AFP
STATI UNITI
24.10.21 - 20:530

Guanti macchiati di sangue venduti come nuovi negli Usa

In Thailandia esiste un mercato nero dei guanti per uso medico, che vengono semplicemente ridipinti

NEW YORK - Insieme alle mascherine, c'è un altro dispositivo di protezione con cui abbiamo imparato a convivere dallo scoppio della pandemia: i guanti monouso. Poco utilizzati dalle persone comuni, sono un accessorio indispensabile per il personale sanitario, soprattutto durante un'emergenza sanitaria. 

Ora la Cnn ha rivelato, attraverso un'inchiesta, il traffico illecito di decine di milioni di guanti per uso medico dalla Thailandia. Nel Paese infatti esiste da mesi un mercato nascosto di guanti in nitrile. Vere e proprie strutture offrono un servizio di "ripristino" di guanti usati, alcuni con ancora macchie di sangue e sporchi, che vengono semplicemente ripitturati di azzurro. Le autorità thailandesi stanno cercando di arginare il fenomeno, ma ciò non ha impedito alle aziende di spedire in più parti del mondo guanti già utilizzati. 

Il motivo del riutilizzo dei guanti è presto spiegato: con la pandemia la domanda di questi dispositivi di protezione è schizzato alle stelle. Ma la produzione, complici anche le chiusure e i lockdown, non è riuscita a reggere il passo. Le aziende, soprattutto thailandesi e vietnamite, hanno dunque preso la palla al balzo. 

Tuttavia i controlli sono arrivati troppo tardi, anche perché negli USA i regolamenti sull'importazione di attrezzature mediche protettive sono state in parte temporaneamente sospese.  

A febbraio un'azienda statunitense ha avvertito le autorità quando ha ricevuto una spedizione di guanti di qualità scadente e sporchi da una fabbrica thailandese. Eppure questa azienda è riuscita a spedire altri milioni di paia nei mesi successivi, senza che venisse fermata. Gli ultimi pezzi sono arrivati a luglio. 

Attualmente sono in corso indagini penali da parte delle autorità statunitensi e thailandesi. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
MONDO
LIVE
Omicron ha una variante “occulta” che la rende difficile da tracciare
In Austria ospedali allo stremo, in Spagna si vaccinano i bambini e l'Oms ragiona sull'obbligo vaccinale
GERMANIA
9 ore
Dalla paura alla strage, così si è svolto il dramma di Brandeburgo
Una coppia e i loro tre bambini sono stati trovati morti in casa nel fine settimana
EGITTO
11 ore
Patrick Zaki sarà scarcerato (ma non assolto)
La conferma oggi da parte delle autorità egiziane che confermano come il processo si farà, ma a febbraio 2022
STATI UNITI
13 ore
Quel processo da 50 miliardi al sedicente creatore dei Bitcoin
Si è tenuto a Miami e ha visto sul banco degli imputati un informatico australiano 46enne che sostiene di averli creati
LE FOTO
FRANCIA
16 ore
L'esplosione e poi il crollo, in piena notte
All'origine del crollo, informano i pompieri, potrebbe esserci stata una fuga di gas
MONDO
18 ore
Covid, l'Oms "boccia" il plasma dei convalescenti
La terapia «non incrementa le chance di sopravvivenza né riduce la necessità di ricorrere alla ventilazione meccanica»
REGNO UNITO
1 gior
«Facebook ha lucrato sul genocidio dei Rohingya»
Lo sostiene una doppia class action che chiede al social di Zuckerberg 150 miliardi di dollari
Francia
1 gior
Ordinano stupri online, è la nuova frontiera del turismo sessuale
Chi paga questo "servizio" è nel 100 per cento dei casi un uomo e non è escluso che sia un padre di famiglia
ITALIA
1 gior
Brevettato il "trucco" per ingannare il coronavirus
I risultati di uno studio italiano. Basato sull'uso di aptameri, potrebbe essere il primo tassello di un nuovo farmaco.
LA FOTO
STATI UNITI
1 gior
La foto di Natale con i fucili d'assalto che fa discutere gli USA
L'albero addobbato, la famiglia riunita, e i... fucili d'assalto. Un'immagine che ha provocato una marea di polemiche
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile