affidamento».

Nel frattempo, l'uomo accusato di aver aiutato il nonno del giovane di sei anni a rapirlo e portarlo in Israele è stato momentaneamente scarcerato (con obbligo di firma) dai giudici ciprioti. Una prossima udienza è prevista per il 2 dicembre, con l'eventuale estradizione che sarà comunicata entro 60 giorni.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
CINA
48 min
Olimpiadi di Pechino, stop alla vendita dei biglietti (in ottica anti-Covid)
Gli organizzatori scelgono di rafforzare ulteriormente la "bolla" che dovrà avvolgere atleti e addetti ai lavori
REGNO UNITO
2 ore
Come in Sudafrica, netta frenata di Omicron nel Regno Unito
Anche oltremanica il numero dei nuovi casi sta calando in modo deciso dopo il picco del 4 gennaio.
TONGA
4 ore
La britannica dispersa dopo lo tsunami è stata trovata morta
Il fratello della vittima ha confermato che il corpo è stato rivenuto dal marito con cui si era trasferita sulle isole
ITALIA
6 ore
Multa ai non vaccinati? Può essere tutt'altro che immediata
La sanzione entra in vigore il 1° febbraio ma prima di essere costretti a pagare possono passare anche 260 giorni
FRANCIA
8 ore
Eric Zemmour condannato per odio razziale
Il candidato di estrema destra alla presidenza dovrà pagare una multa di 10mila euro
EMIRATI ARABI UNITI
11 ore
Esplosioni e incendi ad Abu Dhabi in seguito ad un attacco con dei droni
Sono stati riportati almeno tre morti e diversi feriti. I ribelli Huthi hanno rivendicato l'operazione militare
RUSSIA
12 ore
Navalny «vive in un inferno» da 365 giorni
La denuncia di Amnesty International, secondo cui l'oppositore rischia ulteriori 15 anni di prigione
NUOVA ZELANDA
16 ore
Tonga, forse c'è stata una «nuova grande eruzione»
Lo confermereberro i sismografi, intanto dalla Nuova Zelanda il primo aereo per tentare di attestare i danni
COREA DEL SUD
18 ore
Uomini che odiano il femminismo
Il caso della Corea del Sud dove i gruppi maschilisti contro la «discriminazione di genere» sono sulla cresta dell'onda
REGNO UNITO
1 gior
«A Downing Street si beveva ogni venerdì sera»
Il "Partygate" continua far discutere: mentre Johnson pensa a licenziamenti e divieti, molti chiedono la sua rimozione
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile