Keystone
Le proteste di lunedì davanti al parlamento ungherese
UNGHERIA
15.06.21 - 17:070

Vietato «promuovere» l'omosessualità: il parlamento ungherese ha detto "sì"

Considerati inadatti ai minori anche i contenuti sulla transessualità. La misura rientra in un pacchetto sulla pedofilia

Il partito di Orbán: «Così proteggiamo i bambini». Per i critici, però, il premier vuole solo galvanizzare il proprio elettorato in vista della prossima chiamata alle urne.

BUDAPEST - Nell'ultimo giorno della sessione primaverile, in una seduta boicottata dall'opposizione, il parlamento ungherese ha approvato una legge che vieta di diffondere ai minori di 18 anni contenuti che descrivano o «promuovano» l'omosessualità e la riassegnazione di genere. La misura, oggetto di aspre critiche, è inserita in un pacchetto di norme sul contrasto della pedofilia, che aumenta le pene per i molestatori.

La nuova legge dispone in particolare che il materiale che descriva o «promuova» la realtà LGBT e l'identità trans sia bollato come «non indicato ai minori di 18 anni». Potrà quindi passare in TV solo dopo le 22 e non potrà essere oggetto di pubblicità o far parte dell'educazione sessuale a scuola. Fidesz, il partito del primo ministro conservatore Viktor Orbán, ha descritto le restrizioni come uno sforzo teso a proteggere i bambini dalla pedofilia.

Proprio l'accostamento fra pedofilia e omosessualità è, però, uno degli aspetti della nuova norma che hanno suscitato le proteste delle organizzazioni LGBT e di difesa dei diritti umani ungheresi. L'altro è la natura discriminatoria e liberticida della legge, percepita come un tentativo del premier d'infierire un duro colpo alle associazioni omosessuali al fine di galvanizzare il proprio elettorato in vista della prossima chiamata alle urne.

Lunedì, più di 5mila dimostranti si sono radunati davanti al parlamento a Budapest per dire no a una legislazione considerata omofobica. Le restrizioni sul materiale riguardante l'omosessualità e l'identità di genere erano state inserite nella norma sulla pedofilia solo la settimana scorsa, all'ultimo momento. Dai critici sono paragonate alle regole contro la cosiddetta "propaganda gay" presenti in Russia.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
GRECIA
1 ora
Otto feriti e venti case distrutte
Cinque villaggi evacuati nella regione di Patrasso, in Grecia. Le fiamme continuano ad avanzare
LE IMMAGINI
EUROPA
12 ore
Dove non piove, brucia: fiamme in Turchia, Grecia, Italia
L'Europa mediterranea nella stretta dei roghi: le alte temperature non danno tregua ai pompieri.
ITALIA
14 ore
Balzo dei contagi negli uomini under 40: «È l'effetto Europei»
È l'analisi contenuta nell'ultimo rapporto di aggiornamento Epidemia COVID-19 dell'Istituto superiore di sanità
ITALIA
16 ore
Botte a un passante perché pensavano fosse un ladro, denunciati tre svizzeri
Credevano avesse rubato loro uno zainetto, ma in realtà non c'entrava nulla
REGNO UNITO
17 ore
Rischio Delta, gli esperti consigliano il vaccino alle donne in gravidanza
Le future mamme ricoverate hanno maggiori probabilità di contrarre la polmonite
CINA
19 ore
Il virus torna a circolare in Cina
I contagi, dovuti alla variante Delta, si sono già diffusi in cinque province e almeno 13 città
TURCHIA
1 gior
Una famiglia sterminata dai vicini
Sette persone uccise in un attacco legato ai diritti di pascolo. Ma sullo sfondo tensioni razziali
SPAGNA
1 gior
Salva la bimba di 2 anni trovata vicino ai genitori morti
Sono stati gli abitanti della zona a chiamare la polizia, allertati dall'auto in fiamme.
ITALIA
1 gior
La Delta in Lombardia: «Zero decessi tra i vaccinati»
Il coordinatore della campagna vaccinale Bertolaso: «È il punto su cui bisogna insistere. Il vaccino è fondamentale»
GERMANIA
1 gior
Test negativo obbligatorio (da domenica) per entrare in Germania
L'entrata sarà consentita anche a chi può dimostrare di essere vaccinato completamente o di essere guarito dal Covid
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile