Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch
ITALIA
25.05.21 - 10:590
Aggiornamento : 13:26

Tragedia del Mottarone: c'è un video

Nelle immagini si vede la cabina della funivia scivolare a valle. La procuratrice: «Le famiglie meritano verità».

STRESA - C'è un video della tragedia nella quale 14 persone hanno perso la vita in funivia sul Mottarone, sopra a Stresa. Si tratta delle immagini delle telecamere di sorveglianza installate nella stazione in vetta, sequestrate dagli inquirenti per le indagini.

Come riferisce il Corriere della Sera, che cita una fonte che ha potuto visionare i 14 secondi di video, nel filmato si vede da diverse angolazioni la cabina arrivare a pochi metri dal suo capolinea, rallentando. Quando l'operatore della stazione si avvicina al cancelletto per prepararsi ad accogliere i passeggeri, però, la fune traente si spezza con uno schianto.

Con 15 persone a bordo, la cabina prende quindi a scivolare velocemente all'indietro. Le grida di terrore che i suoi occupanti hanno probabilmente emesso rimangono inudibili per i microfoni delle telecamere. Spaventato dallo schiocco della fune che cede, in quei pochi fotogrammi l'operatore si limita a fare un balzo indietro.  

La procuratrice capo di Verbania, Olimpia Bossi, ha assicurato che gli inquirenti si prenderanno tutto il tempo necessario per un lavoro d'inchiesta che sia il più accurato possibile: «Non dobbiamo avere fretta. Le famiglie meritano verità», ha dichiarato ai cronisti come riporta La Stampa. Si indaga per omicidio colposo plurimo, disastro colposo con messa in pericolo della sicurezza dei trasporti e lesioni gravissime.

Oggi potrebbero scattare i primi avvisi di garanzia, dopo che i ruoli e le responsabilità di proprietà, gestore e manutentori saranno chiariti. L'ipotesi è che, per cause che l'inchiesta di polizia dovrà stabilire, il cavo traente si sia spezzato e i freni d'emergenza, che avrebbero dovuto impedire alla cabina di scivolare all'indietro sulle funi portanti, non abbiano funzionato.

Nella tragedia sono decedute 14 persone. L'unico sopravvissuto, un bambino di 5 anni che nell'incidente ha perso padre, madre e fratellino di 2 anni, potrebbe essere svegliato in giornata dal coma indotto. Le sue condizioni sono gravi, ma gli ultimi esami lasciano spazio a un cauto ottimismo, riferisce l'ANSA citando fonti mediche.   

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
2 ore
Schede bianche sotto il Colle?
Alle 15 si apre l'elezione del presidente della Repubblica. L'intesa tra le forze politiche appare però distante.
FRANCIA
14 ore
Chirurgo mette all'asta la radiografia di una vittima del Bataclan
La lastra è ancora disponibile su OpenSea, ma il prezzo, dopo che il medico è stato denunciato dai media, è stato tolto
GERMANIA
15 ore
Vaccino obbligatorio, il progetto è pronto a scaldare gli animi
Mercoledì inizieranno i dibattiti su una proposta interpartitica: un obbligo vaccinale per tutti gli over 18
DANIMARCA
18 ore
Quella di Omicron potrebbe essere l'ultima ondata
Lo ha dichiarato Hans Kluge, direttore per l'Europa dell'Oms
NORVEGIA
18 ore
Il primo viaggio in Europa dei talebani
Una delegazione è arrivata ad Oslo, numerose le riunioni previste
MONDO
19 ore
Un sottotipo di Omicron ancora più contagioso? Gli esperti: «Prudenza»
È stato denominato BA.2 e differisce del 50% con la variante base
TURCHIA
21 ore
Arrestata per un proverbio in Tv
L'accusa? Aver «platealmente insultato il Presidente» con un proverbio ritenuto offensivo
ITALIA
1 gior
Berlusconi e il Quirinale: «Per me questo è il senso di una vita»
Si trattava del coronamento di un sogno di bambino, avrebbe confessato lui stesso
ITALIA
1 gior
Scontro tra auto e bus, morti cinque giovani
Tremendo impatto frontale, sono tutti deceduti sul colpo
GERMANIA
1 gior
«Omicron e Delta potrebbero combinarsi»
Secondo il virologo Christian Drosten da Omicron e Delta potrebbe nascere una nuova, più pericolosa, variante.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile