Immobili
Veicoli
Reuters
Italia
05.11.21 - 10:330

Ogni cento manifestanti, uno steward per controllare mascherine e distanziamento

I portavoce dei No green Pass Trieste: «È un modo di limitare la nostra libertà di scendere in piazza»

TRIESTE - Manifestazioni, contagi e una nuova ordinanza. Il Friuli-Venezia-Giulia ha visto negli scorsi giorni un'impennata dei contagi, dovuta in gran parte ai cortei No green pass dove i partecipanti non sono generalmente muniti di mascherina e non rispettano le distanze interpersonali. Così il sindaco di Trieste Roberto Dipiazza ha emesso un'ordinanza secondo cui per continuare a manifestare, gli organizzatori dovranno provvedere a selezionare una persona ogni cento che controlli che i No green Pass indossino la mascherina e rispettino le distanze.

Oggi la regione ha riferito di un nuovo aumento dei contagi: 455 positivi su 6'114 tamponi in 24 ore. Inoltre il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi ha precisato in un comunicato che sono stati registrati tre decessi, tutti nella città di Trieste. Già da qualche giorno l'incidenza del coronavirus nella regione autonoma preoccupa la sanità ed è per questo motivo che è stata annunciata l'entrata in vigore di un'ordinanza che prevede che ogni cento manifestanti dovrà esserci uno steward che faccia rispettare ai partecipanti l'obbligo della mascherina e la distanza di sicurezza.

Il personale adibito dovrà indossare un simbolo riconoscibile, ovvero una pettorina fluorescente di colore giallo o arancione. Inoltre gli organizzatori dovranno «predisporre un elenco nominativo, completo di nome, cognome, luogo e data di nascita, degli steward da consegnare alla Questura». Firmata dal sindaco di Trieste, l'ordinanza ha validità dalla mezzanotte del 5 al 30 novembre. Sono previste multe dai 400 ai 1'000 euro nel caso l’ordinanza non venisse osservata.

Il Corriere della Sera riporta che per sabato 6 novembre è prevista una nuova manifestazione, organizzata dal Coordinamento No green Pass Trieste. Interpellati, i rappresentanti del movimento hanno dichiarato che chiederanno «alla piazza di rispettare le misure e il distanziamento». Ma dubitano che si atterranno alla richiesta sugli steward: «È chiaro che questa ordinanza è un modo di limitare la nostra libertà di manifestare quando non è possibile limitarla in altro modo. Sicuramente non cancelleremo la manifestazione per questo».

Reuters
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
UNIONE EUROPEA
2 ore
Omicron si è presa l'Europa
La variante, secondo l'ultimo rapporto dell'Ecdc, ha una prevalenza aggregata del 78% nel continente.
ITALIA
5 ore
In Italia sospesi quasi 2'000 medici non vaccinati
Gli inadempienti sono in totale oltre 33mila. In questa cifra sono però inclusi anche quelli che non possono vaccinarsi
SVIZZERA
7 ore
«Un dialogo ragionevole è necessario perché si calmi la tensione»
I ministri degli esteri di Usa e Russia soddisfatti dopo il meeting a Ginevra sull'Ucraina, ma l'allerta resta alta
LIVE CORONAVIRUS
LIVE
Anche l'Irlanda smantella (quasi tutte) le restrizioni
Il primo ministro Micheal Martin ha annunciato questa sera al Paese un quasi ritorno alla normalità
STATI UNITI
11 ore
L'alta trasmissibilità di Omicron non è causata da una maggiore carica virale
La variante sarebbe più contagiosa perché riesce a sfuggire meglio agli anticorpi, sottolineano due studi
STATI UNITI
13 ore
Quel piano per sostituire 16 grandi elettori di Biden con altrettanti pro Trump
Una manovra disperata portata avanti dal team del presidente e da Rudi Giuliani, scrive la Cnn
STATI UNITI
14 ore
Si rifiuta di tenere la mascherina, l'aereo è costretto a fare dietrofront
Poco meno di due ore in aria per il volo Miami-Londra, tornato sulla pista a causa di una passeggera molto combattiva
UNIONE EUROPEA
15 ore
App di tracciamento dei contatti: costate oltre 100 milioni, ma fallimentari
Solo il 5% dei casi è stato confermato dai vari strumenti in uso nell'Unione europea
BRASILE
1 gior
Sono tanti, sono armati e hanno preso il controllo delle favelas
Le autorità hanno lanciato un programma per «cambiare la vita della popolazione» delle favelas di Rio
GERMANIA
1 gior
Abusi nella Chiesa tedesca, «Ratzinger non agì in 4 casi»
Un rapporto stilato da uno studio legale fa luce sia su chi avrebbe perpetrato gli atti, sia su chi li avrebbe occultati
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile