keystone
ITALIA
15.09.21 - 21:460

Grandi navi fuori da Venezia: è legge

La Camera ha approvato il decreto che vuole tutelare i canali della Laguna

VENEZIA - Le Grandi Navi devono stare fuori da Venezia. È il cuore del decreto varato dal consiglio dei ministri italiano il 13 luglio per evitare l'iscrizione di Venezia nella lista del patrimonio dell'umanità Unesco in pericolo e che oggi, grazie all'ok arrivato alla Camera con 363 voti favorevoli, 15 contrari e 4 astenuti, diventa legge.

«Un punto fermo in quel percorso di tutela e salvaguardia della città di Venezia che da anni stiamo portando avanti e che finalmente ha trovato nel presidente del Consiglio Mario Draghi un serio alleato», il commento a caldo del sindaco di Venezia Brugnaro.

In parte modificato nel passaggio al Senato, con un incremento delle risorse per le compensazioni e più garanzie di attenzione all'impatto ambientale oltre ad un maggiore coinvolgimento degli enti locali nelle decisioni, il testo della legge conferma comunque in tutti i suoi passaggi più importanti quello del decreto di luglio.

Nel Bacino di San Marco, nel Canale di San Marco e nel Canale della Giudecca è vietato ormai dal primo agosto, il transito di navi con stazza superiore alle 25.000 tonnellate o una lunghezza dello scafo a galleggiamento superiore a 180 metri o un tiraggio aereo superiore a 35 metri (con esclusione delle navi a propulsione mista vela-motore) o che impieghino come carburante gasolio con una percentuale di zolfo superiore allo 0,1%

Il decreto stabilisce compensazioni in favore delle compagnie di navigazione, dei gestore del terminal di approdo interessati dal divieto di transito e di altre imprese.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
REGNO UNITO
26 min
La talpa ed i "Facebook Papers", il social vede sempre più buio
Dopo il suo esposto negli Stati Uniti, l'ex dipendente ha oggi raggiunto anche i legislatori britannici
GERMANIA
2 ore
Sposò la causa dell'ISIS, condannata a dieci anni di carcere
La donna, oltre a far parte del gruppo estremista, avrebbe assistito senza agire all'omicidio di una bambina
ISRAELE
4 ore
Eitan dovrà tornare in Italia
La decisione di oggi del tribunale di Tel Aviv ha dato ragione alla zia paterna, ma il ricorso è molto probabile
MONDO
4 ore
Plastica: Coca-Cola e Pepsi sono i più grandi inquinatori al mondo
Terzo posto per Unilever, sponsor principale del vertice sul clima COP26, quarto posto per la svizzera Nestlé
SUDAN
6 ore
Premier in manette, scontri, fiamme e feriti. Cosa sta succedendo in Sudan?
Il paese africano si stava dirigendo verso un'elezione democratica, che è messa ora in pericolo dall'esercito
STATI UNITI
9 ore
Cosa è successo quel giorno sul set di “Rust”
Tanta maretta nella troupe, un aiuto regista superficiale e molto stress dietro a quelle riprese finite in tragedia
STATI UNITI
13 ore
Ripulire le strade "razziste", il sogno americano di Alex
Si punta il dito perfino contro le vie dedicate a Cristoforo Colombo
ITALIA
19 ore
Dallo sballo allo stupro, Ghb la droga che dilaga
Disinibire ma anche sedare fino quasi al coma, perché questo stupefacente non è mai stato così popolare
STATI UNITI
22 ore
Milioni di guanti sporchi venduti come nuovi
In Thailandia esiste un mercato nero dei guanti per uso medico, che vengono semplicemente ridipinti
GERMANIA
1 gior
Tragico incendio a Reisbach, quattro morti tra cui una giovane incinta e il suo bambino
I soccorritori hanno tentato di salvare il bimbo che aveva in grembo con un parto cesareo, ma senza successo
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile