keystone-sda.ch / STF (ANDY RAIN)
La variante Delta potrebbe far posticipare le riaperture nel Regno Unito.
REGNO UNITO
07.06.21 - 22:000

La variante Delta mette a rischio le riaperture?

La decisione definitiva sarà presa il 14 giugno

LONDRA - La riapertura delle attività, prevista dal 21 giugno nel Regno Unito, dipenderà dai dati della prossima settimana della diffusione della variante Delta, precedentemente nota come "indiana".

Al momento, ha spiegato un portavoce del primo ministro Boris Johnson, non sono previsti rinvii ma questa eventualità non è nemmeno esclusa a priori. Il governo conservatore prenderà una decisione solo dopo la rivalutazione dei dati del contagio.

In discussione c'è il quarto stadio delle riaperture, che prevede la riapertura di club e locali notturni, così come una netta diminuzione delle restrizioni per i grandi eventi, musicali e sportivi. Alcuni esperti, considerando la diffusione della variante Delta (5-6mila contagi al giorno), sarebbero del parere di rimandare il via libera di almeno un paio di settimane, sfruttando l'accelerazione nella campagna vaccinale.

Il ministro della Salute Matt Hancock ha spiegato ieri che il governo si è preso tempo fino a lunedì 14 giugno. Mentre il portavoce governativo ha dichiarato: «Occorrerà guardare con attenzione in particolare ai dati sulle ospedalizzazioni, per stabilire se il nostro eccellente programma di vaccinazioni sarà stato sufficiente a spezzare il legame fra contagi, ricoveri in ospedale e conseguente aumento dei morti».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
FOTO
SPAGNA
3 ore
La promessa di Felipe agli abitanti di La Palma
Prosegue l'eruzione del vulcano Cumbre Vieja
ITALIA
6 ore
Trattativa Stato-Mafia, ribaltata la sentenza di primo grado
Assolti gli alti ufficiali dei Carabinieri e anche Marcello Dell'Utri
REGNO UNITO
8 ore
L'immunità renderà il Covid simile a una comune sindrome influenzale?
«Il peggio dovrebbe essere passato», assicurano due esperti
SONDAGGIO
GERMANIA
9 ore
Niente stipendio ai No-vax in quarantena: «È corretto così»
La decisione tedesca è stata molto criticata ma il governo la difende: «Non deve pagare la società». Tu che ne pensi?
ITALIA
10 ore
Il Green pass passa, senza problemi, anche in Senato
Il decreto per l'introduzione dell'obbligo nelle scuole e sui mezzi di trasporto è stato approvato dal Senato
MONDO
13 ore
A caccia di streghe
Non siamo più nel medioevo ma il sospetto e la superstizione uccidono e mutilano ancora, migliaia di persone ogni anno
FOTO
ISRAELE
15 ore
Eitan per ora resterà in Israele
Lo hanno deciso in tribunale questa mattina le due famiglie che si contendono il piccolo, il processo al via a ottobre
REGNO UNITO
16 ore
«È l'ultima chance per l'umanità»
I Paesi devono assumersi la responsabilità «per la distruzione che affliggono, non solo al pianeta ma anche a sé stessi»
MONDO
19 ore
Aria inquinata? Più pericolosa del previsto
L'Organizzazione mondiale della sanità ha ridotto i livelli massimi di sicurezza di varie sostanze
BRASILE
1 gior
Un suo ministro è positivo: Bolsonaro in isolamento
All'Onu stanno cercando di tracciare i contatti di Marcelo Queiroga. Ci sarebbe anche Boris Johnson
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile