keystone-sda.ch / STF (Russ Bynum)
Il padre della vittima, Marcus Arbery Sr, parla alla stampa all'esterno del tribunale: «Sentiamo che la giustizia è più vicina».
STATI UNITI
12.05.21 - 11:440

Inseguito e ucciso per odio, si dichiarano «non colpevoli»

Gli imputati per l'omicidio di Ahmaud Arbery sostengono di non aver commesso alcun reato

ATLANTA - Travis McMichael, Gregory McMichael e William Bryan Jr, i tre uomini accusati per l'omicidio di Ahmaud Arbery - ucciso a colpi d'arma da fuoco nel febbraio 2020 - si sono dichiarati non colpevoli in merito alle accuse federali di "crimine d'odio", formulate lo scorso mese da un gran giurì.

Arbery, 25 anni, fu inseguito e ucciso mentre stava facendo jogging. Nell'atto d'accusa federale è riportato che i tre sospetti impugnarono le armi, salirono a bordo di un pick-up e lo inseguirono per le strade di Brunswick. E questo fu motivato «dalla razza e il colore» della pelle di Arbery. Tra i capi d'accusa viene pure sottolineato il tentativo «di sequestrare e imprigionare illegalmente Arbery». Da qui l'accusa anche di tentato sequestro.

Il ragazzo fu ucciso con tre colpi di fucile a pompa sparati da distanza ravvicinata. E il momento fu immortalato in video da uno dei presenti con il suo smartphone.

La versione della difesa
La difesa dei tre imputati però sostiene che non sia stato commesso alcun reato e che i McMichael abbiano deciso di inseguire Arbery perché sospettavano si trattasse di un ladro, che era stato ripreso in video all'interno di un'abitazione in costruzione nelle vicinanze. E il più giovane dei tre, Travis McMichael, avrebbe quindi premuto il grilletto temendo per la sua vita quando il 25enne ha tentato di afferrare l'arma dalle sue mani.

«La giustizia è più vicina»
L'udienza di ieri è stata inoltre la prima volta in cui i familiari di Arbery e i tre imputati si sono trovati nella stessa aula. Parlando con la stampa all'esterno del tribunale, il padre della vittima, Marcus Arbery Sr., ha detto che la decisione di perseguire la morte di suo figlio come crimine d'odio è stata per lui «un grande sollievo». Ora «sappiamo che la giustizia è più vicina».

keystone-sda.ch
Ingrandisci l'immagine
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
25 min
Con 76 profughi nascosti nel Tir
Il mezzo è stato fermato ieri sera nei pressi di un casello dell'A4 in provincia di Udine.
CARBIS BAY
14 ore
Dal G7 un piano globale anti-virus
Le pandemie future andranno prevenute dall'alleanza degli Stati. Ma in Cornovaglia frattura sulla Cina
EUROPA
15 ore
Ora a spaventare è la variante Delta
Londra ha rinviato la riapertura prevista per fine giugno. Allarme anche sul continente
REGNO UNITO
20 ore
Al G7 una giornata dedicata alla pandemia
In Cornovaglia sono previste tre sessioni dedicate a flessibilità, politica estera e politica sanitaria e dei vaccini.
ITALIA
21 ore
Anche i dinosauri passano dalla dogana
Singolarissimo ritrovamento tra i pacchetti dell'e-commerce all'aeroporto di Bergamo.
FRANCIA
1 gior
Balli e urla in piazza a Parigi (in barba al coprifuoco)
Almeno 1'500 giovani si sono dati appuntamento ieri sera sull'Esplanade des Invalides.
RUSSIA
1 gior
I rapporti tra Russia e USA? «Sono al punto più basso da anni»
Vladimir Putin ha tessuto le lodi di Donald Trump, attaccando nel contempo il suo successore.
CINA
1 gior
Liberata l'attivista Agnes Chow
La giovane ha trascorso sette mesi in carcere per aver partecipato alle proteste pro democrazia nel 2019 a Hong Kong.
CANADA
1 gior
L’infanzia gettata in una fossa comune
Canada, Irlanda e Regno Unito: la tragica fine degli ospiti di alcuni istituti "caritatevoli" cattolici.
REGNO UNITO
1 gior
Record di casi da febbraio, riaperture a rischio
Nelle ultime 24 ore i casi sono 8125 contro i 7393 del giorno precedente
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile