Immobili
Veicoli
Afp
Alexei Navalny
Russia
28.10.21 - 19:250

Sempre più prigionieri politici in Russia

Secondo l'Organizzazione non governativa Memorial sarebbero più di 400

MOSCA - Nell'ultimo anno, il numero dei prigionieri politici in Russia è salito da 362 a 420: lo ha annunciato ieri l'Organizzazione non governativa per la difesa dei diritti umani Memorial, ripresa da diversi media.

Il responsabile del programma di sostegno ai prigionieri politici di Memorial, Serghiei Davidis, citato dall'Afp, ha precisato che il conteggio di Memorial usa le linee guida dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa e del Consiglio d'Europa per identificare i prigionieri politici ma che il numero reale è ritenuto "due o anche tre volte più alto".

"Adesso in Russia il numero di prigionieri politici è paragonabile a quello che c'era nella tarda Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche, finché Gorbaciov non li ha liberati", ha detto Davidis alla testata online Meduza. Secondo l'Afp, i dissidenti dell'epoca sovietica stimano che ci fossero oltre 700 prigionieri politici in Unione sovietica nel 1987.

Nell'elenco dei prigionieri politici, Memorial include l'oppositore russo in carcere Alexiei Navalny, considerato il principale avversario politico di Putin. Secondo la tv Dozhd, delle 420 persone nella lista, 360 sono ritenute perseguitate per motivi religiosi.

L'Afp sottolinea che Memorial nell'ultimo anno ha incluso tra i prigionieri politici 68 testimoni di Geova. Il gruppo religioso dei Testimoni di Geova è stato definito "estremista" dalle autorità russe nel 2017 e il Cremlino è accusato di perseguitare i fedeli con arresti, condanne e perquisizioni violando la libertà di religione garantita dalla Costituzione russa.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
1 ora
Vietato dalla scuola un romanzo sull'Olocausto
L'autore Art Spiegelman, vincitore del premio Pulitzer, si è detto «sconcertato»
COSTA RICA
4 ore
Assalto no-vax all'ospedale per «salvare un bambino dal vaccino»
Una trentina di persone è riuscita a fare irruzione nel nosocomio, ma non ad arrivare al bambino al quarto piano
MONDO
7 ore
«I casi gravi sono dovuti alla coda della Delta»: lo studio
L'osservazione dell'Istituto di ricerca Altamedica sull'evoluzione della variante: «Dati veramente tranquillizzanti»
TAGIKISTAN
13 ore
Isolati dal mondo, i pamiri temono per la loro incolumità
Vivono in una regione del Tagikistan, e da novembre sono stati tagliati fuori dal mondo
UCRAINA / GERMANIA
20 ore
5000 elmetti all'Ucraina: «E poi che altro ci manderanno? Dei cuscini?»
Il sindaco di Kiev pensa che l'offerta di Berlino non sia altro che «uno scherzo»
GERMANIA
1 gior
Odio, crimine, violenza: ora Telegram rischia grosso
È in arrivo una stretta a livello politico: o i proprietari vanno incontro alle autorità, o rischiano il divieto totale
ITALIA
1 gior
Quirinale, anche la terza fumata è nera
Alla terza votazione, il presidente della Repubblica uscente ha ricevuto 125 voti. Da domani si abbassa il quorum.
ITALIA
1 gior
Berlusconi sempre in ospedale (e di pessimo umore)
Pochissime le visite, ma segue gli sviluppi dell'elezione del presidente della Repubblica
FRANCIA
1 gior
Quel triangolo viola voluto dal Reich
La storia di Simone Arnold e della sua famiglia, per far luce sulle persecuzioni tedesche dei testimoni di Geova
MEDIO ORIENTE
1 gior
La neutralità della "Svizzera dell'Arabia" è sotto attacco
L'Oman si definisce neutrale, e intende tentare di risolvere qualsivoglia conflitto con colloqui di pace e diplomazia
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile