Deposit
GINEVRA
17.05.21 - 09:550
Aggiornamento : 10:16

Lavorare più di 55 ore alla settimana aumenta il rischio di decesso

Incrementa la probabilità di incorrere in malattie cardiache. È quanto sostiene una ricerca dell'OMS pubblicata oggi.

La pandemia ha contribuito a peggiorare la situazione di molte realtà lavorative.

GINEVRA - Lavorare più di 55 ore a settimana aumenta il rischio di morire a causa di malattie cardiache. In particolare la probabilità di incorrere in un ictus aumenta del 35%, mentre per una cardiopatia ischemica del 17%, se paragonata ad una settimana lavorativa di 35-40 ore. È quanto sostiene una ricerca dell'OMS e dell'Organizzazione internazionale del lavoro, pubblicata oggi su Environment International. 

Nel mondo il lavoro eccessivo ha causato 745'000 decessi per ictus o cardiopatia ischemica nel solo 2016, con un aumento del 29% rispetto al 2000. Attualmente il 9% della popolazione è caratterizzata da un carico di lavoro eccessivo. 

È stato stabilito che lo stress lavorativo corrisponde al fattore di rischio con il più grande carico di malattie professionali. Ciò potrebbe cambiare la prevenzione sul luogo di lavoro, aggiungendo un fattore psicosociale. 

Ad essere colpiti sono soprattutto gli uomini (72%), in particolare coloro che vivono nelle regioni del Pacifico occidentale e nel sud-est asiatico. La maggior parte delle persone decedute, e che lavoravano per più di 55 ore a settimana, aveva tra i 45 e i 74 anni. 

Coronavirus - Anche se la ricerca prende in esame il periodo prepandemico, il rischio è che con l'emergenza causata dal Covid-19 la situazione lavorativa possa peggiorare. 

«La pandemia ha cambiato in modo significativo il modo in cui molte persone lavorano», ha affermato Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'OMS. «Il telelavoro è diventato la norma in molti settori, spesso offuscando i confini tra casa e lavoro. Inoltre, molte aziende sono state costrette a ridimensionarsi per risparmiare denaro, e le persone che sono ancora sul libro paga finiscono per lavorare per più ore. Nessun lavoro vale il rischio di ictus o malattie cardiache. Governi, datori di lavoro e lavoratori devono lavorare insieme per concordare i limiti per proteggere la salute dei lavoratori». 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
IRAN
27 min
Chi è il nuovo presidente, che sposta l'Iran ancora più a destra
Ex-ministro della Giustizia dal pugno di ferro e conservatore Ebrahim Raisi è stato "scelto" direttamente da Khamenei
RUSSIA
1 ora
Quasi 18mila contagi: il numero più alto dal 31 gennaio
Anche il dato giornaliero dei decessi è il più alto da oltre tre mesi
FRANCIA
2 ore
Polizia disperde un rave party illegale, scontri «molto violenti»
Feriti almeno cinque gendarmi, un 22enne perderà l'uso di una mano
STATI UNITI
16 ore
«Il razzismo è una crisi di salute pubblica»
Lo ha dichiarato giovedì la sindaca di Chicago, Lori Lightfoot. Per contrastarlo verranno usati quasi 10 milioni.
UNIONE EUROPEA
20 ore
Sentenza sui vaccini: l'Ue esulta, AstraZeneca pure
Il verdetto è stato accolto «con soddisfazione» sia da Bruxelles che dall'azienda anglo-svedese
GERMANIA
22 ore
La Svizzera non è più «un'area a rischio»
L'Istituto Robert Koch ha deciso: gli svizzeri possono entrare in Germania senza restrizioni
REGNO UNITO
1 gior
La «profonda vergogna» dei ministri per gli stupri che restano impuniti
Un numero altissimo di crimini non viene nemmeno denunciato, la politica fa mea culpa
STATI UNITI
1 gior
Niente accusa di schiavitù infantile per Nestlé Usa e Cargill
Lo ha stabilito la Corte Suprema, ma gli attivisti impegnati nel caso non hanno nascosto il loro disappunto
ITALIA
1 gior
Il Green Pass italiano: a cosa serve e come lo si ottiene
Lanciata nelle scorse ore l'apposita piattaforma governativa: la certificazione consentirà di viaggiare, ma non solo.
STATI UNITI
1 gior
Sale in auto, guida e spara: 90 minuti di follia
In otto sparatorie diverse, una persona ha perso la vita e 12 sono rimaste ferite
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile