Immobili
Veicoli
Keystone
Al momento, in Germania, restrizioni o allentamenti dipendo soprattutto dall'incidenza settimanale dei contagi nei singoli distretti
GERMANIA
12.07.21 - 16:370

Andare oltre i contagi: «A decidere sulle restrizioni sia il numero di ricoverati»

In un documento interno, gli esperti raccomandano al governo tedesco che l'incidenza non sia più il criterio principale.

L'ampia copertura vaccinale dei gruppi a rischio scongiurerebbe un sovraccarico del sistema sanitario anche in presenza di numeri alti.

BERLINO - In Germania, dall'inizio della pandemia c'è un numero che, molto più che in Svizzera, viene citato quotidianamente dai media e determina l'inasprimento o l'allentamento delle misure anti Covid: l'incidenza dei contagi. Con le categorie a rischio ampiamente vaccinate, però, tale criterio dovrebbe ora essere messo da parte e sostituito, per importanza, da un altro parametro: le ospedalizzazioni.

Lo raccomanda un documento interno dell'organismo statale responsabile per il monitoraggio della pandemia, il Robert-Koch-Institut, di cui riferisce la Bild. Nello scritto si legge che il numero dei pazienti Covid ricoverati negli ospedali dovrebbe diventare «un indicatore principale aggiuntivo» per orientare la politica in materia di restrizioni. La «riduzione della proporzione di casi gravi» sul totale dei contagiati, resa possibile dalla vaccinazione quasi completa dei gruppi a rischio, scongiura infatti un sovraccarico del sistema sanitario anche in presenza di contagi alti.    

Il documento qualifica inoltre come non più «giustificabile» l'imposizione di restrizioni a «tutti»: «Ampi interventi non farmacologici per TUTTI sono difficilmente giustificabili da un punto di vista specialistico (salvo in presenza di un imminente sovraccarico sistemico)», scrivono gli esperti. Chi sia vaccinato, insomma, non dovrebbe più essere costretto ad applicare tutte le misure anti Covid, interpreta la Bild. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
BIELORUSSIA
10 ore
La Bielorussia mette all'indice "1984" di Orwell
Ad oltre 70 anni da quando venne scritto, il romanzo distopico viene bandito dal governo di Lukashenko.
VIDEO
STATI UNITI
19 ore
Civili giustiziati dai russi a Bucha: nuove prove in un video
I filmati, ottenuti dal New York Times, risalgono al 4 marzo
ITALIA
21 ore
Vaiolo delle scimmie, primo caso in Italia
Il paziente è un adulto ritornato dalle Isole Canarie.Il contagio avviene con la saliva. Attenzione ai rapporti sessuali
FOTO
REGNO UNITO
22 ore
Mercedes battuta a 135 milioni di euro
È stata venduta all'asta da Sotheby's. Si tratta così della vettura più costosa della storia
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
1 gior
Più di un milione di rifugiati ucraini sono tornati a casa
Lo ha affermato l’ambasciatore ucraino nel Regno Unito. «Sono frustrati dal crescente disagio»
UCRAINA
1 gior
Chernobyl: «Hanno spento il sistema di monitoraggio delle radiazioni»
Nella zona di esclusione è stata registrata una perdita superiore a 2,5 miliardi di grivnie ucraine
ITALIA
1 gior
«Ho provato a fermare la macchina, ma non ci sono riuscita»
Il racconto di madre e figlio dopo la tragedia avvenuta nel cortile dell'asilo "Primo maggio", in cui un bambino è morto
FINLANDIA
1 gior
«È così vivere con un vicino grande e aggressivo»
In un'intervista in occasione della sua visita italiana, la premier finlandese ha raccontato il suo punto di vista
RUSSIA
1 gior
Peresvet e Zadira, cosa sappiamo delle armi laser di Mosca
Che funzione hanno? Come vengono impiegate? Sono state schierate nella guerra in corso in Ucraina? Facciamo il punto
FOTO
GERMANIA
1 gior
Spari in una scuola tedesca, un ferito grave
L'autore del gesto sarebbe già stato fermato dalla polizia
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile