Immobili
Veicoli
AFP
Greenville. Sopra: prima. Sotto: dopo.
+6
STATI UNITI
09.08.21 - 23:480
Aggiornamento : 10.08.21 - 06:34

Greenville, dopo il passaggio del Dixie Fire non resta che cenere

Un paese raso al suolo dall'incendio: un reportage fotografico mostra il prima e il dopo

«È come una zona di guerra, il mio quartiere non esiste più», ha raccontato un'abitante del luogo

GREENVILLE - Pareti carbonizzate, scheletri d'acciaio, fumo e cenere.

È tutto ciò che è rimasto della cittadina di Greenville, in California, come mostra un reportage fotografico realizzato da un fotografo dell'agenzia di stampa AFP. Il prima, e il dopo, di una città che è praticamente andata in fumo.

«Ero lì, a guardare sotto shock come un ufficio postale, una stazione dei pompieri, una banca, un museo e innumerevoli attività commerciali siano state incenerite e ridotte a un mucchio di macerie fumanti», ha commentato il fotografo, Josh Edelson, toccato dalla scia di distruzione del Dixie Fire, diventato il secondo peggior incendio mai visto in California. Una sensazione tremenda: «Gli animali morti giacevano ai lati delle strade».

Edelson ha anche assistito agli sforzi dei pompieri, che tentavano di fermare le fiamme «che li sovrastavano», e che riuscivano a salvare alcune case, «mentre la maggior parte andava distrutta». Lo stesso fotoreporter l'ha vista brutta, trovandosi in un «corridoio di fiamme» che aveva inghiottito entrambi i lati della strada.

«Un quartiere che non esiste più»
Tami Kugler, un'abitante di Greenville che è riuscita a mettersi in salvo, ha raccontato la sua esperienza: «era come guidare fuori da una zona di guerra, come si vede nei film». «Il mio quartiere non esiste più, le case di tutti quelli a cui tengo e che amo in questo quartiere non ci sono più».

Il governatore della California, Gavin Newsom, si è intanto recato in loco, e ha camminato tra le rovine di ciò che è rimasto di Greenville, esprimendo «profondo apprezzamento» nei confronti dei vigili del fuoco e sottolineando il ruolo della crisi climatica: temperature più alte, ondate di calore e meno precipitazioni sono una combinazione ideale per gli incendi.

Domenica sera, il Dixie Fire aveva distrutto quasi 200'000 ettari di vegetazione, rendendolo il secondo incendio più devastante nella storia della California. Oltre a ciò, ha raso al suolo centinaia di edifici e spinto all'evacuazione migliaia di residenti del nord della California. Per placarlo, secondo le autorità, ci vorranno ancora settimane.

AFP
Guarda tutte le 10 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
angie2020 5 mesi fa su tio
allucinante
Dalu 5 mesi fa su tio
Aspettiamo i commenti dei soliti stolti che dicono che cose del genere sono sempre successe… peccato che dimenticano la frequenza e intensità…
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
FOTO E VIDEO
FRANCIA
31 min
Foie gras, gli allevatori delle lande francesi vogliono il vaccino contro l'aviaria
Mentre i produttori arrancano per arrivare a fine mese, le associazioni animaliste conquistano una vittoria dopo l'altra
ITALIA
3 ore
Il giallo di Camilla Canepa, i dottori sapevano che era vaccinata
La 18enne e la sua famiglia avevano avvisato i medici, nonostante questo non sono state seguite le linee guida dell'Isth
BRASILE
7 ore
«Dovrebbero difenderli, non sterminarli»
Sotto accusa i funzionari del Dipartimento governativo degli Affari Indigeni (FUNAI) per un insabbiamento
RUSSIA / UCRAINA
15 ore
Russia-Ucraina: l'ottimismo scarseggia, ma si va avanti
La risposta fornita da Usa e Nato è invece stata gradita da Kiev: «Nessuna obiezione dal lato ucraino»
REGNO UNITO
17 ore
I reati sessuali sono in aumento. «Per il governo non è una priorità»
Nei primi nove mesi del 2021 in Inghilterra e in Galles sono stati denunciati quasi 70mila stupri
STATI UNITI
20 ore
Vietato dalla scuola un romanzo sull'Olocausto
L'autore Art Spiegelman, vincitore del premio Pulitzer, si è detto «sconcertato»
COSTA RICA
22 ore
Assalto no-vax all'ospedale per «salvare un bambino dal vaccino»
Una trentina di persone è riuscita a fare irruzione nel nosocomio, ma non ad arrivare al bambino al quarto piano
MONDO
1 gior
«I casi gravi sono dovuti alla coda della Delta»: lo studio
L'osservazione dell'Istituto di ricerca Altamedica sull'evoluzione della variante: «Dati veramente tranquillizzanti»
TAGIKISTAN
1 gior
Isolati dal mondo, i pamiri temono per la loro incolumità
Vivono in una regione del Tagikistan, e da novembre sono stati tagliati fuori dal mondo
UCRAINA / GERMANIA
1 gior
5000 elmetti all'Ucraina: «E poi che altro ci manderanno? Dei cuscini?»
Il sindaco di Kiev pensa che l'offerta di Berlino non sia altro che «uno scherzo»
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile