Immobili
Veicoli
Getty
GIAPPONE
04.08.21 - 09:440

Il Giappone gioca la carta della vergogna: diffusi i nomi di chi viola le regole

I tre uomini non avevano rispettato l'obbligo di quarantena di ritorno dall'estero

TOKYO - Il governo giapponese ha cambiato strategia, e ora punta sul senso di vergogna per tentare di far rispettare le regole imposte per evitare la diffusione del Covid-19. 

Negli scorsi giorni infatti il ministero della salute ha diffuso il nome di tre persone che non hanno rispettato l'obbligo di quarantena rientrando nel paese.  

Si tratta del primo annuncio di questo tipo in Giappone, che però già in passato aveva avvertito la popolazione della possibilità di finire alla gogna pubblica nel caso di mancato rispetto delle regole. 

La mossa ha causato diverse critiche da più fronti, ma gli utenti di Twitter sono "impazziti" cercando e condividendo informazioni sui colpevoli. 

Il governo si è così giocato la carta della vergogna pubblica, che per il popolo giapponese è considerato un vero e proprio disonore, per tentare di far rispettare le regole, e far abbassare il numero di contagi, in costante ascesa. Settimana scorsa il Giappone ha esteso lo stato di emergenza in cinque prefetture, Tokyo compresa. 

La capitale sta affrontando l'ondata più alta dall'inizio della pandemia, con una media di 3'300 casi al giorno (circa 9'000 i positivi a livello nazionale, e una decina di decessi al dì).

Nel frattempo le vaccinazioni proseguono piuttosto lentamente: solo il 30% della popolazione ha ricevuto entrambe le dosi.  

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
MONDO
16 min
Vaiolo delle scimmie, più colpito «chi ha più partner sessuali»
Le valutazioni del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC)
UCRAINA:SEGUI IL LIVE
LIVE
L'ira di Zelensky: «Kissinger è fermo al 1938»
Il Presidente ucraino si è scagliato contro l'ex Segretario di Stato americano
STATI UNITI
57 min
«Ti amo. Vado a sparare in una scuola»
È emerso il contenuto dei messaggi inquietanti inviati dall'autore della strage alla scuola elementare
STATI UNITI
12 ore
«Sto per sparare in una scuola elementare»
I messaggi su Facebook del 18enne di Uvalde. Nella strage sono morti 19 bambini e due insegnanti
STATI UNITI
17 ore
Strage in Texas, una bambina tentò di chiamare la polizia
Cominciano ad emergere i primi nomi e le prime storie delle vittime della sparatoria di Uvalde
REGNO UNITO
19 ore
«Partygate, molti comportamenti lasciano sgomenti»
Johnson si è assunto la «piena responsabilità», ma si è detto anche «sorpreso e deluso»
RUSSIA / SVIZZERA
22 ore
«Temo per la mia vita»
Boris Bondarev aveva rassegnato le sue dimissioni in segno di protesta contro l'aggressione all'Ucraina voluta da Putin.
SEGUI IL LIVE
UCRAINA
1 gior
Kuleba al WEF: «La Nato non fa letteralmente nulla»
«Bisogna uccidere la politica dell'export della Russia» ha aggiunto il ministro degli Esteri ucraino.
STATI UNITI
1 gior
Sparatoria alle elementari: almeno 19 i bambini morti
Si contano inoltre anche due vittime adulte. Il killer, il 18enne Salvador Ramos, era un ex allievo.
RUSSIA
1 gior
La sorte di chi ha deluso Putin
Spariti, silurati, arrestati: sono diversi i comandanti e politici al fianco dello "zar" che non si sono più visti
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile