Keystone (archivio)
SERBIA
06.05.21 - 00:010

«25 euro a chi si è vaccinato entro fine maggio»

È la curiosa iniziativa lanciata dal Governo serbo per contrastare il rallentamento della campagna vaccinale.

Una proposta "indecente" che non ha mancato di sollevare perplessità tra gli esperti.

BELGRADO - La Serbia pagherà 25 euro a ciascuno dei suoi cittadini già vaccinati contro il Covid-19 e a coloro che saranno vaccinati entro la fine di maggio: lo ha annunciato il presidente Aleksandar Vucic a fronte di un rallentamento della campagna d'immunizzazione.

25 euro per rilanciare la campagna - «Tutti coloro che hanno già ricevuto una o due dosi e tutti coloro che saranno vaccinati con almeno una dose entro il 31 maggio riceveranno 3000 dinari (25 euro)», ha annunciato a una televisione locale il presidente serbo, che ha come obiettivo l'immunizzazione di tre milioni di persone entro la fine di maggio. Ha anche annunciato che i dipendenti del settore pubblico che non sono stati vaccinati non potranno più ricevere denaro durante il congedo per malattia se affetti da Covid-19.

Iniziativa unica al mondo - L' iniziativa del governo sembra essere la prima del genere al mondo e non ha mancato di sollevare perplessità anche tra gli esperti. In Serbia le vaccinazioni procedevano speditamente con 1,3 milioni di persone su 7 milioni di abitanti che hanno già ricevuto la seconda dose, ma ultimamente l'interesse pubblico è scemato.

Turismo del vaccino - Non è la prima volta che la campagna vaccinale serba balza agli onori della cronaca. Il Paese balcanico, soprattutto durante le vacanze di Pasqua, è infatti stato assaltato da molti "turisti" del vaccino, alcuni dei quali provenienti anche dalla Svizzera. Sfruttando una notevole disponibilità del preparato (il governo ha ordinato oltre 14 milioni di dosi da più fornitori), Belgrado tra il 25 e il 28 marzo aveva infatti effettuato la prima iniezione a quasi 22'000 visitatori provenienti dall'estero (soprattutto dalle nazioni limitrofe) per una sorta di «solidarietà» tra i Paesi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
FOTO E VIDEO
ITALIA
3 ore
C'è il video che mostra la caduta della funivia del Mottarone
Le riprese della telecamera di sicurezza mostrano come il cavo si spezzò a pochi metri dall'arrivo
ITALIA
4 ore
Emergenza fino a fine anno? L'Italia ci pensa seriamente
La proroga, secondo fonti vicine al "premier" Mario Draghi, sarebbe già «certissima».
ITALIA
7 ore
Oggi i funerali di Camilla Canepa
L'autopsia ha confermato il decesso per emorragia cerebrale, i pubblici ministeri hanno parlato con i suoi genitori
FOTO E VIDEO
GERMANIA
10 ore
Attivista plana nello stadio, ma s'impiglia nei cavi: diversi feriti
La UEFA ha denunciato l'atto, definendolo «sconsiderato e pericoloso»
ITALIA
12 ore
Un carcere a vita che mette in catene anche la speranza
L'assai controverso ergastolo ostativo per i reati gravissimi verrà ridiscusso in parlamento. Ecco cosa c'è da sapere
FOTO
SUDAFRICA
13 ore
Tutti pazzi per gli strani diamanti
Centinaia di persone si sono riversate nei campi alla ricerca di particolari pietre emerse dal terreno
REGNO UNITO / BIELORUSSIA
22 ore
«Al pilota non fu lasciata alcuna scelta»
Michael O'Leary, Ceo di Ryanair, ha parlato di fronte a una commissione parlamentare sul dirottamento del 23 maggio.
CINA
1 gior
Quel reattore problematico in Cina che imbarazza la Francia
La fuga di gas radioattivo a Taishan, denunciata dagli Usa, è una doppia gaffe per Parigi. Ecco perché
UNGHERIA
1 gior
Vietato «promuovere» l'omosessualità: il parlamento ungherese ha detto "sì"
Considerati inadatti ai minori anche i contenuti sulla transessualità. La misura rientra in un pacchetto sulla pedofilia
ITALIA
1 gior
Minacce dai No vax, l'infettivologo Bassetti è sotto scorta
Il medico ha parlato di una «escalation di violenza intollerabile»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile