Immobili
Veicoli
AFP
STATI UNITI
23.06.21 - 06:000

«Vorrei quell'arma», a 300'000 americani è stato detto «no»

Gli acquisti bloccati dai "background check" negli Stati Uniti hanno raggiunto una cifra record nel 2020

WASHINGTON D.C. - Il sistema di "background check" attraverso cui è necessario passare negli Stati Uniti per acquistare un'arma ha impedito lo scorso anno a oltre 300'000 persone, una cifra da record, di mettere le proprie mani su un'arma da fuoco.

Si tratta, sulla base delle cifre che l'Fbi ha fornito all'Associated Press, di quasi il doppio di acquisti bloccati rispetto all'anno precedente (308'667 contro 168'767), a dimostrazione dell'incremento che il mercato delle armi sta vivendo negli Stati Uniti sin dagli inizi della pandemia. Nel 42% dei casi, il blocco è scattato perché l'acquirente in questione aveva sulla propria fedina precedenti condanne penali.

Il sistema ha però i suoi limiti. In molti Stati, il "background check" è richiesto solo per chi acquista armi presso distributori autorizzati a livello federale.

Inasprire i controlli: la legge ferma in Senato
Un progetto di legge in merito, che prevede un inasprimento dei controlli, si trova al momento "incagliato" presso il Senato. Il presidente americano Joe Biden, parlando di una «fonte d'imbarazzo internazionale» per il Paese, aveva invitato, già lo scorso aprile, il ramo alto del Congresso a varare le misure approvate dalla Camera.

L'appello però non aveva fatto breccia tra i senatori repubblicani e la strada è così rimasta in salita. E l'obiettivo resta tutt'oggi difficile da raggiungere, se si considera che l'approvazione richiede il sostegno di 60 senatori. E i democratici possono contare solo su 50 voti.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Peter Parker 1 anno fa su tio
Ma come ed io che pensavo che bastava andare al supermercato a comprare un po’ di burro e poi magari un fucile… Biden non riuscirà a togliere le armi agli americani.
dan007 1 anno fa su tio
Haha ci sarà il mercato nero chi vuole un arma la troverà
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
5 ore
Estirpato il diritto all'aborto: «Un giorno triste per gli Stati Uniti»
«La Corte suprema ha portato via un diritto costituzionale», ha dichiarato il presidente Joe Biden.
FOTO
STATI UNITI
8 ore
La Corte suprema americana ha cancellato il diritto all'aborto
L'interruzione di gravidanza non sarà più un diritto costituzionale, decideranno gli Stati: «È una questione morale»
ITALIA
9 ore
«La testa della funivia andava cambiata»
I periti hanno ottenuto un rinvio per il deposito delle perizie tecniche. Riconvocate le parti per fine ottobre
STATI UNITI
15 ore
Dosi elevate di Thc «aumentano le brutte esperienze con la cannabis»
Dal 1995 a oggi il tenore della sostanza psicotropa è cresciuto enormemente, dal 4 al 95% in alcuni casi
REGNO UNITO
18 ore
Venti milioni: tutte le vite salvate dai vaccini
Secondo uno studio nel primo anno di campagna vaccinale sono stati evitati il 79% dei decessi grazie al preparato
MONDO
1 gior
Scoperto batterio gigante visibile a occhio nudo
Lungo circa un centimetro, è 5'000 volte più grande della stragrande maggioranza dei batteri.
UNIONE EUROPEA
1 gior
Ucraina ammessa tra i candidati all'entrata nell'Unione Europea
Con lei, anche la Moldavia. L'ha deciso il Consiglio Europeo.
MALTA
1 gior
Impossibile portare a termine la gravidanza, ma non può abortire
Due statunitensi in vacanza si scontrano con la legge più dura d'Europa. E una donna e una bambina rischiano di morire
STAT UNITI
1 gior
La scuola di Uvalde verrà rasa al suolo
Lo ha annunciato il sindaco della città. Nel frattempo il capo della polizia è stato posto in congedo amministrativo
ITALIA
1 gior
«Mi ha chiesto dei soldi. Le ho detto che mi dispiaceva»
Il regista canadese è stato interrogato ieri pomeriggio al tribunale di Brindisi. Oggi la decisione della giudice
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile