Immobili
Veicoli
Keystone
STATI UNITI
09.07.21 - 17:000

Alzheimer, il nuovo farmaco è solo per «chi ha sintomi lievi»

L'autorità sanitaria statunitense (FDA) ha ristretto le indicazioni d'uso per l'aducanumab

WASHINGTON - Un mese dopo la sua controversa approvazione, la Food and drug administration (Fda) ha deciso di restringere le indicazioni d'uso del nuovo farmaco per l'Alzheimer (aducanumab), limitandolo solo a chi ha sintomi lievi o è ai primi stadi della malattia.

La decisione arriva dopo le critiche sollevate da molti esperti e per evitare, precisa l'ente regolatore americano, confusione tra medici e pazienti su chi deve avere il farmaco. A riportare la notizia sono diversi media americani, tra cui il New York Times.

Si tratta di un cambiamento importante, visto che inizialmente le indicazioni dell'Fda dicevano semplicemente che il farmaco era approvato per chi soffriva di Alzheimer, in generale. A fomentare le polemiche era stato anche il prezzo del farmaco, di 56.000 dollari l'anno, e i suoi benefici discutibili.

Tre consulenti esterni dell'Fda si erano chiamati fuori dalla decisione, definendola come «la peggior approvazione degli ultimi anni della storia Usa». Il farmaco non ha mostrato di rallentare in modo significativo o fermare la malattia. Tuttavia, secondo l'agenzia americana, la sua capacità di ridurre la formazione di placche nel cervello può rallentare la demenza.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
2 ore
Il giallo di Camilla Canepa, i dottori sapevano che era vaccinata
La 18enne e la sua famiglia avevano avvisato i medici, nonostante questo non sono state seguite le linee guida dell'Isth
BRASILE
6 ore
«Dovrebbero difenderli, non sterminarli»
Sotto accusa i funzionari del Dipartimento governativo degli Affari Indigeni (FUNAI) per un insabbiamento
RUSSIA / UCRAINA
14 ore
Russia-Ucraina: l'ottimismo scarseggia, ma si va avanti
La risposta fornita da Usa e Nato è invece stata gradita da Kiev: «Nessuna obiezione dal lato ucraino»
REGNO UNITO
16 ore
I reati sessuali sono in aumento. «Per il governo non è una priorità»
Nei primi nove mesi del 2021 in Inghilterra e in Galles sono stati denunciati quasi 70mila stupri
STATI UNITI
18 ore
Vietato dalla scuola un romanzo sull'Olocausto
L'autore Art Spiegelman, vincitore del premio Pulitzer, si è detto «sconcertato»
COSTA RICA
21 ore
Assalto no-vax all'ospedale per «salvare un bambino dal vaccino»
Una trentina di persone è riuscita a fare irruzione nel nosocomio, ma non ad arrivare al bambino al quarto piano
MONDO
1 gior
«I casi gravi sono dovuti alla coda della Delta»: lo studio
L'osservazione dell'Istituto di ricerca Altamedica sull'evoluzione della variante: «Dati veramente tranquillizzanti»
TAGIKISTAN
1 gior
Isolati dal mondo, i pamiri temono per la loro incolumità
Vivono in una regione del Tagikistan, e da novembre sono stati tagliati fuori dal mondo
UCRAINA / GERMANIA
1 gior
5000 elmetti all'Ucraina: «E poi che altro ci manderanno? Dei cuscini?»
Il sindaco di Kiev pensa che l'offerta di Berlino non sia altro che «uno scherzo»
GERMANIA
1 gior
Odio, crimine, violenza: ora Telegram rischia grosso
È in arrivo una stretta a livello politico: o i proprietari vanno incontro alle autorità, o rischiano il divieto totale
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile