Imago
SERBIA / CROAZIA
25.07.21 - 09:080

Tesla sugli euro croati? Vučić: «Era serbo, non lo nascose mai»

Diatriba ai massimi livelli sul celebre inventore, conteso dai due Paesi dell'ex Jugoslavia.

BELGRADO / ZAGABRIA - Belgrado è intervenuta in quella che sembra profilarsi come una nuova diatriba tra Serbia e Croazia. Dopo che le autorità di Zagabria, nella prospettiva di una futura adesione alla zona euro, hanno annunciato l'intenzione di raffigurare sulla moneta da 50 centesimi l'effigie di Nikola Tesla, il presidente serbo Aleksandar Vučić ha sottolineato come l'inventore fosse «serbo» e «orgoglioso» di esserlo.

In un'intervista rilasciata all'emittente televisiva privata Pink, Vučić ha detto che lo stesso Tesla si era definito serbo e americano e che i componenti della sua famiglia furono sterminati dal regime filofascista degli ustascia croati proprio perché serbi. Tesla, ha aggiunto il presidente, avrebbe avuto molto poco a che fare con la Croazia: «Era serbo, non lo nascose mai, e di ciò era orgoglioso», ha osservato Vučić, per il quale Nikola Tesla, per il genio che fu, appartiene all'intera umanità, compresa la Croazia, ma era serbo.

In precedenza, il presidente croato, Zoran Milanović, era intervenuto sulla disputa proponendo, con un pizzico di ironia, che anche la Serbia, quando entrerà nell'Ue, proponga di mettere l'effigie di Tesla sulle proprie monete.

Nato nel 1856 a Smiljan, in Croazia, quando il Paese faceva parte dell'Impero austriaco, Tesla apparteneva a una famiglia di etnia serba. In particolare in Croazia, tuttavia, si sostiene che Tesla fosse lieto di essere identificato come croato per le antiche origini croate che la sua famiglia poteva vantare. Emigrato negli Stati uniti, Tesla fu naturalizzato americano nel 1891. Morì nel gennaio 1943 a New York, dove viveva.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
27 min
Caso Floyd, l'ex agente Chauvin contesta la condanna
L'ex ufficiale, lo ricordiamo, è stato condannato a 22 anni e sei mesi di prigione
STATI UNITI
3 ore
Entra al supermercato e apre il fuoco: un morto e 12 feriti
Per gestire la situazione sono intervenuti gli agenti speciali SWAT, il killer sarebbe morto
MONDO
5 ore
Oggi ripartono gli scioperi per il clima
Fridays for Future torna in piazza con lo slogan #Sradica il sistema
FOTO
SPAGNA
13 ore
La promessa di Felipe agli abitanti di La Palma
Prosegue l'eruzione del vulcano Cumbre Vieja
ITALIA
16 ore
Trattativa Stato-Mafia, ribaltata la sentenza di primo grado
Assolti gli alti ufficiali dei Carabinieri e anche Marcello Dell'Utri
REGNO UNITO
18 ore
L'immunità renderà il Covid simile a una comune sindrome influenzale?
«Il peggio dovrebbe essere passato», assicurano due esperti
SONDAGGIO
GERMANIA
18 ore
Niente stipendio ai No-vax in quarantena: «È corretto così»
La decisione tedesca è stata molto criticata ma il governo la difende: «Non deve pagare la società». Tu che ne pensi?
ITALIA
20 ore
Il Green pass passa, senza problemi, anche in Senato
Il decreto per l'introduzione dell'obbligo nelle scuole e sui mezzi di trasporto è stato approvato dal Senato
MONDO
23 ore
A caccia di streghe
Non siamo più nel medioevo ma il sospetto e la superstizione uccidono e mutilano ancora, migliaia di persone ogni anno
FOTO
ISRAELE
1 gior
Eitan per ora resterà in Israele
Lo hanno deciso in tribunale questa mattina le due famiglie che si contendono il piccolo, il processo al via a ottobre
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile