keystone-sda.ch (PHIL NIJHUIS)
Il Primo Ministro dei Paesi Bassi, Mark Rutte.
PAESI BASSI
12.07.21 - 19:080

Misure allentate «troppo presto», il premier chiede scusa

Mark Rutte ha ammesso l'errore di valutazione per quanto riguarda la rimozione delle restrizioni

In seguito all'aumento repentino dei contagi, ora il Paese ha nuovamente stretto la cinghia

AMSTERDAM - Il Primo Ministro olandese Mark Rutte ha ammesso oggi che le restrizioni sul coronavirus sono state revocate troppo presto, chiedendo scusa per l'aumento delle infezioni «ai livelli più alti dell'anno».

Le autorità dei Paesi Bassi, lo ricordiamo, hanno imposto nuove restrizioni lo scorso venerdì, colpendo in particolare bar, ristoranti, e discoteche, per fermare l'ondata d'infezioni emergente tra i giovani adulti. Una decisione che arriva poche settimane dopo una misura diametralmente opposta: la maggior parte delle misure erano infatti state revocate da poco.

«Quello che pensavamo sarebbe stato possibile in teoria, nella pratica si è rivelato non essere possibile», ha detto Rutte ai giornalisti. «Il nostro giudizio è stato inesatto, ci rammarichiamo e chiediamo scusa».

Le scuse, riporta l'agenzia di stampa Reuters, rappresentano un brusco cambiamento nell'atteggiamento del premier rispetto alla sua posizione di venerdì, quando ha ripetutamente difeso il precedente allentamento delle restrizioni come un «passo logico», rifiutandosi di assumere alcuna colpa di una cattiva gestione da parte del suo Governo.

Finora, comunque, il nuovo picco di infezioni non ha portato ad un grande aumento di pazienti Covid negli ospedali, in quanto la maggior parte dei nuovi casi sono localizzati tra i giovani. Inoltre, la maggior parte degli anziani e dei più vulnerabili è stata completamente vaccinata.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
SteveC 2 mesi fa su tio
È proprio in queste situazioni che si capisce quanto siamo mal governati, chissà se ce lo ricorderemo alle prossime elezioni
Don Quijote 2 mesi fa su tio
I politici, salvo rarissime eccezioni, hanno sempre paura di sbagliare, cosicché per sentirsi tranquilli agiscono allo stesso modo degli altri senza mai riflettere, e si sa, la quantità prevale sulla qualità...
Fkevin 2 mesi fa su tio
Ecco l'ignoranza assurda. Spero che le altre nazioni non seguono questi incompetenti. I conteggi aumentano le ospedalizzazioni no. Vaccinazioni aumentano ma a quanto pare non servono (colpa di chi?) . Sempre a stringere la libertà. Sempre più distanti gli uni dai altri. Dove vogliono arrivare? Se evitassero di fare sto cavolo di tampone. Se tutti noi evitiamo di fare i tamponi riiniziamo a vivere. Zero positivi=riprendiamoci la vita. Invece no, anche in estate a tamponare. L'anno scorso in estate pochi contagi ecc.... perché avevamo pochi tamponi. Adesso tutto sto materiale, plastica ecc.... spreco di materiale per sto tamponi, mascherine, tutte le fiale di vaccini, siringhe. Ecologia zero e libertà zero 😁😁😁😁 che bella vita. Poveri i miei figli (qualcuno mi risponderà poveri i miei figli ad avere un padre così 😁😁😁,)
Gre2500 2 mesi fa su tio
@Fkevin Concordo in pieno. Il problema mi sembra che sia sempre stato il rischio di collasso del sistema ospedaliero e ora, come ha ben detto lei, i contagi aumentano ma i numeri degli ospedalizzati resta minimo. Ad ogni che passa inventano nuovi problemi che portano a nuovi confinamenti senza più alcuna base solida che possa giustificarli e la cosa peggiore è che nessuno si oppone !
Veveve 2 mesi fa su tio
@Fkevin Sono pienamente d’accordo con lei ma da com’è ormai esiste solo il COVID tutti gli altri problemi non esistono più e la tristezza che la gente muore più per inquinamento o altro che per COVID!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
16 min
Caso Floyd, l'ex agente Chauvin contesta la condanna
L'ex ufficiale, lo ricordiamo, è stato condannato a 22 anni e sei mesi di prigione
STATI UNITI
3 ore
Entra al supermercato e apre il fuoco: un morto e 12 feriti
Per gestire la situazione sono intervenuti gli agenti speciali SWAT, il killer sarebbe morto
MONDO
5 ore
Oggi ripartono gli scioperi per il clima
Fridays for Future torna in piazza con lo slogan #Sradica il sistema
FOTO
SPAGNA
13 ore
La promessa di Felipe agli abitanti di La Palma
Prosegue l'eruzione del vulcano Cumbre Vieja
ITALIA
15 ore
Trattativa Stato-Mafia, ribaltata la sentenza di primo grado
Assolti gli alti ufficiali dei Carabinieri e anche Marcello Dell'Utri
REGNO UNITO
18 ore
L'immunità renderà il Covid simile a una comune sindrome influenzale?
«Il peggio dovrebbe essere passato», assicurano due esperti
SONDAGGIO
GERMANIA
18 ore
Niente stipendio ai No-vax in quarantena: «È corretto così»
La decisione tedesca è stata molto criticata ma il governo la difende: «Non deve pagare la società». Tu che ne pensi?
ITALIA
20 ore
Il Green pass passa, senza problemi, anche in Senato
Il decreto per l'introduzione dell'obbligo nelle scuole e sui mezzi di trasporto è stato approvato dal Senato
MONDO
23 ore
A caccia di streghe
Non siamo più nel medioevo ma il sospetto e la superstizione uccidono e mutilano ancora, migliaia di persone ogni anno
FOTO
ISRAELE
1 gior
Eitan per ora resterà in Israele
Lo hanno deciso in tribunale questa mattina le due famiglie che si contendono il piccolo, il processo al via a ottobre
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile