Keystone
Cuori rossi su un muro di Londra, dedicato a coloro che hanno perso la vita a causa del Covid-19.
REGNO UNITO
22.04.21 - 15:530

In Inghilterra, il coronavirus non è più la prima causa di morte

Secondo gli esperti, è merito sia del lockdown sia dell'avanzare della campagna di vaccinazione

LONDRA - Il Covid a marzo non è stato la principale causa di morte nel Regno Unito per la prima volta da ottobre.

Lo certificano i dati elaborati su base mensile dall'Office for National Statistics (Ons) riferiti a Inghilterra e Galles: a conferma dell'effetto positivo prodotto secondo gli esperti sia dal terzo lockdown nazionale imposto per oltre tre mesi dal governo di Boris Johnson - e ora in via di alleggerimento graduale a partire da inizio aprile - sia d'una campagna di vaccini spedita con circa 44 milioni di dosi somministrate finora e una metà della popolazione già sottoposta almeno alla prima iniezione.

Stando all'Ons, il Covid è indicato a marzo come responsabile del 9,3% di tutti i decessi registrati in Inghilterra e del 6,3% in Galles, contro ad esempio un 10-11% di morti legate alla demenza senile o all'Alzheimer.

In totale le vittime del coronavirus dall'inizio della pandemia sono quantificate adesso ufficialmente in oltre 127'000 nel Regno (circa 151'000 contando anche le stime dei casi di concausa più remota): record europeo in cifra assoluta, ma inferiore ormai a una decina di paesi del Vecchio Continente, Italia inclusa, in rapporto alla popolazione.

Malgrado i dati positivi sul calo recente di contagi e decessi per Covid, il Regno Unito resta comunque alle prese con l'allerta sui rischi legati alle varianti del virus, mentre il governo Johnson prepara un piano per la ripresa dei viaggi all'estero prevista verso giugno, ma non senza delineare limitazioni, controlli e l'introduzione di un qualche passaporto vaccinale ad hoc.

Gli ultimi timori fanno riferimento all'individuazione di un nuovo caso e quindi di un potenziale focolaio di contagio a Birmingham - dopo Londra - della cosiddetta variante sudafricana, considerata più resistente ai vaccini oggi disponibili. Un fenomeno al momento circoscritto, ma a cui il sistema sanitario ha reagito allargando a quest'area urbana la campagna dei test preventivi a tappeto per tracciare la mutazione prima che si diffonda.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
REGNO UNITO
4 ore
Delta, zero restrizioni... e così i contagi oltremanica volano
Il Regno Unito registra in media 40mila nuovi casi al giorno. La situazione ospedaliera resta però sotto controllo
Cina
8 ore
La Cina vola intorno al mondo, ma nessuno lo sapeva
Il governo Biden teme un dispiegamento delle forze. Diversa la musica da Pechino: «Non stiamo attaccando nessuno»
ITALIA
11 ore
15enne uccisa da un colpo di fucile in casa, a sparare è stato il fratellino
Svolta nelle indagini nella tragica morte avvenuta ieri in un'abitazione del Bresciano
Francia
13 ore
Sessant'anni fa Parigi si svegliò nel sangue
Oggi la Francia commemora un massacro che pochi conoscono e sui cui bisogna fare ancora chiarezza
STATI UNITI
15 ore
L'assassino americano Robert Durst rischia di morire a causa dal coronavirus
Il 78enne, reso celebre per la sua clamorosa confessione nella serie tv “The Jinx”, era stato condannato all'ergastolo
STATI UNITI
15 ore
Bill Clinton ricoverato: presto verrà dimesso
L'ex-presidente era stato ospedalizzato con una certa urgenza settimana scorsa
FOTO
ITALIA
1 gior
"No green pass", nervi tesi a Milano
Cortei, proteste, slogan e qualche scontro con le forze dell'ordine. Migliaia di persone in piazza
STATI UNITI
1 gior
No vax, metà degli agenti di Chicago rischia lo stipendio
La disputa nata tra la linea dura promossa dalla sindaca e i sindacati contrari all'obbligo di mostrare il certificato
FOTO
Italia
1 gior
Proteste contro il fascismo, «è un attacco alla dignità di tutto il Paese»
Centro-sinistra e sindacati chiedono che venga rivista la Costituzione italiana con nuove riforme
Regno Unito
1 gior
Accoltellamento David Amess, «è terrorismo»
L'uomo arrestato figurava tra le persone ritenute a rischio radicalizzazione
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile