keystone-sda.ch / STF (VALDRIN XHEMAJ)
Le autorità sanitarie italiano replicano a Pfizer sui 42 giorni tra le somministrazioni delle due dosi del vaccino anti-Covid.
ITALIA
12.05.21 - 19:250

Le autorità sanitarie italiane si difendono: «Pfizer? I 42 giorni non inficiano minimamente l'efficacia»

L'Italia va avanti con la scelta di allungare il periodo tra prima e seconda dose

ROMA - «L'intervallo tra la prima e la seconda somministrazione prolungato alla sesta settimana, quindi ai 42 giorni, non inficia minimamente l'efficacia dell'immunizzazione e ci permette di somministrare molte più dosi di vaccino».

Così Franco Locatelli, coordinatore del Comitato tecnico scientifico (CTS) italiano e presidente del Consiglio Superiore di Sanità (Css), risponde a Pfizer in merito allo slittamento della seconda dose del vaccino anti-Covid, deciso delle autorità sanitarie italiane. Ieri l'azienda aveva criticato il provvedimento, spiegando che il vaccino era stato studiato con un intervallo di 21 giorni tra le due dosi e sottolineando che «non ci sono dati sugli effetti» con un intervallo temporale maggiore.

Locatelli, intervistato alla trasmissione Agorà di Rai Tre, ha sostenuto la decisione del CTS e a dargli sostegno, nel corso di Buongiorno su Sky Tg24, è stato il sottosegretario alla Salute Andrea Costa: «Siamo di fronte non a una scelta politica ma a una scelta che la politica fa sulla base di valutazioni medico-scientifiche. La scelta di posticipare a 42 giorni la seconda dose è stata fatta sulla base di pareri del CTS che a sua volta si è rifatto ai pareri dell'Agenzia europea per i medicinali (EMA). Continuiamo su questa scelta perché supportata da pareri scientifici e dall'EMA». Costa poi se la prende con Pfizer, le cui dichiarazioni di ieri «non aiutano a fare chiarezza, perché se continuiamo dare messaggi non univoci e chiari, rischiamo d'ingenerare un sentimento di confusione nei cittadini».

Il colosso farmaceutico, dal canto suo, ha fatto sapere che «per noi non è in discussione il piano vaccinale, l'azienda si limita a riportare quanto emerso dagli studi registrativi. Le raccomandazioni sui regimi di dosaggio alternativi sono di competenza delle autorità sanitarie e possono includere raccomandazioni dovute a principi di salute pubblica. Lavoriamo in un settore altamente regolamentato, la nostra posizione è supportata dal riassunto delle caratteristiche di prodotto e dall'indicazione concordata con le autorità regolatorie sulla base dei dati del nostro studio di fase 3 effettuato con 2 dosi a 21 giorni di distanza». Pfizer resta impegnata «nel dialogo continuo con le autorità sanitarie e i governi, e nei nostri continui sforzi di condivisione dei dati per contribuire a informare qualsiasi decisione di salute pubblica volta a sconfiggere questa devastante pandemia».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
MONDO
2 ore
Aria inquinata? Più pericolosa del previsto
L'Organizzazione mondiale della sanità ha ridotto i livelli massimi di sicurezza di varie sostanze
BRASILE
10 ore
Un suo ministro è positivo: Bolsonaro in isolamento
All'Onu stanno cercando di tracciare i contatti di Marcelo Queiroga. Ci sarebbe anche Boris Johnson
STATI UNITI
13 ore
Perché il caso di Gabby Petito ha lasciato tutta l'America con il fiato sospeso
Fra teorie e ipotesi su TikTok e Instagram, la storia della 22enne scomparsa ha catalizzato la curiosità di una nazione
Italia
16 ore
Le mafie stanno sfruttando l'emergenza Covid per arricchirsi
L'Antimafia lancia un appello ai governi: «Bisogna far fronte comune e trattare questa emergenza come quella sanitaria»
GERMANIA
18 ore
Se non sei vaccinato e finisci in quarantena, il datore non deve pagarti
In Germania sarà così dal 1 novembre, conferma il Governo. Il motivo è che «esiste un vaccino che funziona»
AFGHANISTAN
19 ore
I talebani: «Fateci parlare alle Nazioni Unite»
Suhail Shaheen avrà il ruolo di esporre il punto di vista talebano nello scenario internazionale
LE FOTO
AUSTRALIA
21 ore
A Melbourne trema la terra, e anche la società
Giornata calda a Melbourne: prima, una scossa di terremoto di magnitudo 5.8, poi, le proteste in piazza
STATI UNITI
1 gior
La triste conferma: il corpo ritrovato è quello di Gabby Petito
L'FBI ha confermato che si tratta della 22enne, e anche che si presume si tratti «di omicidio»
MONDO
1 gior
Vaccini, «pesano più i profitti o le vite umane?»
L'accusa ai leader della farmaceutica da parte di Amnesty International, che ha pubblicato un rapporto a riguardo
GERMANIA
1 gior
Presunta presa d'ostaggi su un autobus: un arresto
Durante l'operazione è stato chiuso un tratto dell'autostrada A9
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile