keystone-sda.ch (John Sibley)
Tyrone Mings ha duramente criticato la ministra Priti Patel.
REGNO UNITO
13.07.21 - 18:440

Chi oggi condanna il razzismo, ieri «alimentava il fuoco»

Il difensore dell'Aston Villa Tyrone Mings punta il dito su Priti Patel, ma anche sul governo Johnson

LONDRA - Nel Regno Unito continua a tenere banco la vicenda degli insulti razzisti ai danni dei tre calciatori dell'Inghilterra che hanno fallito il calcio di rigore nella finale contro l'Italia.

Lunedì la condanna è stata praticamente unanime, ma in alcune di queste dichiarazioni c'è stato chi ci ha visto dell'ipocrisia. In particolare Tyrone Mings, 28enne difensore dell'Aston Villa e della Nazionale inglese, che su Twitter ha commentato così il tweet della ministra Priti Patel, che si diceva «disgustata» dalle offese nei confronti di Rashford, Sancho e Saka: «Non puoi alimentare il fuoco all'inizio del torneo etichettando il nostro messaggio antirazzista come "politica gestuale" e poi fingere di essere disgustato quando accade proprio quello contro cui stiamo facendo questa campagna».

Nessun commento in merito da parte della ministra degli Interni, ma Downing Street è intervenuto per difenderla, spiegando che «lavora ogni giorno per reprimere crimini d'odio, razzismo e violenza».

Il governo conservatore guidato da Boris Johnson non ha mai visto di buon occhio l'inginocchiarsi prima del calcio d'inizio da parte dei calciatori inglesi. Diversi di loro sono attivisti anti-razzisti e hanno criticato la mancata condanna da parte dell'esecutivo dei "buu" in occasione delle amichevoli pre-Europeo. 

Ha preso posizione anche Marcus Rashford, che è finito nel mirino dopo il suo errore dal dischetto e che ha visto il suo murale a Manchester essere imbrattato: Dopo aver chiesto scusa per aver fallito il penalty, ha ribadito: «Non chiederò mai scusa per ciò che sono e per dove provengo». Il calciatore del Manchester United ha ricevuto, dopo le offese, grandissimi attestati di solidarietà sia di persona che sui social.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
1 ora
Controllo del Green Pass: 236 violazioni
Cinque persone sono state denunciate per aver utilizzato un certificato di un'altra persona, o un test Covid falso
AFGHANISTAN / STATI UNITI
4 ore
Gli Usa hanno minacciato di bombardare i talebani
Alla fine le cose sono andate diversamente da come ipotizzato dal generale McKenzie
FOTO
SVEZIA
6 ore
Esplosione in un palazzo di Goteborg, 25 feriti
Tre donne sono in gravi condizioni, l'incendio non è al momento sotto controllo
Stati Uniti
9 ore
Pillole contraffatte acquistate su TikTok causano un'epidemia di overdose
Sono prodotte a base di fentanyl e metanfetamina, ma i clienti sono convinti di star acquistando farmaci da banco
EGITTO
9 ore
«Salvate l'attivista Zaki!». Ore di speranza in carcere
Nuova udienza oggi a Mansura per Patrick Zaki, lo studente dell'università di Bologna accusato di propaganda sovversiva.
STATI UNITI
18 ore
Gli agenti di polizia che non vogliono vaccinarsi per motivi religiosi
Accade a San Francisco, ma in tutti gli Usa le richieste in tal senso sono oltre 20mila
Italia
22 ore
La zanzara giapponese è arrivata ed è più pericolosa della tigre
È stata rilevata a settentrione della penisola e la regione Veneto raccomanda il vaccino contro l'encefalite giapponese
STATI UNITI
23 ore
Facebook replica: Instagram non è tossico per le ragazzine
La ricerca citata dal Wall Street Journal è «sfumata e complessa», sostiene il vicepresidente Pratiti Raychoudhury
Italia
1 gior
Cannabis legale, «Mancano quattro giorni all'assassinio della democrazia»
Raccolte quasi 600mila firme online, ma moltissimi comuni non vogliono concedere i certificati elettorali
FOTO
GRECIA
1 gior
Forte terremoto a Creta, un morto e alcuni feriti
L'epicentro della scossa è stato localizzato a una ventina di chilometri a sud di Candia
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile