Keystone
REGNO UNITO
02.06.21 - 16:470

Niente impiegati «di colore» a palazzo: l'ombra del razzismo torna ad aleggiare sui Windsor

Il divieto emerge da una nota del 1968. Negli Anni '90 non era più in vigore.

La regina risulta inoltre esente dal rispetto delle leggi contro il razzismo e la discriminazione di genere. Buckingham Palace: «Abbiamo altre procedure interne».

LONDRA - Le accuse di razzismo tornano a lambire la Casa reale britannica dopo le rivelazioni recentemente rilasciate da Meghan, duchessa del Sussex, a Oprah. A lanciarle è il Guardian, che ha scoperto come, fino almeno alla fine degli Anni '60, a Corte fossero banditi gli impiegati «immigrati o stranieri di colore». La regina, inoltre, risulta a tutt'oggi esentata dal rispetto delle leggi contro le discriminazioni.

La testata ha scovato i documenti incriminati negli Archivi Nazionali, nell'ambito delle sue indagini sulla pratica del consenso reale. In uno di essi, che risale al 1968, il direttore finanziario della sovrana informava alcuni funzionari statali che «non era, in realtà, prassi nominare immigrati o stranieri di colore» per funzioni impiegatizie. Gli stessi, tuttavia, potevano lavorare a palazzo come domestici.

Da un'altra serie di documenti ufficiali emerge invece come, negli Anni '70, consiglieri della Regina Elisabetta si siano coordinati con rappresentanti del governo per fare in modo che la formulazione di alcune leggi contro la discriminazione razziale e sessuale proposte dall'esecutivo non si applicassero alla monarca. Ciò, accusa il Guardian, rende tuttora impossibile ai dipendenti della Casa reale cercare giustizia in tribunale in caso di discriminazione.

Contattato dal portale d'informazione, Buckingham Palace si è rifiutato di specificare quando il divieto di assumere impiegati di colore messo in luce dalla nota del 1968 sia stato abolito. Ha tuttavia fatto notare che, dai suoi registri, emerge che persone appartenenti a minoranze etniche risultassero assunte a palazzo come impiegate negli Anni '90. Prima di allora, ha precisato, la Casa reale non teneva traccia dell'origine etnica dei dipendenti.  

Per quanto riguarda il fatto che la regina non sottostia alle leggi contro il razzismo, poi, i rappresentanti della sovrana non hanno smentito tale esenzione, ma hanno sottolineato che Buckingham Palace dispone di una procedura separata per i casi di discriminazione. Come funzioni nel dettaglio tale procedura, tuttavia, non è stato chiarito.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
LIVE
MONDO
LIVE
«Per saperne di più su Omicron saranno necessarie 2-3 settimane»
L'Oms parla di «potenziale elevato di diffusione» della nuova variante, diversi Paesi annunciano nuove misure
ISRAELE / ITALIA
9 ore
Respinto il ricorso del nonno: il piccolo Eitan rientra in Italia
La conferma della Corte Suprema israeliana: il piccolo sopravvissuto alla tragedia del Mottarone sarà presto in Italia
SUDAFRICA
10 ore
«Omicron? Sintomi più lievi, ma anziani e casi a rischio stiano attenti»
Le parole della dottoressa sudafricana che ha scoperto la nuova variante: «Preoccupati? No. Sul chi vive? Sì»
REGNO UNITO
10 ore
Bufera di neve: 60 persone bloccate per due giorni in un pub
Una bufera legata alla tempesta Arwen ha isolato completamente il Tan Hill Inn, impedendo ai presenti di tornare a casa
STATI UNITI
16 ore
Minorenni reclutate per Epstein? Ghislaine Maxwell a processo
La 59enne ex compagna di Epstein si è dichiarata non colpevole di tutti i capi d'accusa
FRANCIA
1 gior
«Troppi morti nella Manica, è inaccettabile»
Lo ha detto il Ministro francese Gérald Darmanin, in un meeting relativo alla situazione dei migranti
PERÙ
1 gior
Trema la terra nel nord del Perù: scossa di magnitudo 7,5
Non sono al momento segnalate vittime, ma i danni materiali sembrano essere ingenti
ITALIA
2 gior
I No-Pass lanciano gli home bar: «Come al ristorante ma a casa»
È L'ultima idea nata sui social per eludere il Super Green Pass che entrerà in vigore il prossimo sei dicembre.
MILANO
2 gior
A Milano da oggi si torna alla mascherina all'aperto
La disposizione sarà valida in tutto il centro città almeno fino al 31 dicembre.
KOSOVO
2 gior
Attacca uno scuolabus imbracciando un Kalashnikov
La mattanza è avvenuta ieri sera nel villaggio di Gllogjan: deceduti due studenti e l'autista.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile