Immobili
Veicoli
Reuters
PAESI BASSI
04.10.21 - 20:500

Dose extra per gli immunodepressi e richiamo (forse) dopo sei mesi per tutti gli altri

L'Ema ha comunicato oggi le nuove raccomandazioni nella campagna vaccinale, tutte basate su dati scientifici

AMSTERDAM - Prima, seconda e adesso terza. È in arrivo il richiamo del vaccino per gli immunodepressi. L'Agenzia europea per i medicinali (Ema) ha inoltre confermato che a sei mesi di distanza della seconda inoculazione potrebbe essere possibile per alcune persone con un sistema immunitario sano sopra i 18 anni dover ricorrere a un terzo shot.

In Ticino 120 persone hanno già ricevuto la terza dose, questo su prescrizione medica in quanto si tratta di persone fragili. Ora l'Ema ne raccomanda la somministrazione in modo ufficiale in tutte quelle persone con un sistema immunitario compromesso, che possono essere pazienti con tumori, patologie pregresse che indeboliscono il corpo o che hanno subito dei trapianti. L'Agenzia ha esaminato diversi studi e i dati mostrano come una dose extra di BionTech, Pfizer o Moderna somministrato dopo almeno 28 giorni dalla seconda dose aumenti la capacità di produrre anticorpi contro il Covid-19. L'Ema si impegna a seguire le direttive di ulteriori studi a riguardo e di continuare a monitorare la situazione.

Le novità potrebbero arrivare anche per chi è tutto sommato sano, ovvero ha un sistema immunitario normale. Anche qui l'Agenzia ha esaminato diversi dati che mostrano come in alcuni casi le persone tra i 18 e i 55 anni potrebbero doversi sottoporre a una terza dose. Il richiamo potrebbe essere quindi preso in considerazione dopo almeno sei mesi dalla seconda inoculazione, se necessario.

L'Ema tiene a precisare che tra richiamo e dose extra c'è molta differenza. Il primo è come il classico vaccino che viene inoculato a una certa distanza di tempo, come succede nel caso dell'influenza classica, piuttosto che l'epatite B, che di norma prevede tre dosi. La extra è invece uno shot che va a rafforzare le prime due nei pazienti fragili così da avvicinarsi il più possibile alla protezione di chi è di base sano.

In un comunicato rilasciato oggi l'Agenzia scrive che «a livello nazionale, gli organismi di sanità pubblica possono emettere raccomandazioni ufficiali sull'uso delle dosi di richiamo, tenendo conto dei dati di efficacia emergenti e dei dati di sicurezza limitati. Il rischio di condizioni cardiache infiammatorie o altri effetti collaterali molto rari dopo un richiamo non è noto e viene attentamente monitorato».

L’implementazione di ulteriori dosi è prerogativa dei gruppi consultivi tecnici nazionali. Ciò vuol dire che gli stati singoli «sono nella posizione migliore per tenere conto delle condizioni locali, compresa la diffusione del virus, la disponibilità di vaccini e le capacità dei sistemi sanitari nazionali».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
UNIONE EUROPEA
2 ore
Omicron si è presa l'Europa
La variante, secondo l'ultimo rapporto dell'Ecdc, ha una prevalenza aggregata del 78% nel continente.
ITALIA
5 ore
In Italia sospesi quasi 2'000 medici non vaccinati
Gli inadempienti sono in totale oltre 33mila. In questa cifra sono però inclusi anche quelli che non possono vaccinarsi
SVIZZERA
6 ore
«Un dialogo ragionevole è necessario perché si calmi la tensione»
I ministri degli esteri di Usa e Russia soddisfatti dopo il meeting a Ginevra sull'Ucraina, ma l'allerta resta alta
LIVE CORONAVIRUS
LIVE
Anche l'Irlanda smantella (quasi tutte) le restrizioni
Il primo ministro Micheal Martin ha annunciato questa sera al Paese un quasi ritorno alla normalità
STATI UNITI
11 ore
L'alta trasmissibilità di Omicron non è causata da una maggiore carica virale
La variante sarebbe più contagiosa perché riesce a sfuggire meglio agli anticorpi, sottolineano due studi
STATI UNITI
13 ore
Quel piano per sostituire 16 grandi elettori di Biden con altrettanti pro Trump
Una manovra disperata portata avanti dal team del presidente e da Rudi Giuliani, scrive la Cnn
STATI UNITI
14 ore
Si rifiuta di tenere la mascherina, l'aereo è costretto a fare dietrofront
Poco meno di due ore in aria per il volo Miami-Londra, tornato sulla pista a causa di una passeggera molto combattiva
UNIONE EUROPEA
15 ore
App di tracciamento dei contatti: costate oltre 100 milioni, ma fallimentari
Solo il 5% dei casi è stato confermato dai vari strumenti in uso nell'Unione europea
BRASILE
1 gior
Sono tanti, sono armati e hanno preso il controllo delle favelas
Le autorità hanno lanciato un programma per «cambiare la vita della popolazione» delle favelas di Rio
GERMANIA
1 gior
Abusi nella Chiesa tedesca, «Ratzinger non agì in 4 casi»
Un rapporto stilato da uno studio legale fa luce sia su chi avrebbe perpetrato gli atti, sia su chi li avrebbe occultati
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile