Immobili
Veicoli
Depositphotos (bestforbest)
Nestlé Usa e Cargill non potranno essere accusa di schiavitù infantile negli Stati Uniti: lo ha stabilito la Corte Suprema.
STATI UNITI
18.06.21 - 11:440

Niente accusa di schiavitù infantile per Nestlé Usa e Cargill

Lo ha stabilito la Corte Suprema, ma gli attivisti impegnati nel caso non hanno nascosto il loro disappunto

WASHINGTON - I giganti del settore alimentare Nestlé (in particolare la sua filiale americana) e Cargill non possono essere citati in giudizio per l'accusa di schiavitù infantile nelle fattorie da cui acquistano il cacao, in Africa.

La sentenza - Lo ha stabilito la Corte Suprema degli Stati Uniti, che ha stabilito (con otto voti favorevoli e un contrario) di non avere alcuna giurisdizione sul caso, essendo avvenuto all'estero. Nella sentenza, scritta dal giudice Clarence Thomas, si legge che non ci sono prove che Nestlé Usa e Cargill abbiano preso decisioni che abbiamo consapevolmente portato a condizioni di lavoro forzato, pur avendo fornito risorse tecniche e finanziarie alle fattorie in questione. 

La denuncia - La causa era stata presentata da sei uomini, che denunciavano di essere stati ridotti in schiavitù e di essere stati trasferiti dal Mali alla Costa d'Avorio, per lavorare nelle fattorie dove è coltivato il cacao. I sei accusavano Nestlé Usa e Cargill di aver perpetrato una moderna forma di commercio degli schiavi, finalizzata a tenere basso il prezzo della materia prima: turni di lavoro di 12-14 ore al giorno, sorveglianza armata anche quando dormivano e paghe più che irrisorie.

Il cacao africano - I gruppi alimentari hanno denunciato la pratica della schiavitù infantile, ma precisando che a essere perseguiti non dovrebbero essere loro ma i trafficanti di uomini e i responsabili delle fattorie. Nestlé USA ha negato il suo coinvolgimento diretto e ribadisce di essere «incrollabile nella dedizione alla lotta al lavoro minorile nell'industria del cacao». Si calcola che sia 1,56 milioni di bambini che lavorano nella raccolta del cacao in Ghana e Costa d'Avorio, secondo un rapporto pubblicato nel 2020 dal Dipartimento del Lavoro Usa. Dall'Africa occidentale arriva circa il 70% del cacao mondiale.

Il disappunto degli attivisti - Il pronunciamento della Corte suprema è un duro colpo per gli attivisti che combattono da anni contro le aziende del cioccolato. Terry Collingsworth, direttore esecutivo di International Rights Advocates, parlando con la rivista Fortune ha contestato l'impianto della sentenza. «Hanno deciso i budget, hanno deciso la pianificazione, gli aspetti commerciali - tutte queste cose sono state fatte dagli Stati Uniti». Il suo team legale presenterà una nuova causa legale, ha annunciato.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
2 ore
Depp contro Heard, cala il sipario
Il processo più mediatizzato degli ultimi mesi si avvia alla conclusione
STATI UNITI
7 ore
«La polizia ha impedito alle squadre speciali di entrare»
Lo riferiscono due fonti informate al quotidiano New York Times
UCRAINA
10 ore
«Questa guerra è di natura genocida»
È la conclusione di 30 esperti internazionali di diritto, nel primo rapporto indipendente dall'inizio del conflitto
STATI UNITI
11 ore
Sopravvissuta al killer, a 11 anni: «Ho finto di essere morta»
«È stato terrificante», racconta il piccolo Jayden. «Qualcuno ha acceso della musica triste», ricorda Miah
FOTO
UCRAINA
12 ore
Ricostruire l'aereo più grande del mondo per «onorare la memoria degli eroi»
Per il presidente Zelensky è «una questione di ambizione», ma l'investimento economico sarà ingente
FRANCIA
16 ore
Eliminate più di 3'000 tonnellate di prodotti Kinder
Il Direttore di Ferrero Francia: «È una crisi straziante»
CANADA
18 ore
Si aggira con un fucile vicino a una scuola, ucciso dagli agenti
Ampio dispiegamento di polizia quest'oggi a Toronto: un uomo armato ha creato il panico
STATI UNITI
19 ore
Il marito dell'insegnante eroica è morto «dal troppo dolore»
Un attacco cardiaco ha stroncato il marito di Irma García, a soli due giorni dalla sparatoria
MONDO
20 ore
Se il riscaldamento globale ti raggela la camera da letto
L'aumento delle temperature potrebbe avere un'influenza sulla riproduzione della specie umana. L'allarme degli esperti
ITALIA
1 gior
Errori umani e una fune vecchia
L'inchiesta tecnica sulla tragedia del Mottarone ha portato i primi risultati, a un anno dall'evento
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile