Archivio Keystone
ITALIA
11.05.21 - 11:370
Aggiornamento : 12:49

Hai avuto il Covid? «Gli anticorpi durano fino a 8 mesi»

Lo sostiene l'Istituto Superiore di Sanità (Iss) italiano, sulla base di uno studio svolto con l'Ospedale San Raffaele

La durata, inoltre, non dipende da fattori come l'età, la gravità della malattia o la presenza di altre patologie

MILANO - Gli anticorpi contro il SARS-CoV-2 «persistono nei pazienti fino ad almeno otto mesi dopo la diagnosi di Covid-19».

Lo ha annunciato l'Istituto Superiore di Sanità (Iss) italiano, sulla base di uno studio realizzato in collaborazione con l'Ospedale San Raffaele di Milano e pubblicato sulla rivista Nature Communications.

I risultati della ricerca, una delle più ampie a riguardo, confermano anche che la durata della permanenza degli anticorpi «è indipendente dalla gravità della malattia, dall'età dei pazienti o dalla presenza di altre patologie».

Inoltre, «la loro presenza precoce è fondamentale per combattere l’infezione con successo», hanno annunciato i ricercatori, spiegando che «chi non riesce a produrli entro i primi quindici giorni dal contagio è a maggior rischio di sviluppare forme gravi di Covid-19».

La ricerca ha delle implicazioni «sia nella gestione clinica della malattia nel singolo paziente, sia nel contenimento della pandemia» ha commentato Gabriella Scarlatti, che ha coordinato la ricerca. «Secondo i nostri risultati, i pazienti incapaci di produrre anticorpi neutralizzanti entro la prima settimana dall’infezione vanno identificati e trattati precocemente».

«Gli stessi risultati ci danno però anche due buone notizie», ha poi aggiunto la ricercatrice, «la prima è che la protezione immunitaria conferita dall’infezione persiste a lungo; la seconda è che la presenza di una pre-esistente memoria anticorpale per i coronavirus stagionali non costituisce un ostacolo alla produzione di anticorpi contro SARS-CoV-2».

Infatti, secondo i dati analizzati dai ricercatori del San Raffaele, la riattivazione di anticorpi pre-esistenti per i coronavirus stagionali non ha alcuna influenza nel ritardare la produzione degli anticorpi specifici per SARS-CoV-2, e non è associata a maggior rischio di decorsi gravi del Covid-19.

Lo studio, spiegano gli istituti, è stato condotto seguendo nel tempo 162 pazienti positivi a SARS-CoV-2, con sintomi di entità variabile, che si sono presentati al pronto soccorso dell’Ospedale San Raffaele durante la prima ondata della pandemia in Italia. Su 162 pazienti, 134 sono stati ricoverati. A otto mesi dalla diagnosi, erano solo tre i pazienti che non mostravano più positività al test degli anticorpi.

Il prossimo step? «Capire se queste risposte efficaci sono mantenute anche con la vaccinazione e soprattutto contro le nuove varianti circolanti, cosa che stiamo già studiando in collaborazione con i colleghi dell'ISS», ha concluso Gabriella Scarlatti.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pillola rossa 1 mese fa su tio
Fatemelo fare!
seo56 1 mese fa su tio
Siamo alle comiche...
Heinz 1 mese fa su tio
@seo56 I tuoi commenti sono comici !!!
F/A-19 1 mese fa su tio
Questi devono durare poco perché oramai il business dei vaccini deve durare a lungo.
Talos63 1 mese fa su tio
Probabilmente anche di più di 8 mesi … Io personalmente, da un controllo sierologico, mi ritrovo con tantissimi anticorpi dopo ben 14 mesi.
Heinz 1 mese fa su tio
@Talos63 Il titolo è sbagliato, durano ALMENO 8 mesi visto che solo 3 casi non avevano anticorpi a quella data, come scritto alla fine dell'articolo.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
2 ore
Con 76 profughi nascosti nel Tir
Il mezzo è stato fermato ieri sera nei pressi di un casello dell'A4 in provincia di Udine.
CARBIS BAY
15 ore
Dal G7 un piano globale anti-virus
Le pandemie future andranno prevenute dall'alleanza degli Stati. Ma in Cornovaglia frattura sulla Cina
EUROPA
16 ore
Ora a spaventare è la variante Delta
Londra ha rinviato la riapertura prevista per fine giugno. Allarme anche sul continente
REGNO UNITO
22 ore
Al G7 una giornata dedicata alla pandemia
In Cornovaglia sono previste tre sessioni dedicate a flessibilità, politica estera e politica sanitaria e dei vaccini.
ITALIA
23 ore
Anche i dinosauri passano dalla dogana
Singolarissimo ritrovamento tra i pacchetti dell'e-commerce all'aeroporto di Bergamo.
FRANCIA
1 gior
Balli e urla in piazza a Parigi (in barba al coprifuoco)
Almeno 1'500 giovani si sono dati appuntamento ieri sera sull'Esplanade des Invalides.
RUSSIA
1 gior
I rapporti tra Russia e USA? «Sono al punto più basso da anni»
Vladimir Putin ha tessuto le lodi di Donald Trump, attaccando nel contempo il suo successore.
CINA
1 gior
Liberata l'attivista Agnes Chow
La giovane ha trascorso sette mesi in carcere per aver partecipato alle proteste pro democrazia nel 2019 a Hong Kong.
CANADA
1 gior
L’infanzia gettata in una fossa comune
Canada, Irlanda e Regno Unito: la tragica fine degli ospiti di alcuni istituti "caritatevoli" cattolici.
REGNO UNITO
1 gior
Record di casi da febbraio, riaperture a rischio
Nelle ultime 24 ore i casi sono 8125 contro i 7393 del giorno precedente
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile