Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch (Peter Byrne)
La variante inglese potrebbe essere responsabile del 75% dei contagi nel Regno Unito.
REGNO UNITO
27.05.21 - 19:290

La variante indiana è diventata dominante nel Regno Unito

Il numero dei ricoveri e dei contagi è recentemente aumentato. Si parla inoltre di una variante thailandese

LONDRA - Il 75% dei nuovi contagi di coronavirus nel Regno Unito potrebbe essere causato dalla variante indiana. Lo ha dichiarato il ministro della Salute britannico Matt Hancock.

La variante, classificata come B.1.617.2 ed è collegata a un aumento dei contagi in tutto il paese. Sono poco meno di 7'000 i casi confermati nel corso della settimana, mentre - dati di Public Health England (PHE) alla mano - quella precedente erano 3'424. Una situazione che è stata giudicata «preoccupante» dalle autorità sanitarie elvetiche e che ha portato a mettere nuovamente il Regno Unito sulla lista nera Covid dell'Ufficio federale della sanità pubblica.

Più ricoveri - La variante indiana ha di fatto causato uno stop nella descrescita dei ricoveri ospedalieri: i 3'180 di mercoledì sono il livello più alto da un mese e mezzo a questa parte, ha commentato Hancock, che ha rilevati tuttavia come «il collegamento tra i casi, i ricoveri e i decessi è stato interrotto» grazie alle vaccinazioni. Ci hanno pensato gli esperti a smentire le parole del ministro: la doppia dose è stata ricevuta dal 44% della popolazione adulta e tutti i vaccini, com'è noto, non offrono una protezione del 100% contro i ricoveri in ospedale. 

Ciò è lampante in Scozia, dove sono stati confermati focolai di variante indiana. Il 26 maggio i ricoveri sono stati 98, 20 giorni prima si erano fermati a 58. Un degente su 10 nel Regno Unito ha ricevuto entrambe le dosi, ha aggiunto Hancock, ma questa è una dimostrazione che si può avere «un alto grado di fiducia» nell'efficacia dei sieri.

La variante Thai - Inoltre è stata rilevata una nuova variante, ribattezzata thailandese e contrassegnata dal codice C.36.3. Secondo il PHE sono solamente 109 i casi rilevati nel Regno: si pensa che sia stata identificata per la prima volta in Thailandia su persone che avevano viaggiato in Egitto e al momento non ci sono prove che provochi una forma più "pesante" di Covid-19. Nulla lascia pensare, nello stesso tempo, che i vaccini a disposizione nel paese non siano efficaci anche contro questa variante.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
2 ore
Schede bianche sotto il Colle?
Alle 15 si apre l'elezione del presidente della Repubblica. L'intesa tra le forze politiche appare però distante.
FRANCIA
14 ore
Chirurgo mette all'asta la radiografia di una vittima del Bataclan
La lastra è ancora disponibile su OpenSea, ma il prezzo, dopo che il medico è stato denunciato dai media, è stato tolto
GERMANIA
16 ore
Vaccino obbligatorio, il progetto è pronto a scaldare gli animi
Mercoledì inizieranno i dibattiti su una proposta interpartitica: un obbligo vaccinale per tutti gli over 18
DANIMARCA
18 ore
Quella di Omicron potrebbe essere l'ultima ondata
Lo ha dichiarato Hans Kluge, direttore per l'Europa dell'Oms
NORVEGIA
18 ore
Il primo viaggio in Europa dei talebani
Una delegazione è arrivata ad Oslo, numerose le riunioni previste
MONDO
19 ore
Un sottotipo di Omicron ancora più contagioso? Gli esperti: «Prudenza»
È stato denominato BA.2 e differisce del 50% con la variante base
TURCHIA
21 ore
Arrestata per un proverbio in Tv
L'accusa? Aver «platealmente insultato il Presidente» con un proverbio ritenuto offensivo
ITALIA
1 gior
Berlusconi e il Quirinale: «Per me questo è il senso di una vita»
Si trattava del coronamento di un sogno di bambino, avrebbe confessato lui stesso
ITALIA
1 gior
Scontro tra auto e bus, morti cinque giovani
Tremendo impatto frontale, sono tutti deceduti sul colpo
GERMANIA
1 gior
«Omicron e Delta potrebbero combinarsi»
Secondo il virologo Christian Drosten da Omicron e Delta potrebbe nascere una nuova, più pericolosa, variante.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile