keystone-sda.ch
La locandina diramata dal Dipartimento di Stato USA.
MALI / FRANCIA
16.09.21 - 07:220

La Francia annuncia di aver «neutralizzato» un capo jihadista

Al-Sahrawi era a capo dello Stato islamico del Gran Sahara, sulla sua testa c'era una taglia da 5 milioni

L'annuncio del Presidente Macron: «Un grande successo»

GAO - Il capo del gruppo jihadista dello Stato islamico del Gran Sahara (Eigs), Adnan Abou Walid al-Sahrawi è stato «neutralizzato» dalle forze francesi.

Lo ha annunciato il presidente francese Emmanuel Macron su Twitter, spiegando che si tratta di un «altro grande successo nella nostra lotta contro i gruppi terroristici nel Sahel». Poco dopo, L'Eliseo ha confermato che il leader dell'Isis del Sahara, attivo tra Mali, Niger e Burkina Faso, è stato «ucciso». 

L'EIGS è considerato responsabile della maggior parte degli attentati nell'area dei tre confini, a cavallo tra Mali, Niger e Burkina Faso. 

Al-Sahrawi era nato a El Aaiún, in Marocco, zona contesa del Sahara occidentale, da una ricca famiglia di commercianti fuggita poi in Algeria. Da giovane si era unito al Fronte Polisario, poi dopo la laurea in Algeria aveva aderito, nel 1998, all'Unione dei Giovani Sahrawi. Nel 2010 si era unito ad una fazione di al-Qaeda nel Maghreb islamico, diventandone presto il portavoce.

Nel 2013, si autodefiniva capo di un'organizzazione chiamata Mujahideen Shura Council a Gao, in Mali. Nel 2015 dichiarava la sua fedeltà ad Abu Bakr al-Baghdadi. A lui si fanno risalire numerosi attentati, anche ad occidentali, nella «zona dei tre confini», tanto che il 4 ottobre 2019, gli Stati Uniti hanno offerto a chi avesse fornito informazioni su di lui una taglia da 5 milioni di dollari.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
AFGHANISTAN
5 ore
A otto anni con l'ombra della fame: «A volte dormo senza aver mangiato»
La testimonianza di una famiglia di Kabul, sentita da Save The Children: «Tutto è diventato costoso».
ARABIA SAUDITA
7 ore
Mohammed bin Salman suggerì di uccidere re Abdullah?
Lo ha dichiarato un ex alto funzionario dell'intelligence saudita alla trasmissione 60 Minutes
REGNO UNITO
9 ore
La talpa ed i "Facebook Papers", il social vede sempre più buio
Dopo il suo esposto negli Stati Uniti, l'ex dipendente ha oggi raggiunto anche i legislatori britannici
GERMANIA
12 ore
Sposò la causa dell'ISIS, condannata a dieci anni di carcere
La donna, oltre a far parte del gruppo estremista, avrebbe assistito senza agire all'omicidio di una bambina
ISRAELE
13 ore
Eitan dovrà tornare in Italia
La decisione di oggi del tribunale di Tel Aviv ha dato ragione alla zia paterna, ma il ricorso è molto probabile
MONDO
13 ore
Plastica: Coca-Cola e Pepsi sono i più grandi inquinatori al mondo
Terzo posto per Unilever, sponsor principale del vertice sul clima COP26, quarto posto per la svizzera Nestlé
SUDAN
16 ore
Premier in manette, scontri, fiamme e feriti. Cosa sta succedendo in Sudan?
Il paese africano si stava dirigendo verso un'elezione democratica, che è messa ora in pericolo dall'esercito
STATI UNITI
18 ore
Cosa è successo quel giorno sul set di “Rust”
Tanta maretta nella troupe, un aiuto regista superficiale e molto stress dietro a quelle riprese finite in tragedia
STATI UNITI
22 ore
Ripulire le strade "razziste", il sogno americano di Alex
Si punta il dito perfino contro le vie dedicate a Cristoforo Colombo
ITALIA
1 gior
Dallo sballo allo stupro, Ghb la droga che dilaga
Disinibire ma anche sedare fino quasi al coma, perché questo stupefacente non è mai stato così popolare
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile