Deposit
GERMANIA
03.05.21 - 11:240

Sgominata una rete internazionale con 400mila pedofili

I membri si scambiavano immagini pedopornografiche tramite una piattaforma attiva sul Darknet

Quattro persone - tre gestori del sito e uno dei membri più attivi - sono stati arrestati in Germania e Paraguay

WIESBADEN - Una delle più grandi piattaforme di pornografia minorile a livello internazionale, con circa 400'000 membri, è stata scoperta e sgominata dalla polizia tedesca in collaborazione con l'Europol.

Lo ha annunciato l'Ufficio federale di polizia criminale (BKA), che ha perquisito un totale di sette proprietà nelle regioni di Reno-Westfalia, Baviera e Amburgo, e che ha spiegato di aver arrestato tre persone, accusate di aver gestito da amministratori la piattaforma denominata "Boystown".

Secondo il BKA, i tre principali sospetti sono un uomo di 40 anni del circondario di Paderborn, un 49enne del circondario di Monaco e un 58enne tedesco che ha vissuto in Sud America per diversi anni, e che è stato fermato in Paraguay grazie ad un mandato di cattura internazionale. 

In seguito, le manette sono scattate anche per un quarto cittadino tedesco: un 64enne di Amburgo, che si sarebbe registrato su "Boystown" nel luglio 2019 e avrebbe pubblicato più di 3'500 contributi, diventando uno degli utenti più attivi della piattaforma.

Il sito - hanno poi spiegato gli agenti - era diviso in aree, come un qualunque altro forum, per facilitare l'archiviazione e il recupero del contenuto pedopornografico. Inoltre, tra le immagini e i video condivisi, c'erano anche registrazioni di abusi sessuali, nei casi più gravi anche nei confronti di bambini piccoli.

Oltre all'area del forum, esistevano poi due aree di chat, in cui i membri potevano comunicare tra loro e scambiarsi filmati e immagini di abusi pedopornografici di ragazzi e ragazze.

Per assistere l'Anticrimine tedesco nelle proprie indagini è stata avviata una task force coordinata dall'Europol, alla quale hanno preso parte anche le autorità di polizia di Paesi Bassi, Svezia, Australia, Stati Uniti e Canada.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
SteveC 5 mesi fa su tio
Forse la castrazione in pubblico, sul ceppo di legno, aiuterebbe
Ro 5 mesi fa su tio
e che …. schifo e le chiamano condanne queste. TICINO - pena più severa per lux funzionario del DSS - abusi su una giovane - 18 mesi con la condizionale VAUD - abusi su 16enni, 27enne condannato a 38 mesi TICINO - processo per pedofilia: 48enne condannato 5 anni e 8 mesi ZURIGO - abusi e maltrattamenti sulla bimba di 3 anni che curava - 3 anni e mezzo di reclusione SOLETTA - 2 anni e mezzo per un pedofilo recidivo LUCERNA - ne fece la sua schiava sessuale, condannato a 46 mesi di carcere VAUD - abusò di oltre 80 bambini, condannato a 16 anni SAN GALLO - adescava i minori sui social, condannato a 5 anni Zurigo/Argovia - a letto con la studentessa: é ebefilia Fra poco la parola pedofilia verrà soppiantata dall’ebefilia, tanto per proteggere/nascondere questa società di depravati. FRANCIA - ex parroco condannato a 5 anni per atti di pedofilia USA - e alla fine la ciliegina sulla torta arriva da un reverendo: “ la pedofilia non uccide nessuno, l’aborto sì “ TICINO - abusi in strada a paradiso - 69enne su connazionale affetta da debilita mentale VAUD E per terminare 4 anni e mezzo per un trafficanti di minorenni Gli si da il foglio di via a questo verme o lo dobbiamo mantenere ? Sono questi i controlli di chi arriva ? E alla fine la conclusione é che questa pseudo società auto definitasi “ civile “ mostra ancora riguardi a questi elementi. CHE SCHIFO
lollo68 5 mesi fa su tio
Io arresterei pure i 400'000 membri!
ceresade36@gmail.com 5 mesi fa su tio
Speriamo una buona cosa arrestate a queste persone
Ro 5 mesi fa su tio
Non solo facciamo schifo ..... . Solo una “ società “ depravata e per nulla civile e ne tanto meno umana può arrivare a tanto. Non solo facciamo schifo ......
joe69 5 mesi fa su tio
Ben gli sta... ora carcere a vita e buttare via le chiavi, putroppo per questa piaga la cura è quasi impossibile, l'istinto predatorio del pedofilo è fortissimo... 1 su 1000 "guarisce".... dispiace dirlo ma è così... anche la castrazione chimica risolve poco...
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
40 min
Archiviate le accuse contro il paziente 1 italiano
Gli inquirenti volevano verificare se Mattia Maestri avesse mentito ai medici di Codogno
AUSTRIA/GERMANIA
2 ore
Arrivano in crociera... positivi al Covid
Il viaggio della nave è stato fermato: dei 178 passeggeri sulla crociera 80 sono risultati positivi al tampone
CINA
5 ore
Dal nuoto al curling: come Pechino passa dalle Olimpiadi estive a quelle invernali
È la prima volta che la stessa città ospita le due versioni dei giochi. E le sfide non mancano.
Francia
8 ore
I francesi sequestrano una barca ai pescatori inglesi
Stretta sui porti: si annunciano controlli doganali più severi e divieto di sbarco del pescato
TAIWAN
10 ore
«Se Taiwan cade, la democrazia globale è a rischio»
Le parole della presidente Tsai Ing-wen a fronte di una tensione sempre altissima con Pechino e l'alleanza con gli Usa
NUOVA ZELANDA
14 ore
Neozelandesi stremati tornano a casa via mare
C'è chi non ne può più delle lunghe liste d'attesa, e ha affrontato dieci giorni di navigazione
MONDO
14 ore
Se «Facebook non vuole più essere Facebook»
Il colosso social prepara la svolta. Ne parliamo con Eleonora Benecchi, docente di Culture digitali dell'USI.
NORDEST EUROPEO
23 ore
Rubinetti russi agli sgoccioli in una Moldavia sempre più europea
Tra le autorità moldave e la società russa fornitrice di gas Gazprom è scontro totale per un aumento dei prezzi
MONDO
1 gior
Niente più fame nel mondo? Basterebbe il 2% del patrimonio di Elon Musk
Il direttore del Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite invita i più ricchi del pianeta a «farsi avanti»
STATI UNITI
1 gior
Di cosa è morto Brian Laundrie? L'autopsia non dà una risposta
La vicenda dei due giovani continua a far parlare di sé, e sono ancora molte le domande senza risposta
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile