AFP
+1
FRANCIA
24.07.21 - 16:150
Aggiornamento : 18:58

«Non siamo topi da laboratorio», in piazza contro il pass Covid

Cortei, striscioni e slogan. A Parigi migliaia di persone sono tornate a protestare

PARIGI - Diverse migliaia di persone, divise in almeno tre diversi sit-in, hanno iniziato a manifestare oggi a Parigi «per la libertà», contro il pass e la vaccinazione obbligatoria per il personale sanitario, parte della nuova politica del presidente Emmanuel Macron per contrastare l'avanzata dei contagi di coronavirus nel Paese.

Costituito essenzialmente da gilet gialli, un primo corteo è partito poco dopo le 14 da Place de la Bastille. «Non toccate il mio corpo, non siamo topi da laboratorio», indica un cartello portato in processione. Sulla Place du Trocadéro, diverse migliaia di persone si sono radunate al richiamo di Florian Philippot, ex numero due del Rassemblement National.

«Siete migliaia», ha detto Philippot alla folla parlando dopo la Marsigliese. «Libertà, libertà», hanno scandito i manifestanti, venuti da Parigi e dalle province e riuniti attorno a una piattaforma circondata da decine di bandiere blu-bianche-rosse. Infine un terzo corteo, composto da poche centinaia di persone, ha lasciato le vicinanze del Consiglio di Stato diretto a Place des Invalides.

Oltre a Parigi, oggi sono in programma decine di altre proteste in tutto il Paese. A Tolosa, diverse migliaia di persone hanno dato il via a un corteo con tanti gilet gialli nel centro della città, dietro striscioni sui quali si legge «no pasaran» e «libertà».

Sabato scorso, 18.000 persone, divise in diversi cortei, hanno manifestato a Parigi contro le restrizioni. Il ministero dell'Interno aveva indicato un totale di 114.000 manifestanti in tutta la Francia.

AFP
Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
Regno Unito
11 ore
Uccisa a coltellate mentre raggiungeva un'amica al bar
I londinesi hanno organizzato ieri sera una veglia in suo onore
PIANETA
14 ore
Chi è libero, su internet? Gli islandesi alla grande, i cinesi, invece...
Maglia nera alla Cina, in particolare per l'ampia censura
Afghanistan
16 ore
I talebani espongono sette impiccati
Non è chiaro in quali circostanze siano stati giustiziati gli uomini, se prima o dopo il loro arresto
Croazia
17 ore
Tre bambini morti strangolati, il principale sospettato è il padre
Quello che doveva essere un tranquillo weekend con i figli, è diventato un fatto di sangue
CANADA/CINA
21 ore
Lady Huawei è tornata a casa
La direttrice finanziaria del colosso cinese era stata arrestata nel 2018 in Canada. È stata estradata
NUOVA ZELANDA
1 gior
Vai al fast food e ricevi il vaccino
È quanto sta pensando di attuare il governo della Nuova Zelanda, in trattative con KFC
NORVEGIA
1 gior
L'abbraccio liberatorio: «Torniamo alla vita normale»
Niente più distanziamento sociale, basta limiti agli eventi. Una decisione possibile «grazie alla campagna vaccinale»
GERMANIA
1 gior
«Nessuno sta facendo abbastanza per la crisi climatica»
La giovane attivista si è rivolta ai manifestanti dal palco, esortandoli ad andare a votare
AFGHANISTAN
1 gior
Parla uno dei leader talebani: «Tornano esecuzioni ed amputazioni»
Il Ministro responsabile delle carceri ha giustificato le due misure: «Necessarie per la sicurezza»
STATI UNITI
1 gior
Caso Floyd, l'ex agente Chauvin contesta la condanna
L'ex ufficiale, lo ricordiamo, è stato condannato a 22 anni e sei mesi di prigione
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile