Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch (JESSICA PASQUALON)
L'obbligo di Green Pass per gli insegnanti non piace ai sindacati.
ITALIA
07.08.21 - 13:120

Obbligo di Green Pass per gli insegnanti, i sindacati lamentano di essere stati tagliati fuori

«Si rischia ora di aprire una fase di conflitti e di ricorsi di cui francamente non abbiamo bisogno»

ROMA - «È un grave errore aver deciso» per l'obbligo del Green Pass agli insegnanti in Italia «senza il necessario e approfondito confronto con il sindacato»: lo afferma Luigi Sbarra, segretario generale della Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori (Cisl).

«Devono tornare indietro, come abbiamo ribadito ieri al governo», afferma Sbarra in un'intervista pubbicata oggi dal quotidiano napoletano Il Mattino. «Avevamo detto al presidente Draghi con chiarezza che estendere il Green Pass nei luoghi di lavoro non poteva essere un espediente per imporre di fatto l'obbligatorietà del vaccino. Si rischia ora di aprire una fase di conflitti e di ricorsi di cui francamente non abbiamo bisogno. Serviva e servirà una norma di legge per obbligare le persone a vaccinarsi».

«Noi abbiamo sostenuto e continueremo a sostenere la campagna vaccinale, anche nei luoghi di lavoro», prosegue il sindacalista. «Il Green Pass è sicuramente un strumento utile per evitare la diffusione del virus. Detto questo, non si possono introdurre sanzioni e sospensioni al personale con decisioni prese dall'alto. Questo è un precedente pericoloso, un vulnus alle relazioni sindacali. La scuola in presenza a settembre si garantisce con il personale adeguato, stabilizzando i tantissimi precari in modo da eliminare le classi pollaio. Bisogna intervenire anche sul sistema dei trasporti, rendendoli più sicuri. Noi riteniamo poi che il vaccino vada esteso anche agli studenti».

«E il Governo, e non certo il sindacato, che deve valutare sulla base dei rilievi scientifici se la nuova emergenza sia tale da giustificare una legge per rendere obbligatorio il vaccino per tutti, e non solo nei luoghi di lavoro», conclude Sbarra. «Non possiamo certo essere noi a obbligare le persone a farlo, introducendo in via surrettizia il Green Pass. Ognuno deve assumersi le proprie responsabilità».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
46 min
Quirinale, i "bookmaker" oggi dicono Casini
L'ex presidente della Camera parte in pole. Il centrodestra compatto su Sabino Cassese? Alle 11 via al quarto scrutinio
TAGIKISTAN
4 ore
Isolati dal mondo, i pamiri temono per la loro incolumità
Vivono in una regione del Tagikistan, e da novembre sono stati tagliati fuori dal mondo
UCRAINA / GERMANIA
11 ore
5000 elmetti all'Ucraina: «E poi che altro ci manderanno? Dei cuscini?»
Il sindaco di Kiev pensa che l'offerta di Berlino non sia altro che «uno scherzo»
GERMANIA
15 ore
Odio, crimine, violenza: ora Telegram rischia grosso
È in arrivo una stretta a livello politico: o i proprietari vanno incontro alle autorità, o rischiano il divieto totale
ITALIA
18 ore
Quirinale, anche la terza fumata è nera
Alla terza votazione, il presidente della Repubblica uscente ha ricevuto 125 voti. Da domani si abbassa il quorum.
ITALIA
22 ore
Berlusconi sempre in ospedale (e di pessimo umore)
Pochissime le visite, ma segue gli sviluppi dell'elezione del presidente della Repubblica
FRANCIA
1 gior
Quel triangolo viola voluto dal Reich
La storia di Simone Arnold e della sua famiglia, per far luce sulle persecuzioni tedesche dei testimoni di Geova
MEDIO ORIENTE
1 gior
La neutralità della "Svizzera dell'Arabia" è sotto attacco
L'Oman si definisce neutrale, e intende tentare di risolvere qualsivoglia conflitto con colloqui di pace e diplomazia
GERMANIA
1 gior
Diversi governi hanno sfruttato la pandemia per opprimere i diritti umani
«Molti leader hanno usato la pandemia di Covid-19 come pretesto per ridurre la supervisione e la responsabilità»
ITALIA
1 gior
Quirinale, niente di fatto anche oggi
Le schede bianche sono state la costante anche della seconda votazione
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile