keystone-sda.ch / STR (Javier Fergo)
+7
MAROCCO / SPAGNA
18.05.21 - 12:210
Aggiornamento : 15:29

Un'ondata record di migranti a Ceuta, schierato l'esercito

Almeno 6'000 migranti sono già arrivati nell'enclave, molti dei quali minorenni.

È in corso una crisi diplomatica tra Spagna e Marocco.

CEUTA - Un numero record di migranti ha oltrepassato i 500 metri di mare che separano il Marocco dall'enclave spagnola di Ceuta nelle ultime ore, con la spiaggia di Tarajal che è diventata la piattaforma di arrivo di decine di persone ogni pochi minuti. 

Lo riferiscono i quotidiani spagnoli, che criticano l'inazione delle autorità di frontiera marocchine. Per il momento, le cifre indicano che sono entrati in città almeno 6'000 migranti, con altri che stanno arrivando tuttora. Si stima che ci siano circa 1'500 minori tra coloro che sono arrivati.

In risposta all'emergenza, l'esercito spagnolo è stato schierato martedì mattina nell'enclave, per sostenere le autorità cittadine. L'obiettivo dell'esercito, secondo l'Agenzia Efe, è quello di dare supporto nella logistica e nel mantenere l'ordine in città.

Lo stato d'animo del popolo di Ceuta è ora di «angoscia e incertezza» ha detto il Presidente della città autonoma, Juan Jesús Vivas, al quotidiano El Mundo. «Siamo come in uno stato di emergenza, le persone sono chiuse in casa e i bambini non vanno a scuola, la nostra città ha subito un'invasione, non si tratta di migrazione».

L'intenzione della Spagna è ora quella di negoziare con il Marocco il ritorno degli immigrati (2'700 dei quali sarebbero già stati rimpatriati), come ha dichiarato il Ministro degli Interni Fernando Grande-Marlaska all'emittente TVE. Il Primo Ministro, Pedro Sánchez, ha annullato tutti gli impegni previsti in giornata, fissando come priorità «la difesa» di Ceuta per un rapido «ritorno alla normalità».

L'entrata massiccia di migranti arriva in un contesto di tensione diplomatica tra Spagna e Marocco. In particolare, Rabat è rimasta irritata dal ricovero in un ospedale spagnolo del leader della Repubblica Democratica Araba dei Sahrawi (che aspira all'indipendenza), Brahim Ghali, colpito da coronavirus. Mentre gli iberici hanno giustificato il ricovero «per ragioni umanitarie», il Marocco lo ha considerato come un «colpo alle spalle» di un partner vicino. Il ricovero del leader del Fronte Polisario è stata probabilmente la goccia a far traboccare il vaso della crisi diplomatica tra Spagna e Marocco, deteriorata da diverso tempo a causa della posizione del governo spagnolo sulla situazione del Sahara Occidentale.

La portavoce del governo spagnolo, María Jesús Montero, e lo stesso Grande-Marlaska hanno dichiarato che quanto sta avvenendo a Ceuta «si deve a cause molteplici e complesse». Il ministro ha evitato di rispondere alla domanda sul possibile legame tra quanto sta accadendo e il ricovero di Ghali. «Stiamo studiando la situazione».

Bruxelles si schiera al fianco di Madrid: «Tutto il nostro sostegno e solidarietà alla Spagna. Le frontiere della Spagna sono quelle dell'Ue» ha twittato il presidente del Consiglio europeo Charles Michel. «Cooperazione, fiducia e impegni condivisi dovrebbero essere i principi di una forte relazione tra l'Unione europea e il Marocco».

keystone-sda.ch / STR (Javier Fergo)
Guarda tutte le 11 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
RUSSIA
23 min
«Quest'elezione equivale ad insultare i cittadini»
Navalny e i suoi alleati, ma non solo, hanno accusato il partito di Putin di aver «falsificato» il voto
UNIONE EUROPEA
1 ora
«Fu la Russia a uccidere Litvinenko»
Lo sostiene la Corte europea per i diritti dell'uomo, ad avvelenare l'ex-KGB con il polonio «agenti dello Stato russo»
Messico
4 ore
Frustati e caricati con i cavalli, i metodi di repressione migratoria
La portavoce della Casa Bianca: «un'inchiesta verrà aperta». Non è chiaro se ci saranno delle conseguenze per gli agenti
MONDO
6 ore
Cibi a rischio col cambiamento climatico
Iniziano a scarseggiare determinati prodotti alimentari a causa delle problematiche legate al clima.
GERMANIA
14 ore
Uccide commesso che non lo aveva servito perché senza mascherina
Una volta arrestato, il 49enne ha ammesso di aver agito per la rabbia causata dal rifiuto
STATI UNITI
17 ore
Trovato un corpo: potrebbe appartenere a Gabby Petito
Da qualche giorno non si hanno più notizie nemmeno del fidanzato Brian Laundrie
RUSSIA
19 ore
«Non è un attacco terroristico». Perm, il movente è l'odio
Le condoglianze del presidente Putin alle famiglie delle vittime. «Una tragedia enorme»
FOTO
SPAGNA
21 ore
«L'eruzione di Palma ha materia e intensità sufficiente per durare settimane»
L'allarme dell'Istituto geologico, intanto il fiume di lava inghiotte case (e scuole) nella sua corsa verso il mare
Afghanistan
1 gior
Sotto i talebani, i bambini nascono al buio e le madri muoiono
Ogni 10'000 nuovi nati, 638 donne perdono la vita. Secondo le Nazioni Unite è un numero destinato a crescere
FOTO E VIDEO
RUSSIA
1 gior
All'università armato fino ai denti, e fa una strage
Un giovane sparatore ha seminato morte e panico nel campus di Perm, negli Urali.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile