keystone-sda.ch (CLEMENS BILAN)
Il cancelliere austriaco Sebastian Kurz è categorico: «Non accoglieremo nel nostro Paese nessun afghano in fuga, non sotto il mio potere».
AUSTRIA
14.09.21 - 09:080
Aggiornamento : 09:38

Kurz è categorico: «Non accoglieremo nessun afghano in fuga, non sotto il mio potere»

«La nostra posizione è realista: l'integrazione è molto difficile» ha dichiarato il cancelliere

VIENNA - «Non accoglieremo nel nostro Paese nessun afghano in fuga, non sotto il mio potere». Lo dice in un'intervista al quotidiano italiano La Stampa Sebastian Kurz, il 35enne cancelliere austriaco.

«È chiaro a tutti - spiega Kurz - che la politica del 2015 sui rifugiati non può essere la soluzione, né per Kabul né per l'Unione europea. Con più di 44mila afghani entrati nel nostro Paese in questi anni, l'Austria ospita già la quarta più grande comunità afghana nel mondo, se consideriamo la distribuzione di migranti per numero di abitanti».

Solo quest'anno, «da noi sono arrivati circa 8.000 rifugiati, di cui un quinto da Kabul, attraverso la rotta balcanica tuttora aperta», aggiunge il cancelliere austriaco. «La nostra posizione è realista: l'integrazione degli afghani è molto difficile e richiede un dispendio di energie che non possiamo permetterci».

Quando si dice «che non siamo solidali, questo non è vero. Ci stiamo concentrando sul sostegno ai Paesi vicini all'Afghanistan e stanziamo 20 milioni di euro a questo scopo: per fornire protezione e assistenza agli afghani nella regione». I drammatici sviluppi a Kabul «hanno colto tutti di sorpresa». Ora secondo Kurz l'Europa deve esercitare «una pressione massiccia sui talebani, affinché continuino a rispettare i diritti delle donne e i diritti umani».

Inoltre bisognerebbe concentrarsi «a dare sostegno agli Stati confinanti, perché si prendano cura dei rifugiati e della lotta contro il terrorismo islamico, specialmente l'Isis-K». L'Europa «deve collaborare ancora di più nella lotta contro il terrorismo islamico».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
NORDEST EUROPEO
3 ore
Rubinetti russi agli sgoccioli in una Moldavia sempre più europea
Tra le autorità moldave e la società russa fornitrice di gas Gazprom è scontro totale per un aumento dei prezzi
MONDO
8 ore
Niente più fame nel mondo? Basterebbe il 2% del patrimonio di Elon Musk
Il direttore del Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite invita i più ricchi del pianeta a «farsi avanti»
STATI UNITI
11 ore
Di cosa è morto Brian Laundrie? L'autopsia non dà una risposta
La vicenda dei due giovani continua a far parlare di sé, e sono ancora molte le domande senza risposta
FOTO
ITALIA
14 ore
Perché un ciclone ha investito la Sicilia: «Il Mediterraneo è sempre più tropicale»
Cosa si pensa che ci sia dietro al nubifragio che ha devastato Catania e che potrebbe protrarsi fino al fine settimana
TURKMENISTAN
18 ore
Doppio zero. Perché il Covid in Turkmenistan non esiste?
Ufficialmente non sono mai stati registrati casi o decessi. Ma per alcune fonti i morti sarebbero almeno 25'000.
STATI UNITI
1 gior
Ergastolo? El Chapo ha richiesto un nuovo processo
La difesa del narcotrafficante si sta battendo in particolare contro le condizioni di detenzione ai tempi delle udienze
Stati Uniti
1 gior
Ecco perché transizione green non è sinonimo di sicurezza sul lavoro
Dalle miniere di cobalto agli impianti di riciclaggio, passando per i pescatori: i diritti umani nell'economia verde
REGNO UNITO
1 gior
Danni fino a 18 miliardi di sterline da nuove misure anti-Covid
Per questo motivo il governo Johnson non prende in considerazione il Piano B (nonostante quello A non stia funzionando)
STATI UNITI
1 gior
«È uno sforzo coordinato per dipingere una falsa immagine di Facebook»
Per il Ceo della piattaforma social, l'azienda ha una «cultura aperta» e accoglie le «critiche in buona fede»...
CINA
1 gior
Vaccino ai bimbi dai tre anni e lockdown, la stretta cinese
Diversi focolai sono emersi dal 17 ottobre in diverse parti della Cina, a causa di alcuni turisti
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile