keystone-sda.ch / STF (Evan Vucci)
Gli 80 milioni di vaccini offerti dagli Usa non sono lontanamente sufficienti, spiegano gli esperti.
STATI UNITI
19.05.21 - 06:300

«80 milioni di dosi dagli Usa? Non sono abbastanza»

Per vaccinare il 70% della popolazione mondiale ne servirebbero 11 miliardi

WASHINGTON - Lunedì il presidente degli Stati Uniti Joe Biden si è impegnato a inviare 80 milioni di dosi di vaccini anti-Covid per aiutare quelle nazioni che stanno soffrendo maggiormente le conseguenze della pandemia.

Una cifra che viene vista come largamente insufficiente da svariati esperti e attivisti. «Donare 80 milioni di dosi di vaccini senza un piano per aumentare la produzione in tutto il mondo è come mettere un cerotto su una ferita da machete» ha dichiarato al New York Times Gregg Gonsalves, da tempo impegnato nel contrasto dell'Aids. La rapidità nelle forniture dev'essere un fattore essenziale, così da impedire che il virus muti e renda meno inefficaci (se non inservibili) i preparati.

Problemi con AstraZeneca - Ecco perché è stata ricevuta con disappunto la notizia che lo stabilimento di Baltimora di AstraZeneca, dal quale dovrebbero uscire 60 milioni di dosi, ha avuto problemi di produzione. Il vaccino della compagnia anglo-svedese dovrebbe essere inviato ai paesi più in difficoltà una volta ricevuto il via libera dalla Food and Drug Administration, l'ente governativo che regola i prodotti alimentari e farmaceutici. Non ci sono previsioni su quando i vaccini saranno a disposizione, hanno confermati fonti della Casa Bianca.

11 miliardi, non 80 milioni - Biden ha rivendicato che l'offerta di 80 milioni di dosi è cinque volte superiore alle donazioni degli altri paesi. Si tratta del primo passo di una strategia globale che sarà presentata a giugno al G7, ma secondo gli esperti sono 11 miliardi i vaccini che servono per immunizzare il 70% della popolazione mondiale. Sempre che le mutazioni non richiedano un numero di richiami superiori a quanto preventivato. Una società di analisi ha stimato che, a oggi, 1,7 miliardi di dosi sono state prodotte in tutto il mondo.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
NORVEGIA
12 min
L'abbraccio liberatorio: «Torniamo alla vita normale»
Niente più distanziamento sociale, basta limiti agli eventi. Una decisione possibile «grazie alla campagna vaccinale»
GERMANIA
1 ora
«Nessuno sta facendo abbastanza per la crisi climatica»
La giovane attivista si è rivolta ai manifestanti dal palco, esortandoli ad andare a votare
AFGHANISTAN
4 ore
Parla uno dei leader talebani: «Tornano esecuzioni ed amputazioni»
Il Ministro responsabile delle carceri ha giustificato le due misure: «Necessarie per la sicurezza»
STATI UNITI
7 ore
Caso Floyd, l'ex agente Chauvin contesta la condanna
L'ex ufficiale, lo ricordiamo, è stato condannato a 22 anni e sei mesi di prigione
STATI UNITI
10 ore
Entra al supermercato e apre il fuoco: un morto e 12 feriti
Per gestire la situazione sono intervenuti gli agenti speciali SWAT, il killer sarebbe morto
MONDO
12 ore
Oggi ripartono gli scioperi per il clima
Fridays for Future torna in piazza con lo slogan #Sradica il sistema
FOTO
SPAGNA
20 ore
La promessa di Felipe agli abitanti di La Palma
Prosegue l'eruzione del vulcano Cumbre Vieja
ITALIA
22 ore
Trattativa Stato-Mafia, ribaltata la sentenza di primo grado
Assolti gli alti ufficiali dei Carabinieri e anche Marcello Dell'Utri
REGNO UNITO
1 gior
L'immunità renderà il Covid simile a una comune sindrome influenzale?
«Il peggio dovrebbe essere passato», assicurano due esperti
SONDAGGIO
GERMANIA
1 gior
Niente stipendio ai No-vax in quarantena: «È corretto così»
La decisione tedesca è stata molto criticata ma il governo la difende: «Non deve pagare la società». Tu che ne pensi?
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile