keystone-sda.ch / STR
La Nasa bacchetta la Cina per il caso del razzo Long March 5B.
STATI UNITI
09.05.21 - 18:000

La Nasa bacchetta la Cina per il rientro del razzo nell'atmosfera

«È chiaro che non riesce a soddisfare gli standard responsabili per quanto riguarda i detriti spaziali» dice Bill Nelson

HOUSTON - La Nasa ha bacchettato la Cina per il caso del razzo Long March 5B, rientrato nell'atmosfera nelle scorse ore e i cui detriti sono caduti nell'Oceano Indiano, a non molta distanza dalle Maldive.

L'ex senatore e astronauta Bill Nelson, ora a capo dell'agenzia spaziale statunitense, ha dichiarato: «Le nazioni che esplorano lo spazio devono ridurre al minimo i rischi per le persone e le proprietà sulla Terra nel rientro di oggetti spaziali e massimizzare la trasparenza riguardo a tali operazioni». Nelson attacca i colleghi cinesi: «È chiaro che la Cina non riesce a soddisfare gli standard responsabili per quanto riguarda i detriti spaziali».

L'incertezza sull'esatto punto del rientro nell'atmosfera del razzo ha causato ansia nell'opinione pubblica, nonostante la possibilità che fosse interessata una zona abitata fosse molto bassa. «È fondamentale che la Cina e tutte le nazioni che viaggiano nello spazio e le entità commerciali agiscano in modo responsabile e trasparente nello spazio per garantire la sicurezza, la stabilità, la sicurezza e la sostenibilità a lungo termine delle attività nello spazio», ha ribadito Nelson.

Dopo il caso dello Skylab del 1979, con grossi pezzi che finirono in Australia, i designer dei velivoli spaziali sono attenti nell'evitare rientri incontrollati fin dalla fase di progettazione. Quanto accaduto con il Long March 5B «fa sembrare pigri i progettisti di missili cinesi», ha detto Jonathan McDowell, astrofisico di Harvard.

La Cina, da parte sua, ha criticato l'allarmismo occidentale sulla questione. «È pratica comune in tutto il mondo che gli stadi superiori dei razzi brucino mentre rientrano nell'atmosfera» ha dichiarato negli scorsi giorni un portavoce del ministero degli Esteri.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
SUDAFRICA
32 min
Tutti in fuga da Omicron
Fuggi fuggi generale tra i viaggiatori che stanno cercando di prendere gli ultimi voli per abbandonare il Sudafrica.
Stati Uniti
1 ora
La pillola di Merck è meno efficace del previsto
La Food and drug amministration si è attivata per capire se l'uso di questo farmaco dovrebbe essere limitato
MESSICO
11 ore
Freni rotti, poi lo schianto. Sono 19 le vittime
L'incidente sembra essere stato causato dalla rottura dei freni del veicolo.
MONDO
12 ore
Omicron, vaccino possibile entro 3 mesi
Ma potrebbero esserne necessari nove prima della sua eventuale approvazione.
FOTO
Regno Unito
15 ore
«Crescita infinita=Pianeta finito». Extinction Rebellion contro Amazon
Un portavoce della grande A: «Porteremo le nostre emissioni a zero entro il 2040, sostenendo anche le piccole imprese»
FRANCIA
16 ore
Blatter sentito dalle autorità francesi per il Mondiale in Qatar
Gli inquirenti interessati in particolare a una cena all'Eliseo con i vertici FIFA e l'emiro pochi giorni prima del voto
Francia
17 ore
Francia versus Regno Unito: il fronte del mare tenuto dai pescatori
Non si ferma il contenzioso sulle licenze di pesca: 59 attività normanne non hanno ancora ricevuto i permessi richiesti
BELGIO
18 ore
La nuova variante è già in Belgio
È stata identificata su una donna che non ha nessun legame con il Sudafrica. L'UE da il via libera allo stop dei voli
MONDO
20 ore
«Ci vorranno settimane» per comprendere l'impatto della nuova variante
Il vaccino proteggerebbe dai casi gravi, secondo l'istituto sudafricano sulle malattie infettive. Pfizer sta studiando
ITALIA
22 ore
Il Covid-19 «ora è una malattia pediatrica»
I benefici della vaccinazione per i più piccoli «sono diretti e indiretti», secondo il virologo Giorgio Palù
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile