keystone-sda.ch (Tino Romano)
Gabriele Tadini.
ITALIA
30.05.21 - 08:260
Aggiornamento : 10:15

Tragedia del Mottarone: due dei tre fermati tornano liberi

Solo il Caposervizio della funivia, Gabriele Tadini, rimarrà ai domiciliari

È quanto ha deciso il giudice per le indagini preliminari di Verbania

VERBANIA - Va ai domiciliari il caposervizio della funivia del Mottarone, Gabriele Tadini, e tornano liberi Luigi Nerini, il gestore dell'impianto, e Enrico Perocchio, direttore di esercizio. Lo ha deciso il giudice per le indagini preliminari (gip) di Verbania Donatella Banci Buonamici.

I tre erano stati fermati nella notte tra martedì e mercoledì, per l'incidente che domenica scorsa ha causato 14 morti. 

La decisione del gip è stata letta ai legali dei tre e al procuratore, Olimpia Bossi, nel carcere di Verbania. Dopo tre giorni, dunque, escono dal carcere tutti e tre i fermati.

A quanto si può dire al momento, per il giudice i domiciliari sono sufficienti come esigenza cauterale per Tadini, che ha ammesso l'uso del forchettone, mentre è probabile che per gli altri due, che hanno invece negato di sapere del blocco del freno d'emergenza, non ci sono elementi probatori sufficienti per la misura cautelare.

A pesare sono state in particolare le dichiarazioni dei dipendenti della funivia del Mottarone, da cui «appare evidente il contenuto fortemente accusatorio nei confronti del Tadini», perché «tutti concordemente hanno dichiarato che la decisione di mantenere i ceppi era stata sua, mentre nessuno ha parlato del gestore o del direttore di servizio».

Hanno avuto luogo ieri, lo ricordiamo, gli interrogatori dei tre uomini. Le dichiarazioni di Tadini sono consultabili cliccando qui, quelle di Perocchio a questo link, e quelle di Nerini cliccando qui.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Gus 6 mesi fa su tio
Così va la giustizia in Italia. Come se non fosse morto nessuno. La vita di 14 persone vale 3-4 notti in carcere!
aleddgg 6 mesi fa su tio
In pratica 2 liberi e uno condannato a star stravaccato a casa, in questo periodo poi di festa mamma mia che difficoltà a starci che avrà...
Genchi 67 6 mesi fa su tio
È vero lei non è un delinquente ,ma siete in tre e forse di più.Avete rovinato famiglie e creato dolore che non passerà mai e la cosa più triste che negate ancora.Siete “persone” che non meritano nulla ,solo di restare in carcere a vita e non continuo con quello che vorrei dire,altrimenti tio come al solito non pubblica i commenti di chi dice le cose come stanno.Caro tio siamo in un paese democratico e quindi abbiamo il diritto di esprimere le nostre idee e opinioni,senza offendere nessuno.
Booble63 6 mesi fa su tio
Poi magari mettono in galera chi ruba una mela.. non c’è proprio giustizia in Italia..
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
3 ore
Cardiochirurgo con sintomi causa un maxi focolaio
Il professionista ha continuato a visitare e a operare, ora tutti i contagiati sono in isolamento
MONDO
LIVE
Omicron «potrebbe avere un impatto importante sulla pandemia»
Il vaccino non dovrà mai essere somministrato con la forza, secondo l'Onu.
GIAPPONE
8 ore
Un miliardario alla conquista della ISS
Yusaku Maezawa ha finanziato totalmente il viaggio turistico nello spazio.
MONDO
11 ore
I vaccini sono efficaci con Omicron? «Non c'è alcuna ragione per dubitarne»
Secondo Pfizer la terza dose sarebbe in grado di neutralizzare la variante
BANGLADESH
14 ore
Studente ucciso, condannate a morte 20 persone
Il ragazzo fu aggredito a colpi di mazza nel 2019 per aver criticato il governo
GERMANIA
1 gior
Dalla paura alla strage, così si è svolto il dramma di Brandeburgo
Una coppia e i loro tre bambini sono stati trovati morti in casa nel fine settimana
EGITTO
1 gior
Patrick Zaki sarà scarcerato (ma non assolto)
La conferma oggi da parte delle autorità egiziane che confermano come il processo si farà, ma a febbraio 2022
STATI UNITI
1 gior
Quel processo da 50 miliardi al sedicente creatore dei Bitcoin
Si è tenuto a Miami e ha visto sul banco degli imputati un informatico australiano 46enne che sostiene di averli creati
LE FOTO
FRANCIA
1 gior
L'esplosione e poi il crollo, in piena notte
All'origine del crollo, informano i pompieri, potrebbe esserci stata una fuga di gas
MONDO
1 gior
Covid, l'Oms "boccia" il plasma dei convalescenti
La terapia «non incrementa le chance di sopravvivenza né riduce la necessità di ricorrere alla ventilazione meccanica»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile