Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch (Marcos Pin)
+5
ECUADOR
01.10.21 - 07:340

La polizia seda la rivolta, ma i morti sono almeno 118

Le autorità hanno ripreso il controllo della prigione di Guayaquil: «Tutto è calmo, i detenuti sono nelle loro celle».

Quello andato in scena da martedì nella struttura nel sud-ovest del Paese è il peggio massacro nella storia carceraria dell'America Latina.

QUITO - La polizia ha ripreso ieri sera il controllo della prigione di Guayaquil, nel sudovest dell'Ecuador, dove almeno 118 detenuti sono morti negli scontri avvenuti da martedì, il peggior massacro nella storia carceraria dell'America Latina.

Circa 118 persone sono state uccise, sei delle quali decapitate, e 86 ferite, hanno informato le autorità giudiziarie. «Tutto è calmo, i detenuti sono nelle loro celle», ha detto il comandante di polizia Tannya Varela, rivolgendosi alla stampa nel complesso carcerario di Guayaquil dopo un'operazione che ha coinvolto 900 agenti, di cui due rimasti feriti. Carri armati militari e soldati sono stati posizionati intorno alla prigione, dove centinaia di familiari di detenuti aspettano notizie dei loro cari.

Gli scontri erano iniziati quando i prigionieri di una banda stavano festeggiato il compleanno di uno dei loro leader e si vantavano di controllare la prigione, scatenando la furia delle organizzazioni rivali nelle altre ali dell'edificio. Secondo la Procura «la lotta per il potere all'interno del carcere e l'intenzione delle autorità di trasferire i capi delle organizzazioni criminali in altre prigioni del Paese sono stati i fattori scatenanti».

keystone-sda.ch (MARCOS PIN)
Guarda tutte le 9 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
49 min
Sopravvissuta al killer, a 11 anni: «Ho finto di essere morta»
«È stato terrificante», racconta il piccolo Jayden. «Qualcuno ha acceso della musica triste», ricorda Miah
FOTO
UCRAINA
1 ora
Ricostruire l'aereo più grande del mondo per «onorare la memoria degli eroi»
Per il presidente Zelensky è «una questione di ambizione», ma l'investimento economico sarà ingente
UCRAINA:SEGUI IL LIVE
LIVE
«L'Occidente ha dichiarato una guerra totale al mondo russo»
Il ministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov: «Cancellazione della cultura russa? Abbiamo raggiunto l'assurdità»
FRANCIA
5 ore
Eliminate più di 3'000 tonnellate di prodotti Kinder
Il Direttore di Ferrero Francia: «È una crisi straziante»
CANADA
7 ore
Si aggira con un fucile vicino a una scuola, ucciso dagli agenti
Ampio dispiegamento di polizia quest'oggi a Toronto: un uomo armato ha creato il panico
STATI UNITI
8 ore
Il marito dell'insegnante eroica è morto «dal troppo dolore»
Un attacco cardiaco ha stroncato il marito di Irma García, a soli due giorni dalla sparatoria
MONDO
9 ore
Se il riscaldamento globale ti raggela la camera da letto
L'aumento delle temperature potrebbe avere un'influenza sulla riproduzione della specie umana. L'allarme degli esperti
ITALIA
17 ore
Errori umani e una fune vecchia
L'inchiesta tecnica sulla tragedia del Mottarone ha portato i primi risultati, a un anno dall'evento
UCRAINA
19 ore
A Mariupol i bambini vengono "de-ucrainizzati"
La denuncia di Kiev: nella città conquistata dai russi è partita la propaganda di massa, anche nelle scuole
UCRAINA
21 ore
I destini paralleli delle fabbriche-bunker in Ucraina
Prima la Azovstal a Mariupol, ora la Azot di Severodonetsk
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile