Immobili
Veicoli
Keystone
ITALIA
02.07.21 - 09:130

Quarto di finale dell'Euro: ritirati i biglietti dei tifosi britannici

Chi è residente oltre Manica ha avuto due opzioni: cedere il biglietto a chi vive in Italia, o ricevere un rimborso

La decisione, richiesta dalle autorità italiane, è stata applicata dalla UEFA

ROMA - I tifosi dell'Inghilterra residenti nel Regno Unito, che si erano aggiudicati dei biglietti per il quarto di finale di Euro 2020 previsto domani tra l'Ucraina e la stessa Inghilterra, hanno visto i loro biglietti svanire nel nulla.

Infatti, su richiesta del Governo italiano, i biglietti venduti ai tifosi britannici sono stati revocati dalla UEFA, rimborsati, e rimessi in vendita.

Questo per via del timore che i tifosi già armati di ticket potessero lo stesso viaggiare in Italia, nonostante gli inviti delle autorità e le minacce di controlli, ignorando il periodo di quarantena Covid di cinque giorni.

Ai tifosi che avevano acquistato i biglietti per la partita è stato dato un ultimatum: trasferire i biglietti ad amici o conoscenti che vivono in Italia, entro le 21 di ieri sera. Chi l'ha fatto, bene, chi non l'ha fatto, invece, ha visto il proprio biglietto ritirato, rimborsato, e rimesso in vendita.

La misura è stata fortemente richiesta da parte delle autorità italiane, preoccupate e in massima allerta per la minaccia della variante Delta, che dilaga nel Regno Unito. Ci saranno, di conseguenza, controlli a tappeto, con una vigilanza altissima e una rigida inflessibilità nei confronti di chi sgarra. All’aeroporto di Fiumicino, ad esempio, i controlli sono già iniziati.

Continuano intanto anche le polemiche sulla finale del torneo, prevista ancora a Wembley (stadio di Londra), ma con un'aumentata capacità di accogliere spettatori. Una decisione definita dal Ministro degli interni tedesco come «assolutamente irresponsabile». 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Tato50 6 mesi fa su tio
Siamo ancora al punto di partenza ? E l' UEFA permette di giocare semifinali e finale in una Nazione dove c'è un'altra impennata di ammalati con tanto di morti ? Vabbè i soldi e gli sponsor, ma la vita non vale nulla ? Certo che se come esperto nel cominato c'è quello che c'era prima da noi e al termine del mandato si è buttato vestito nelle acque dell'Aaar, siamo posto ;-(
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
FRANCIA
4 ore
Chirurgo mette all'asta la radiografia di una vittima del Bataclan
La lastra è ancora disponibile su OpenSea, ma il prezzo, dopo che il medico è stato denunciato dai media, è stato tolto
GERMANIA
6 ore
Vaccino obbligatorio, il progetto è pronto a scaldare gli animi
Mercoledì inizieranno i dibattiti su una proposta interpartitica: un obbligo vaccinale per tutti gli over 18
DANIMARCA
8 ore
Quella di Omicron potrebbe essere l'ultima ondata
Lo ha dichiarato Hans Kluge, direttore per l'Europa dell'Oms
NORVEGIA
9 ore
Il primo viaggio in Europa dei talebani
Una delegazione è arrivata ad Oslo, numerose le riunioni previste
MONDO
9 ore
Un sottotipo di Omicron ancora più contagioso? Gli esperti: «Prudenza»
È stato denominato BA.2 e differisce del 50% con la variante base
TURCHIA
11 ore
Arrestata per un proverbio in Tv
L'accusa? Aver «platealmente insultato il Presidente» con un proverbio ritenuto offensivo
ITALIA
17 ore
Berlusconi e il Quirinale: «Per me questo è il senso di una vita»
Si trattava del coronamento di un sogno di bambino, avrebbe confessato lui stesso
ITALIA
18 ore
Scontro tra auto e bus, morti cinque giovani
Tremendo impatto frontale, sono tutti deceduti sul colpo
GERMANIA
18 ore
«Omicron e Delta potrebbero combinarsi»
Secondo il virologo Christian Drosten da Omicron e Delta potrebbe nascere una nuova, più pericolosa, variante.
STATI UNITI
1 gior
Un enorme rogo minaccia l'iconica Highway 1
L'incendio ha già mandato in fumo 600 ettari di vegetazione e costretto le autorità a evacuare una vasta area.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile