Deposit
EUROPA
26.07.21 - 23:330

Giovani adulti, sempre più soli

Sia al nord che al sud del Continente, aumentano i giovani europei che si sentono soli

Tra i fattori a pesare di più, oltre al lockdown, la cattiva salute e le difficoltà economiche

BRUXELLES - Un cittadino su quattro degli Stati dell'Unione europea ha ammesso di aver sofferto di solitudine a causa della pandemia di coronavirus. In particolare, sono i giovani adulti (nella fascia tra i 18-25 anni) ad essere i più colpiti.

È quanto emerge dai risultati di uno studio pubblicato dal Centro comune di ricerca della Commissione Ue (Jrc), in collaborazione con il Parlamento europeo. Rispetto ad un rilevamento simile effettuato quattro anni or sono, i livelli di solitudine riportati sono più che raddoppiati.

«La solitudine è una sfida che colpisce sempre più i nostri giovani. Ma per affrontare efficacemente qualsiasi sfida dobbiamo prima capirla. Gli scienziati Centro stanno fornendo preziose intuizioni sulla solitudine» ha dichiarato il commissario per l'innovazione, la ricerca, la cultura, l'istruzione e la gioventù, Mariya Gabriel, aggiungendo come «questo nuovo rapporto ci dà una base per un'analisi più ampia, in modo che la solitudine e l'isolamento sociale possano essere pienamente compresi e affrontati in Europa».

Tutta Europa, stesso trend
Confrontando diverse caratteristiche e settori, si nota che le esperienze di solitudine di migranti e persone provenienti da minoranze etniche sono più marcate rispetto ai loro coetanei. Invece, non risultano differenze significative nei dati di uomini e donne, e nemmeno tra aree rurali e zone urbane. 

Le condizioni economiche favorevoli (reddito familiare) proteggono contro la solitudine: questo era ugualmente vero sia prima che durante la pandemia, mentre una cattiva salute è sempre associata alla solitudine. Secondo lo studio, come prima della pandemia, i livelli di solitudine sono maggiori in Europa meridionale rispetto all'europa settentrionale, ma la differenza si è ridotta: «Questo è un po' sorprendente perché l'Europa del nord ha messo in atto chiusure più leggere rispetto all'Europa meridionale e occidentale. Abbiamo la sensazione che la pandemia potrebbe aver inizialmente favorito un senso di appartenenza in diversi Paesi, in particolare nell'Europa del sud».

In generale coloro che vivono da soli, mostra poi il rapporto, tendono maggiormente a percepire la solitudine, in particolare durante un periodo di lockdown. Le connessioni faccia a faccia con la famiglia stretta riducono l'incidenza della solitudine.

«Conseguenze fisiche e mentali»
Il rapporto ha poi ricordato come la solitudine e l'isolamento sociale siano dannosi per la salute mentale e fisica. Inoltre, hanno conseguenze significative per la coesione sociale e la fiducia tra i membri della comunità. Sono sempre più riconosciuti come problemi pubblici che devono essere affrontati con interventi politici efficaci.

Secondo i ricercatori, l'attuale dibattito pubblico rappresenta un'opportunità per evidenziare un problema che è stato spesso misconosciuto o trattato come un tabù.

In tal senso è anche nata una collaborazione con il Giappone: la Primo Ministro per la solitudine Tetsushi Sakamoto ha incontrato la vicepresidente della Commissione per la Democrazia e la Demografia, Dubravka Šuica, per condividere e discutere sulle possibili misure volte ad affrontare il problema. 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Don Quijote 1 mese fa su tio
Adesso non c'è spazio per depressi, malati di tumore o altro, il problema attuale sono i contagiati sani di CV19 che vanno monitorati e aiutati psicologicamente (potrebbero morire).
Tato50 1 mese fa su tio
Oggi sono 47 anni di matrimonio e più che solo mi sento uno che aspetta che inventino la "macchina del tempo" in modo di tornare ai box ;-))
Mattiatr 1 mese fa su tio
@Tato50 Ammirevole che tu voglia tornare al giorno del tuo matrimonio per poter ritrascorrere la vita con tua moglie ;-)
Tato50 1 mese fa su tio
@Mattiatr Col cavolo "single" sino all'età attuale ;-))) Con il tempo hanno una metamorfosi a volte in meglio a volte .......... A parte tutto non mi posso lamentare se non l'ho ammazzata in tutti questi anni ;-))))))))))
F/A-19 1 mese fa su tio
@Tato50 Evidentemente tua moglie non ti legge.....oppure, come la mia, è abituata alle studiate che raccontiamo...., la mia per esempio non ci fa più caso, l’alternativa è che mi fa fuori lei.....
Tato50 1 mese fa su tio
@F/A-19 No lo sa cosa dico e cosa combino. A volte è "sportiva" a volte si incavola ma non mi cambierà ugualmente. Mi posso ritagliare un attimo di "baggianate" visto cosa mi ci ha riservato la vita ? Due minuti al giorno, poi buio pesto e magone ;-(( La mia è alta 1,56, per accoltellarmi al cuore, se sono in piedi (1,86) deve salire su una sedia. Al limite può farlo quando sono orizzontale; l'importante che non si tagli pure lei ;-))
seo56 1 mese fa su tio
Ma per favore!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
MONDO
1 ora
A caccia di streghe
Non siamo più nel medioevo ma il sospetto e la superstizione uccidono e mutilano ancora, migliaia di persone ogni anno
FOTO
ISRAELE
2 ore
Eitan per ora resterà in Israele
Lo hanno deciso in tribunale questa mattina le due famiglie che si contendono il piccolo, il processo al via a ottobre
REGNO UNITO
4 ore
«È l'ultima chance per l'umanità»
I Paesi devono assumersi la responsabilità «per la distruzione che affliggono, non solo al pianeta ma anche a sé stessi»
MONDO
7 ore
Aria inquinata? Più pericolosa del previsto
L'Organizzazione mondiale della sanità ha ridotto i livelli massimi di sicurezza di varie sostanze
BRASILE
14 ore
Un suo ministro è positivo: Bolsonaro in isolamento
All'Onu stanno cercando di tracciare i contatti di Marcelo Queiroga. Ci sarebbe anche Boris Johnson
STATI UNITI
18 ore
Perché il caso di Gabby Petito ha lasciato tutta l'America con il fiato sospeso
Fra teorie e ipotesi su TikTok e Instagram, la storia della 22enne scomparsa ha catalizzato la curiosità di una nazione
Italia
20 ore
Le mafie stanno sfruttando l'emergenza Covid per arricchirsi
L'Antimafia lancia un appello ai governi: «Bisogna far fronte comune e trattare questa emergenza come quella sanitaria»
GERMANIA
22 ore
Se non sei vaccinato e finisci in quarantena, il datore non deve pagarti
In Germania sarà così dal 1 novembre, conferma il Governo. Il motivo è che «esiste un vaccino che funziona»
AFGHANISTAN
23 ore
I talebani: «Fateci parlare alle Nazioni Unite»
Suhail Shaheen avrà il ruolo di esporre il punto di vista talebano nello scenario internazionale
LE FOTO
AUSTRALIA
1 gior
A Melbourne trema la terra, e anche la società
Giornata calda a Melbourne: prima, una scossa di terremoto di magnitudo 5.8, poi, le proteste in piazza
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile