Immobili
Veicoli
Keystone
GERMANIA
02.08.21 - 20:230

Vaccino: terza dose alle persone a rischio e promozione dell'iniezione tra i giovanissimi

Lo hanno deciso i responsabili della sanità tedeschi. La commissione per le vaccinazioni resta scettica.

BERLINO - Promozione della vaccinazione anche per i ragazzi tra i 12 e i 17 anni e terza dose per i gruppi a rischio. I ministri della Sanità dei Länder e il ministro federale della Sanità tedesco, Jens Spahn, si sono accordati sui nuovi passi da intraprendere nella campagna d'immunizzazione contro il Covid-19.

Le autorità sanitarie tedesche hanno in particolare stabilito che, d'ora in poi, la vaccinazione sia proposta attivamente a bambini e ragazzi, con la possibilità di farsi inoculare il siero in tutti i centri, oltre che dal proprio medico o dal pediatra. Finora, i dipartimenti della sanità si attenevano alle indicazioni della Commissione permanente sulle vaccinazioni (Stiko), che raccomanda l'immunizzazione solo ai minorenni con malattie pregresse che li rendano particolarmente a rischio.

«Abbiamo abbastanza vaccini per tutte le fasce d'età», ha dichiarato Spahn come riporta la Welt. «Quindi è un bene che i Länder vogliano fare una proposta di vaccinazione quanto più accessibile possibile anche a questo gruppo d'età», ha aggiunto riferendosi ai giovanissimi.

Il direttore della Stiko, tuttavia, ha confessato di non sapere se le indicazioni della commissione vaccinale cambieranno di conseguenza. «Non posso promettere che ci sia una modifica sostanziale della raccomandazione», ha ammesso Thomas Mertens parlando con lo Spiegel. La Stiko ritiene che non ci siano dati sufficienti per consigliare un'immunizzazione generalizzata contro il Covid-19 ai bambini e i ragazzi che non presentino malattie pregresse.

Per loro, tuttavia, la vaccinazione non è vietata. In Germania, come nel resto dell'Ue e in Svizzera, il vaccino di Pfizer/BioNTech è infatti omologato dai 12 anni ed è già somministrabile a partire da questa età con il consenso del bambino o del ragazzo interessato, che deve essere ritenuto sufficientemente maturo per prendere tale decisione. Il benestare dei genitori è auspicabile, ma non indispensabile.

Al momento, circa il 20% dei 12-17enni tedeschi ha ricevuto almeno una dose di vaccino. Il 10% è completamente vaccinato.  

Come detto, i responsabili della sanità tedeschi hanno stabilito inoltre che le persone a rischio possano ricevere una terza dose di vaccino, per maggiore protezione. Sarà di Pfizer/BioNTech o di Moderna. Una risoluzione simile è stata recentemente presa anche da Israele.    

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
2 ore
Il ritorno di Trump: «Riprendiamoci l'America»
Durante un comizio in Arizona ha rispolverato tutti i suoi argomenti da campagna elettorale
STATI UNITI
3 ore
Ostaggi salvi, morto il sequestratore
È finito l'incubo nella sinagoga di Colleyville in Texas. Le forze speciali sono entrate in azione
TONGA
15 ore
Eruzione sottomarina, onde alte più di un metro raggiungono il Giappone
Piccole inondazioni si sono verificate anche alle Hawaii, e le spiagge sono state chiuse
LIVE CORONAVIRUS
19 ore
«Bisogna concentrarsi sulla variante Delta, che determina casi più gravi»
«La variante Delta è ancora presente e se andassimo ad un livello di contagio più alto rappresenterebbe un problema»
TONGA
23 ore
Potente eruzione sottomarina, uno tsunami colpisce Tonga
Si segnalano già onde alte oltre un metro che s'infrangono sulle case della capitale, Nuku'alofa
AUSTRALIA
1 gior
Nole è di nuovo in detenzione
Lo fanno sapere i suoi avvocati. Oggi per Djokovic sarà il giorno della verità?
AUSTRALIA
1 gior
Nole espulso: «Maltrattato un intero Paese»
Il campione serbo ha un piede e mezzo fuori dal primo Slam stagionale dopo che l'Australia gli ha ancora tolto il visto.
STATI UNITI
1 gior
Netflix vuole colonizzare l'Asia
Il successo di Squid Game potrebbe fungere da cavallo di Troia: «L'obiettivo è arrivare a mezzo miliardo di utenti».
ITALIA / UNIONE EUROPEA
1 gior
La corsa di Omicron lanciata verso l'apice della curva
La variante ha fatto registrare oltre 3 milioni di casi globali sia ieri che mercoledì. Non era mai accaduto prima.
UCRAINA
2 gior
L'Ucraina vittima di un attacco informatico
I primi sospetti sono stati rivolti alla Russia. Nessuna fuga di dati personali sarebbe avvenuta
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile