keystone-sda.ch (Luigi Salsini)
Mimmo Lucano attacca: dietro alla sua condanna ci sono «un magistrato e un politico».
ITALIA
01.10.21 - 12:150

Mimmo Lucano: dietro la condanna ci sono «un magistrato molto importante» e «un politico di razza»

L'ex sindaco di Riace assicura: «Rifarei tutto». E domenica prenderà parte alle elezioni regionali in Calabria

RIACE - «Dietro la mia condanna ci sono ombre poco chiare». È quanto sostiene Mimmo Lucano, l'ex sindaco del comune calabrese di Riace che ieri è stato condannato a 13 anni e due mesi di reclusione per illeciti nella gestione dei migranti.

Una pena ben superiore rispetto alla richiesta del pubblico ministero (7 anni e 11 mesi) e che fa sta facendo molto discutere in Italia. Lucano, intervistato dal Corriere della Sera, sostiene che i responsabili di quanto sta passando siano «un magistrato molto importante» e «un politico di razza», che «hanno dall’inizio cercato di offuscare la mia immagine, il mio impegno verso gli immigrati, i più deboli». Alla richiesta del giornalista di sapere i nomi, Lucano risponde: «Voglio prima leggere le motivazioni della sentenza. Mi aspettavo un’assoluzione piena. Io non mi sono mai lasciato intimidire da nessuno. Per ora hanno vinto loro, ma siamo solo al primo grado. Ci sarà l’appello».

Lucano lascia intendere che ci siano presunte gelosie dovute alla grande popolarità - «mai cercata», sottolinea Lucano - ottenuta in passato. Il riconoscimento della rivista Fortune e la fiction Rai con Beppe Fiorello sarebbero state le gocce che hanno fatto traboccare il vaso. C'è poi la severità della sentenza: «In effetti è stata una condanna senza precedenti. Sono arrabbiato e deluso per un verdetto che ritengo ingiusto sotto ogni profilo. Quello che più mi fa rabbia, però, è che è stata attaccata la mia moralità. Io sono un uomo specchiato e onesto, non ho neanche i soldi per pagare i miei avvocati».

Guardandosi indietro, Lucano cambierebbe qualcosa? «Rifarei tutto», assicura. E domenica prenderà parte regolarmente alle elezioni regionali in Calabria. «Non vedo perché dovrei tirarmi indietro. So benissimo che l’interdizione per cinque anni e la legge Severino non mi consentiranno, se eletto, di far parte del Consiglio regionale. Però voglio conoscere il mio destino. Sapere se ancora la gente ha fiducia in me».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
LIVE
MONDO
LIVE
«Omicron dà sintomi lievi»
La presidente dell'Associazione dei medici del Sudafrica dà una speranza sulla nuova variante del virus.
ITALIA
22 ore
I No-Pass lanciano gli home bar: «Come al ristorante ma a casa»
È L'ultima idea nata sui social per eludere il Super Green Pass che entrerà in vigore il prossimo sei dicembre.
MILANO
1 gior
A Milano da oggi si torna alla mascherina all'aperto
La disposizione sarà valida in tutto il centro città almeno fino al 31 dicembre.
KOSOVO
1 gior
Attacca uno scuolabus imbracciando un Kalashnikov
La mattanza è avvenuta ieri sera nel villaggio di Gllogjan: deceduti due studenti e l'autista.
CINA
1 gior
«Profondamente preoccupato per Peng Shuai»
Il presidente della Wta Steven Simon non è tranquillo sulle condizioni della tennista cinese.
SUDAFRICA
1 gior
Tutti in fuga da Omicron
Fuggi fuggi generale tra i viaggiatori che stanno cercando di prendere gli ultimi voli per abbandonare il Sudafrica.
Stati Uniti
1 gior
La pillola di Merck è meno efficace del previsto
La Food and drug amministration si è attivata per capire se l'uso di questo farmaco dovrebbe essere limitato
MESSICO
1 gior
Freni rotti, poi lo schianto. Sono 19 le vittime
L'incidente sembra essere stato causato dalla rottura dei freni del veicolo.
MONDO
1 gior
Omicron, vaccino possibile entro 3 mesi
Ma potrebbero esserne necessari nove prima della sua eventuale approvazione.
FOTO
Regno Unito
1 gior
«Crescita infinita=Pianeta finito». Extinction Rebellion contro Amazon
Un portavoce della grande A: «Porteremo le nostre emissioni a zero entro il 2040, sostenendo anche le piccole imprese»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile