archivio keystone
ITALIA
10.08.21 - 17:460

L'anticiclone africano getta l'Italia nel "forno"

L'ondata di caldo travolge la vicina Penisola. In Sicilia e Sardegna previste temperature fino a 48 gradi

PALERMO - L'estate europea non sembra proprio conoscere alcuna via di mezzo. E in Italia la situazione si annuncia particolarmente rovente per i prossimi giorni, soprattutto nelle regioni nel sud del Paese, che dovranno fare i conti con l'ondata di caldo più intensa della stagione.

L'azione dell'anticiclone subtropicale africano - ribattezzato nella vicina Penisola con un nome che è tutto un programma: Lucifero - ha già iniziato a farsi sentire oggi. Nelle due isole maggiori, Sicilia e Sardegna, le colonnine dei termometri potrebbero spingersi fino a toccare i 47/48 gradi. Ma nei prossimi giorni l'ondata si sposterà anche verso nord e stando allo scenario considerato più probabile tra quelli tracciati dai meteorologi italiani, la morsa del caldo potrebbe non allentarsi fino a dopo Ferragosto.

Lucifero e le fiamme: doppia allerta in Sardegna
In Sardegna però, già flagellata dai roghi delle scorse settimane, l'allerta è doppia. La Protezione civile ha già diramato un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse che resterà in vigore fino (almeno) a venerdì prossimo e, contestualmente, ha innalzato al livello rosso la pericolosità per gli incendi, etichettando metà del territorio sardo nella situazione di "pericolo estremo". Neanche la notte porterà sollievo, con le temperature minime che oscilleranno tra i 24 e i 30 gradi.

Dieci città da "bollino rosso"
Il bussare alla porta di Lucifero ha già fatto scattare il cosiddetto "bollino rosso" in quattro città italiane: Bari, Campobasso, Rieti e Roma. Il quadro delineato dal bollettino del Ministero della Sanità italiano andrà però a peggiorare già da domani, raddoppiando i bollini, da "incollare" su Frosinone, Latina, Perugia e Palermo. E giovedì sarà il turno del centro-nord, con Bologna e Trieste pronte ad aggiungersi alla lista.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
GERMANIA
2 ore
Sposò la causa dell'ISIS, condannata a dieci anni di carcere
La donna, oltre a far parte del gruppo estremista, avrebbe assistito senza agire all'omicidio di una bambina
ISRAELE
3 ore
Eitan dovrà tornare in Italia
La decisione di oggi del tribunale di Tel Aviv ha dato ragione alla zia paterna, ma il ricorso è molto probabile
MONDO
3 ore
Plastica: Coca-Cola e Pepsi sono i più grandi inquinatori al mondo
Terzo posto per Unilever, sponsor principale del vertice sul clima COP26, quarto posto per la svizzera Nestlé
SUDAN
6 ore
Premier in manette, scontri, fiamme e feriti. Cosa sta succedendo in Sudan?
Il paese africano si stava dirigendo verso un'elezione democratica, che è messa ora in pericolo dall'esercito
STATI UNITI
8 ore
Cosa è successo quel giorno sul set di “Rust”
Tanta maretta nella troupe, un aiuto regista superficiale e molto stress dietro a quelle riprese finite in tragedia
STATI UNITI
12 ore
Ripulire le strade "razziste", il sogno americano di Alex
Si punta il dito perfino contro le vie dedicate a Cristoforo Colombo
ITALIA
18 ore
Dallo sballo allo stupro, Ghb la droga che dilaga
Disinibire ma anche sedare fino quasi al coma, perché questo stupefacente non è mai stato così popolare
STATI UNITI
21 ore
Milioni di guanti sporchi venduti come nuovi
In Thailandia esiste un mercato nero dei guanti per uso medico, che vengono semplicemente ridipinti
GERMANIA
23 ore
Tragico incendio a Reisbach, quattro morti tra cui una giovane incinta e il suo bambino
I soccorritori hanno tentato di salvare il bimbo che aveva in grembo con un parto cesareo, ma senza successo
ITALIA
1 gior
Berlusconi contro le elezioni anticipate: «Sarebbe irresponsabile»
Per l'ex premier è importante il sostegno interpartitico a Draghi, per l'uscita dalla crisi sanitaria ed economica
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile