Il lato inatteso della pandemia: boom di tatuaggi negli Stati Uniti
Deposit
STATI UNITI
06.09.21 - 06:000
Aggiornamento : 09:35

Il lato inatteso della pandemia: boom di tatuaggi negli Stati Uniti

Per molti è una sicurezza, «qualcosa che resterà con loro per sempre», ci spiega un tatuatore di Washington

Oltre a ciò, i tatuatori sono tra le poche attività a non aver chiuso per periodi prolungati

WASHINGTON - Tra le conseguenze della pandemia, negli Stati Uniti si registra anche un inatteso boom dei tatuaggi.

Il balzo in avanti è quasi del 30%. Alla sospensione del lockdown, le file davanti ai laboratori specializzati sono diventate sorprendentemente consistenti. Secondo gli addetti ai lavori nel 2021 il business dei tatuatori potrà contare su entrate aumentate del 23,2%.

Le ragioni di questa impennata sono soprattutto di carattere psicologico. Innanzitutto pare che la crisi legata al coronavirus abbia contributo ad allentare le inibizioni degli americani. L’altro fattore, invece, è legato alla necessità che molti hanno sentito di sigillare con il rito di un disegno indelebile, la fine dell’incubo.

Gli artisti dell’inchiostro, infatti, sottolineano come quella del tatuaggio sia una esperienza tutto sommato terapeutica. Analizzando il fenomeno, la rivista Time ha parlato di un irrobustimento durante la pandemia della cosiddetta “mentalità YOLO”, acronimo per “you only live once”, ovvero si vive una volta sola.

C’è però da aggiungere anche un dettaglio fondamentale e cioè il fatto che gli studi dei tatuatori rientrano tra le pochissime attività commerciali a non aver chiuso per periodi prolungati. La pandemia ha messo in ginocchio tutto il settore dei consumi, nello specifico cinema, teatri e ristoranti, che in molti casi ancora stenta a riprendersi, provocando ingenti danni economici.

Eppure, al contrario, ha rinvigorito straordinariamente comparti specifici come quello appunto dei tatuaggi. Effettivamente basta un giro nei laboratori di Washington, ad esempio, per notare come le salette d’attesa siano affollate.

«Non solo tatuaggi. Qui da noi registriamo anche un significativo aumento delle richieste di piercing» ci spiega l’artista Karl, che lavora in uno studio della capitale particolarmente frequentato dagli studenti della vicina Georgetown University. «Credo che per molti di loro – conclude - valga l’idea di possedere sul proprio corpo qualcosa che nessuno al mondo potrà toglierli, qualcosa che resterà loro per sempre». Soprattutto in tempi incerti come quelli attuali.

Foto Usa
Ingrandisci l'immagine
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
FOTO
ITALIA
4 ore
"No green pass", nervi tesi a Milano
Cortei, proteste, slogan e qualche scontro con le forze dell'ordine. Migliaia di persone in piazza
STATI UNITI
5 ore
No vax, metà degli agenti di Chicago rischia lo stipendio
La disputa nata tra la linea dura promossa dalla sindaca e i sindacati contrari all'obbligo di mostrare il certificato
FOTO
Italia
10 ore
Proteste contro il fascismo, «è un attacco alla dignità di tutto il Paese»
Centro-sinistra e sindacati chiedono che venga rivista la Costituzione italiana con nuove riforme
Regno Unito
11 ore
Accoltellamento David Amess, «è terrorismo»
L'uomo arrestato figurava tra le persone ritenute a rischio radicalizzazione
STATI UNITI
18 ore
No, l'ivermectina non cura il Covid. Ecco il perché
L'Infectious Diseases Society of America ha pubblicato un'infografica per far chiarezza. E il verdetto non lascia dubbi
GERMANIA
1 gior
Non sei vaccinato? Non fai la spesa
In Assia ogni rivenditore potrà scegliere se far rispettare la regola del 2G o del 3G
REGNO UNITO
1 gior
«Sono scioccato, era un amico e un uomo gentile»
Il premier ha commentato l'aggressione che ha portato alla morte del suo collega di partito Amess
REGNO UNITO
1 gior
Essex, deputato accoltellato a morte da uno sconosciuto
David Amess, 69 anni, è stato colpito più volte dal suo aggressore. La polizia ha già arrestato un 25enne
LE FOTO
ITALIA
1 gior
«No Green Pass!», «Libertà!», in seimila a protestare al porto di Trieste
Nonostante i disagi, per il momento le operazioni portuali proseguono, ha confermato il Presidente della regione
AFGHANISTAN
1 gior
Tre esplosioni in moschea, un'altra strage di sciiti
Un altro massacro tra i fedeli sciiti: la preghiera del venerdì è ormai nel mirino dei terroristi
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile