Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch / STF (Evan Vucci)
Stati Uniti
12.09.21 - 08:000
Aggiornamento : 10:28

Donald Trump si sfoga contro Zuckerberg (e non ha peli sulla lingua)

L'ex presidente non dimentica: essere bandito da Facebook lo fa ancora arrabbiare

I suoi account social erano stati bloccati dopo che era stato accusato di aver incoraggiato l'assalto al Campidoglio

WASHINGTON - Bandito da Facebook, Instagram e Twitter dopo i fatti del 6 gennaio scorso al Campidoglio, Donald Trump è ancora molto arrabbiato.

E si è sfogato su Fox News giovedì sera, intervistato dall'anchorman Greg Gutfeld. L'ex-presidente non ha nascosto il rancore che serba nei contri di Mark Zuckerberg. Di lui ha detto: «Capitava che mi venisse a trovare alla Casa Bianca per baciarmi il didietro».

Lo sfogo del magnate newyorkese ha generato ilarità nell'arena televisiva, e allora ha aggiunto: «Mi dicevo: com'è simpatico. Il capo di Facebook viene accompagnato dalla sua splendida moglie. E cenano con me alla Casa Bianca. Ma abbiamo visto cosa hanno fatto poi a me e ad alcuni repubblicani».

È infatti del 7 gennaio la decisione della compagnia di Zuckerberg di sospenderne l'account social per l'istigazione alla violenza della folla riunitasi davanti a Capitol Hill. Il tentativo di invasione, lo ricordiamo, aveva causato 4 morti e un'indagine federale che è ancora in corso.

Dopo Facebook, il bando aveva poi interessato anche YouTube e Twitter - di fatto il social preferito, e megafono politico, dell'ex-presidente - dove aveva un seguito di 89 milioni di persone.

Ma è convinto che non sia lui quello ad averci perso quando il account è stato cancellato: «Mi sono iscritto dodici anni fa, a quel tempo non funzionava molto. In diversi hanno detto che, se poi è esploso, è stato grazie a me».

Ha infine aggiunto che «molte persone pensano che Twitter non facesse per me, ma non sono d'accordo. Non vorrei vantarmi, ma le persone dicono che da quando non ci sono più io, è diventato molto noioso».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
UNIONE EUROPEA
2 ore
Omicron si è presa l'Europa
La variante, secondo l'ultimo rapporto dell'Ecdc, ha una prevalenza aggregata del 78% nel continente.
ITALIA
6 ore
In Italia sospesi quasi 2'000 medici non vaccinati
Gli inadempienti sono in totale oltre 33mila. In questa cifra sono però inclusi anche quelli che non possono vaccinarsi
SVIZZERA
7 ore
«Un dialogo ragionevole è necessario perché si calmi la tensione»
I ministri degli esteri di Usa e Russia soddisfatti dopo il meeting a Ginevra sull'Ucraina, ma l'allerta resta alta
LIVE CORONAVIRUS
LIVE
Anche l'Irlanda smantella (quasi tutte) le restrizioni
Il primo ministro Micheal Martin ha annunciato questa sera al Paese un quasi ritorno alla normalità
STATI UNITI
12 ore
L'alta trasmissibilità di Omicron non è causata da una maggiore carica virale
La variante sarebbe più contagiosa perché riesce a sfuggire meglio agli anticorpi, sottolineano due studi
STATI UNITI
14 ore
Quel piano per sostituire 16 grandi elettori di Biden con altrettanti pro Trump
Una manovra disperata portata avanti dal team del presidente e da Rudi Giuliani, scrive la Cnn
STATI UNITI
15 ore
Si rifiuta di tenere la mascherina, l'aereo è costretto a fare dietrofront
Poco meno di due ore in aria per il volo Miami-Londra, tornato sulla pista a causa di una passeggera molto combattiva
UNIONE EUROPEA
16 ore
App di tracciamento dei contatti: costate oltre 100 milioni, ma fallimentari
Solo il 5% dei casi è stato confermato dai vari strumenti in uso nell'Unione europea
BRASILE
1 gior
Sono tanti, sono armati e hanno preso il controllo delle favelas
Le autorità hanno lanciato un programma per «cambiare la vita della popolazione» delle favelas di Rio
GERMANIA
1 gior
Abusi nella Chiesa tedesca, «Ratzinger non agì in 4 casi»
Un rapporto stilato da uno studio legale fa luce sia su chi avrebbe perpetrato gli atti, sia su chi li avrebbe occultati
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile