Imago
CANADA
09.06.21 - 19:340

Un gender reveal party causa un altro incendio boschivo

Le fiamme sono state spente piuttosto celermente, ma le autorità avvertono: «Attenzione a come festeggiate»

FORT MCMURRAY - «La nascita di un bambino è qualcosa da celebrare, ma fate attenzione a come lo fate! Un recente incendio è stato causato da un bersaglio esplosivo durante un gender reveal party».

È quanto ha dovuto twittare l'ente contro gli incendi boschivi della provincia canadese di Alberta, in seguito ad un altro incidente dovuto ad una festa volta a rivelare il genere di un figlio. L'ultimo episodio riguarda due futuri neogenitori di Fort McMurray, che hanno provocato un incendio nei boschi per festeggiare il sesso del bambino in arrivo.

Sebbene i pompieri siano riusciti a spegnere le fiamme, quasi mezzo ettaro di foresta è stato distrutto dal rogo.

Non è neppure un caso isolato: si tratta del terzo incendio causato da un bersaglio esplosivo - un disco, che viene spesso caricato con della polvere colorata, che esplode quando colpito - in Alberta durante questa stagione degli incendi (iniziata a maggio, ndr), ha detto Travis Fairweather, un ufficiale dell'Alberta Wildfire, all'emittente CBC.

«Soprattutto in condizioni di siccità, quell'esplosione può provocare scintille, che a loro volta possono innescare un incendio». Per questo, «dal 2017, l'uso di bersagli esplosivi all'interno dell'area forestale locale è proibito senza il permesso scritto di un ufficiale».

È qualcosa che poi, può costare caro: a coloro che vengono ritenuti responsabili di un incendio boschivo potrebbe, oltre alla multa di 600 dollari, essere affibbiato l'intero costo dell'operazione dei pompieri per spegnere il fuoco. 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
47 min
No, l'ivermectina non cura il Covid. Ecco il perché
L'Infectious Diseases Society of America ha pubblicato un'infografica per far chiarezza. E il verdetto non lascia dubbi
GERMANIA
11 ore
Non sei vaccinato? Non fai la spesa
In Assia ogni rivenditore potrà scegliere se far rispettare la regola del 2G o del 3G
REGNO UNITO
13 ore
«Sono scioccato, era un amico e un uomo gentile»
Il premier ha commentato l'aggressione che ha portato alla morte del suo collega di partito Amess
REGNO UNITO
16 ore
Essex, deputato accoltellato a morte da uno sconosciuto
David Amess, 69 anni, è stato colpito più volte dal suo aggressore. La polizia ha già arrestato un 25enne
LE FOTO
ITALIA
19 ore
«No Green Pass!», «Libertà!», in seimila a protestare al porto di Trieste
Nonostante i disagi, per il momento le operazioni portuali proseguono, ha confermato il Presidente della regione
AFGHANISTAN
19 ore
Tre esplosioni in moschea, un'altra strage di sciiti
Un altro massacro tra i fedeli sciiti: la preghiera del venerdì è ormai nel mirino dei terroristi
STATI UNITI
21 ore
Uccise un'amica nel 2000, condanna a vita per il milionario Robert Durst
Vent'anni dopo il delitto, l'ormai 78enne è stato condannato al carcere a vita
KENYA
1 gior
Uccisione dell'atleta Agnes Tirop, arrestato il marito
L'uomo, unico sospettato dell'omicidio, stava tentando di lasciare il Paese. È stato arrestato a Mombasa
ITALIA
1 gior
Senza il Green Pass si prospetta un venerdì nero
Da venerdì in Italia per lavorare bisogna mostrarlo, sono previsti disagi e forse anche scaffali vuoti nei supermercati
FOTO
NORVEGIA
1 gior
«È una persona gravemente malata»
Alcuni conoscenti raccontano la storia del 37enne danese, che ieri ha ucciso cinque persone utilizzando arco e frecce.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile