Green pass obbligatorio, in Italia si teme il caos
keystone-sda.ch (FABIO FRUSTACI)
ITALIA
13.10.21 - 10:450
Aggiornamento : 11:48

Green pass obbligatorio, in Italia si teme il caos

La misura entrerà in vigore da venerdì. Viminale e intelligence sono già in allerta per eventuali blocchi e scioperi

ROMA - Mancano ormai meno di 48 ore all'entrata in vigore del "Green pass" obbligatorio sul lavoro in Italia. La data del 15 ottobre è segnata da settimane sul calendario e - soprattutto dopo i fatti dello scorso fine settimana - le autorità della Penisola e il ministero dell'Interno sono già in stato di allerta per il possibile caos tra scioperi, manifestazioni, proteste e blocchi autostradali.

Stando a quanto riporta questa mattina Repubblica, i servizi di intelligence stanno monitorando con attenzione la situazione sui social network e quei canali Telegram che fanno parte delle galassie "no vax" e "no pass".

Il quadro si presenta critico anche nei porti. In particolare in quello di Trieste, che rischia una vera e propria paralisi dato che, cifre dei sindacati alla mano, si parla di circa il 40% della forza lavoro dello scalo (circa 950 persone) che risulta ancora sprovvista di pass sanitario. Se il certificato sarà obbligatorio «bloccheremo il porto. Non si entrerà. Noi lavoratori siamo compatti» ha detto il coordinatore dei lavoratori Stefano Puzzer, confermando il duro braccio di ferro con le istituzioni.

E infine il capitolo tamponi. Nella vicina Penisola si contano a oggi circa 2.5 milioni di lavoratori non vaccinati che dovranno testarsi per potersi recare in ufficio. Un problema non da poco, come dimostra un semplice calcolo. Facendo ricorso ai test antigenici rapidi (che hanno una validità di 48 ore) ne serviranno tre a settimana. Il totale sarebbe quindi pari a circa 7.5 milioni di tamponi rapidi, oltre un milione al giorno. E le prenotazioni, come era immaginabile e il Sole 24 ore lo conferma, si stanno spostando tutte alle prime ore del mattino. I vertici di Fedefarma hanno confermato di essere «pronti a uno sforzo eccezionale per aumentare l'offerta», ma sarà sufficiente?

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
7 ore
Violenza sessuale sul treno e in stazione: due arresti
Si tratta di due giovani, un italiano e un nordafricano
FOTO
FRANCIA
8 ore
«La riconquista è ormai cominciata»
Tensione al primo comizio di Eric Zemmour da candidato all'Eliseo: manifestanti antirazzisti hanno fatto irruzione
FOTO
STATI UNITI
11 ore
1 milione di cauzione per i genitori del ragazzo autore della strage nel liceo di Oxford
I due, che si erano dati alla macchia, sono accusati di omicidio involontario plurimo. I nuovi dettagli dell'inchiesta
STATI UNITI
16 ore
Come l'ombra di Jeffrey Epstein potrebbe salvare Ghislaine Maxwell
Conclusa la prima settimana di processo facciamo un riassunto e tentiamo di capire come potrebbero andare le prossime
INDONESIA
18 ore
Eruzione del Semeru, i morti sono almeno 13
Le operazioni di soccorso proseguono. Estratte dalle macerie 10 persone vive. Quasi una sessantina i feriti
REGNO UNITO
1 gior
Feste nonostante le restrizioni: Boris Johnson segnalato alla polizia
La Metropolitan Police sta valutando le segnalazioni di due parlamentari laburisti
GERMANIA
1 gior
Trovati cinque cadaveri all'interno di un'abitazione
Il fatto è avvenuto a Königs Wusterhausen, a sud di Berlino: si tratta di due adulti e tre bambini
Stati Uniti
1 gior
Incriminati i genitori del killer di Oxford
La scuola li aveva convocati per esprimere alcune preoccupazioni. Irreperibili per alcune ore, sono stati arrestati
Italia
2 gior
Si spengono i riflettori sul piccolo Eitan. Dopo 84 giorni è tornato a casa
La famiglia: «Ora ha bisogno di serenità e tranquillità per affrontare un percorso di recupero delicato»
Regno Unito
2 gior
Avevano torturato un bimbo fino alla morte, condannati
Arthur Labinjo-Hughes aveva solo sei anni. Il padre con la fidanzata gli hanno fatto subire «crudeli abusi»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile