AFP
RUANDA
27.05.21 - 12:310

Genocidio del Ruanda, Macron ammette la responsabilità della Francia

«Il silenzio» è prevalso per troppo tempo «sull'esame della verità» ha detto il premier

Il massacro del 1994, lo ricordiamo, ha causato circa 800'000 vittime

KIGALI - Il Presidente francese Emmanuel Macron ha ammesso la responsabilità francese nel genocidio del Ruanda, avvenuto nel 1994 e costato la vita a circa 800'000 persone.

«Stando qui oggi, con umiltà e rispetto, al vostro fianco, sono venuto a riconoscere le nostre responsabilità», ha detto Macron in visita alla capitale Kigali. Lo riporta il quotidiano Le Monde.

In Francia «il silenzio» è prevalso per troppo tempo «sull'esame della verità», e per questo il paese deve ammettere «la sofferenza inflitta al popolo ruandese», ha spiegato Macron dal Memoriale del Genocidio di Kigali, dove sono sepolte più di 250'000 persone di etnia Tutsi.

Sebbene «non sia stata complice», la Francia «è rimasta di fatto di fianco a un regime genocida», ed ha per questo «un ruolo, una storia e una responsabilità» in Ruanda, ha poi aggiunto Macron.

Le relazioni tra i due paesi si sono deteriorate sempre più dopo il genocidio del 1994 e Macron è il primo leader francese a visitare il paese da dieci anni, con lo scopo di avviare una riconciliazione tra i due paesi.

«Solo coloro che hanno superato le notti possono forse perdonare, darci il dono del perdono», ha concluso il premier francese che ha visitato anche il Museo della memoria, deponendo in loco una corona di fiori.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
GERMANIA
25 min
Test negativo obbligatorio (da domenica) per entrare in Germania
L'entrata sarà consentita anche a chi può dimostrare di essere vaccinato completamente o di essere guarito dal Covid
MONDO
5 ore
Anche la migliore di sempre può crollare
Invincibile ma fragile. Il caso di Simone Biles ha riportato i riflettori sul problema della salute mentale nello sport
GRECIA
7 ore
Polizia nelle isole greche per aumentare i controlli
Non è esclusa l'applicazione, nuovamente, del coprifuoco in alcune isole
STATI UNITI
10 ore
L'allarme: «Variante Delta causa un'infezione più grave»
Lo rivela uno studio redatto dai CDC, la massima autorità sanitaria federale statunitense.
STATI UNITI
11 ore
Quelli che si vaccinano di nascosto da amici e parenti
Lo fanno per evitare la pressione e il biasimo, specialmente in quelle aree dove la campagna incontra forti resistenze
STATI UNITI
18 ore
Biden: «Cento dollari a tutti i nuovi vaccinati»
Una misura simile è stata già adottata dalla città di New York.
EGITTO
1 gior
Patrick Zaki dal carcere: «Combatterò finché non tornerò a studiare a Bologna»
L'attivista ha consegnato alla famiglia una lettera per la sua ragazza: «Non posso prometterti che uscirò presto».
ITALIA
1 gior
Aumentano casi, ricoveri e decessi: «Di fatto siamo nella quarta ondata»
Il monitoraggio della Fondazione Gimbe parla chiaro, ma i numeri non sono ancora allarmanti
COREA DEL NORD
1 gior
Pyongyang, quando la paura del Covid batte la propaganda
L'assenza della Corea del Nord ai Giochi di Tokyo era stata annunciata in primavera. Decisione sofferta ma necessaria?
BELGIO
1 gior
Vittime del maltempo, aperta un'inchiesta per omicidio colposo
Si cercano eventuali responsabili che hanno commesso errori di previsione o di mancata prudenza
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile