keystone-sda.ch / STR (MARK BRAKE)
+2
AUSTRALIA
19.05.21 - 16:370

Riesumato il corpo dell'uomo di Somerton, in uno dei più grandi misteri di sempre

Le autorità australiane sperano che la tecnologia del DNA possa fare nuova luce sull'enigma

ADELAIDE - Le autorità australiane hanno deciso di riesumare il corpo dell'uomo di Somerton, in un tentativo di utilizzare la tecnologia del DNA per risolvere uno dei casi di cronaca più misteriosi del paese, se non del mondo.

Lo riporta la Bbc, che conferma che l'identità e la causa della morte dell'uomo sono tuttora sconosciute.

Le indagini sono partite nel lontano 1948, quando un uomo è stato trovato morto, in giacca e cravatta, sulla spiaggia di Somerton, vicino ad Adelaide. Vista l'assenza di documenti o indizi sulla sua identità, l'uomo non è mai stato identificato.

Tuttavia, un certo numero di oggetti trovati sul corpo hanno fatto partire innumerevoli speculazioni. Tra questi, una valigia, gli abiti con le etichette rimosse, delle scritte che potrebbero essere un codice e un pezzo di carta con la scritta «Tamam Shud», parte di una poesia in lingua persiana.

Il caso ha allora attirato l'interesse internazionale, portando un sacco di curiosi ad investigare su ogni possibile indizio. «È più di 70 anni che la gente specula su chi fosse quest'uomo e su come sia morto», ha detto il procuratore generale dell'Australia del Sud Vickie Chapman, che ha chiarito che la riesumazione del corpo ha seguito «un intenso interesse pubblico».

 La dottoressa Anne Coxon, parte del team di Forensic Science South Australia, ha detto all'emittente che i test di questo tipo sono molto complessi, ma che gli investigatori useranno «ogni metodo a disposizione per cercare di portare a termine questo mistero».

«È una storia che ha scatenato la curiosità e l'immaginazione di migliaia di persone in tutto il Paese e in tutto il mondo» ha concluso Chapman, «finalmente potremmo avere alcune risposte».

keystone-sda.ch / STR (MARK BRAKE)
Guarda tutte le 6 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
EUROPA
6 ore
Omicron avanza, l'Europa trema
In Olanda 85 casi su due voli, scoperti contagi anche in Italia e Germania. Tornano le quarantene cautelative
LIVE
MONDO
LIVE
Omicron: in Svizzera scatta la quarantena all'ingresso
Le persone in arrivo da Regno Unito, Paesi Bassi, Repubblica Ceca, Egitto e Malawi devono isolarsi per dieci giorni
ITALIA
11 ore
I No-Pass lanciano gli home bar: «Come al ristorante ma a casa»
È L'ultima idea nata sui social per eludere il Super Green Pass che entrerà in vigore il prossimo sei dicembre.
MILANO
14 ore
A Milano da oggi si torna alla mascherina all'aperto
La disposizione sarà valida in tutto il centro città almeno fino al 31 dicembre.
KOSOVO
15 ore
Attacca uno scuolabus imbracciando un Kalashnikov
La mattanza è avvenuta ieri sera nel villaggio di Gllogjan: deceduti due studenti e l'autista.
CINA
16 ore
«Profondamente preoccupato per Peng Shuai»
Il presidente della Wta Steven Simon non è tranquillo sulle condizioni della tennista cinese.
SUDAFRICA
18 ore
Tutti in fuga da Omicron
Fuggi fuggi generale tra i viaggiatori che stanno cercando di prendere gli ultimi voli per abbandonare il Sudafrica.
Stati Uniti
19 ore
La pillola di Merck è meno efficace del previsto
La Food and drug amministration si è attivata per capire se l'uso di questo farmaco dovrebbe essere limitato
MESSICO
1 gior
Freni rotti, poi lo schianto. Sono 19 le vittime
L'incidente sembra essere stato causato dalla rottura dei freni del veicolo.
MONDO
1 gior
Omicron, vaccino possibile entro 3 mesi
Ma potrebbero esserne necessari nove prima della sua eventuale approvazione.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile