Immobili
Veicoli
Keystone
+2
Italia
16.10.21 - 15:120

In migliaia manifestano in piazza perché il fascismo «è un attacco alla dignità di tutto il Paese»

Centro-sinistra e sindacati chiedono che venga rivista la Costituzione italiana con nuove riforme

ROMA - Centinaia, migliaia o forse 50mila. Scendono in piazza per chiedere nuove riforme nei principi fondamentali della Costituzione italiana. Questo dopo i disordini avvenuti a Roma sabato scorso, quando dei manifestanti di matrice fascista hanno attaccato il sindacato più antico d'Italia.

«Siamo in piazza per difendera la democrazia», così ha dato via Maurizio Landini, segretario generale della Confederazione generale italiana del lavoro (Cgil), alla manifestazione dei sindacati e delle forze politiche di centro-sinistra "Mai più fascismi". «L'attacco al sindacato è un attacco alla dignità di tutto il paese. Siamo qui per difendere ed estendere la democrazia nel nostro Paese e in Europa».

Bandiere rosse, Bella ciao cantata in coro e slogan di lotta sono iniziati questo pomeriggio per i fatti avvenuti lo scorso sabato. A Roma, infatti, in seguito alle proteste pacifiche autorizzate dal comune no green pass, a cui hanno partecipato decine di migliaia di persone, la situazione è degenerata per la presenza di manifestanti di matrice fascista. Nelle prime ore notturne si era arrivati a scontri con la polizia e arresti, una decina, perché delle persone avevano attaccato la sede principale della Cgil, distruggendo quanto trovavano sul loro passaggio. Inoltre, avevano anche attaccato un pronto soccorso dove era stato ricoverato in seguito al fermo un compagno. Non è escluso che alcuni no green pass si fossero aggiunti ai moti violenti.

Intanto centinaia di persone hanno già raggiunto il palco allestito in piazza San Giovanni, ma ne sono attese almeno 50mila nelle prossime ore. La polizia sorveglia già la zona e un elicottero della Questura sorvola l'area. «L'attacco al sindacato è in realtà un attacco alla dignità del lavoro di tutto il Paese. E noi siamo qui non per difendere qualcuno ma per difendere la democrazia e per estenderla».

Keystone
Guarda tutte le 6 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
14 min
Quirinale, Salvini prepara il suo "all in"
Il leader della Lega punta su Elisabetta Casellati e cerca un accordo con Renzi o i 5 Stelle. Alle 11 la terza votazione
FRANCIA
1 ora
Quel triangolo viola voluto dal Reich
La storia di Simone Arnold e della sua famiglia, per far luce sulle persecuzioni tedesche dei testimoni di Geova
MEDIO ORIENTE
3 ore
La neutralità della "Svizzera dell'Arabia" è sotto attacco
L'Oman si definisce neutrale, e intende tentare di risolvere qualsivoglia conflitto con colloqui di pace e diplomazia
GERMANIA
11 ore
Diversi governi hanno sfruttato la pandemia per opprimere i diritti umani
«Molti leader hanno usato la pandemia di Covid-19 come pretesto per ridurre la supervisione e la responsabilità»
ITALIA
13 ore
Quirinale, niente di fatto anche oggi
Le schede bianche sono state la costante anche della seconda votazione
GERMANIA
15 ore
Il 18enne che ha sparato ai compagni «avrebbe potuto fare una strage»
«Le persone devono essere punite» aveva scritto al padre via Whatsapp, pochi minuti prima
LE FOTO
OCEANO PACIFICO
22 ore
Tra gli aiuti diretti a Tonga, un focolaio di Covid
Sulla "HMAS Adelaide" della marina australiana ci sono 23 membri dell'equipaggio positivi al coronavirus
ITALIA
1 gior
Da Amadeus, a Vasco e Siffredi: i non "quirinabili" votati
Pioggia di schede bianche ieri a Montecitorio, ma non senza qualche nome curioso. E no, non è la prima volta.
COREA DEL NORD
1 gior
La Corea del Nord testa nuovi missili
Il Sud avvisa: «Dobbiamo condurre un'analisi dettagliata»
UCRAINA/RUSSIA
1 gior
Dalla «minaccia russa» all'«isteria europea», il confine è sempre più rovente
Stati Uniti e Regno Unito richiamano a casa i dipendenti delle ambasciate e la Nato manda rinforzi armati all'Ucraina
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile