Immobili
Veicoli
Reuters
Jens Stoltenberg, Segretario Generale della Nato.
UCRAINA
13.04.21 - 20:000

La Nato: «Pieno sostegno all'Ucraina»

Il Cremlino, dal canto suo, ha accusato gli Stati Uniti e la NATO di trasformare l'Ucraina in una «polveriera»

BRUXELLES - La Nato ha denunciato oggi l'aumento delle truppe russe al confine con l'Ucraina, invitando il Cremlino a ritirare i soldati dalla regione.

Lo ha dichiarato il Segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, ripreso dall'agenzia AP.

Il politico norvegese ha poi aggiunto che l'Ucraina avrà tutto il sostegno della Nato nel conflitto che colpisce, ormai da anni, la regione del Donbass, e che nelle ultime settimane è stato caratterizzato da un aumento delle ostilità, per poi ribadire che la Nato «non riconosce e non riconoscerà l'annessione illegale e illegittima della Crimea da parte della Russia».

«Nelle ultime settimane, la Russia ha spostato migliaia di truppe ai confini dell'Ucraina, la più grande mobilitazione dal 2014» ha spiegato Stoltenberg in una conferenza stampa con il Ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba, definendo tale azione «inspiegabile, ingiustificata e profondamente preoccupante».

«La Russia deve porre fine a questa mobilitazione militare, fermare le sue provocazioni e portare così ad una diminuzione immediata della tensione», ha poi detto Stoltenberg.

Kuleba, dal canto suo, ha chiesto ulteriori sanzioni economiche alla Russia e più sostegno militare all'Ucraina. «Abbiamo bisogno di misure che scoraggino la Russia e che contengano le sue intenzioni aggressive», ad esempio «un nuovo ciclo di sanzioni», ha dichiarato il Ministro.

La Russia respinge le critiche

Il Cremlino, dal canto suo, ha accusato gli Stati Uniti e altri paesi della NATO di aver trasformato l'Ucraina in una «polveriera».

«È naturale che se la situazione si dovesse aggravare noi agiremmo per garantire la nostra sicurezza e la sicurezza dei nostri cittadini, ovunque essi siano», ha detto il vice ministro degli Esteri Sergei Ryabkov, citato dalle agenzie di stampa russe.

«Ma saranno Kyiv e i suoi alleati in Occidente ad essere interamente responsabili delle conseguenze di un'ipotetica esacerbazione» ha poi aggiunto.

La Russia non ha poi negato l'accumulo di truppe lungo il confine, ma i funzionari hanno detto che non aveva alcuna intenzione di andare in guerra con l'Ucraina.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Baba 1 anno fa su tio
ahahahaha la nato a perso credibilità da anni ormai... ma purtroppo solo essa può proteggerci da eventuali attacchi terroristici... io vorrei una forza militare europea!
stefanobig 1 anno fa su tio
Stolt.. enberg omen nomen
apota 1 anno fa su tio
La Nato alla Russia: "Ritirate le truppe" che sono sul vostro territorio ma troppo vicine alle nostre. Che tolla!
seo56 1 anno fa su tio
Sarebbe ora!! Ma non solo parole, bisogna mettere con le spalle al muro quel psicopatico nano russo nonché boicottare tutto ciò che è russo!
Wunder-Baum 1 anno fa su tio
Penso che, prima o poi, a furia di stuzzicare, possa succedere quello che non vorremmo. Cerchiarlo quindi di evitarlo per il bene di tutti !
seo56 1 anno fa su tio
@Wunder-Baum Per il bene di tutti é mettere in galera il nano criminale!!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
1 ora
Mascherine obbligatorie «per salvare la stagione turistica»
L'addio al chiuso è scattato il 15 giugno, ma c'è chi invoca un rapido ripristino
SUDAFRICA
2 ore
Venti giovani trovati morti in discoteca
Erano tutti studenti. Si erano riuniti per festeggiare la fine degli esami. Le circostanze ancora poco chiare
UCRAINA
7 ore
Credevano di parlare con il sindaco di Kiev e invece era un deepfake
Ingannati numerosi sindaci europei. Klitschko: «Il colpevole ha parlato con loro fingendosi me»
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
LIVE
La Russia: «A Kiev colpita una fabbrica di missili»
L'attacco sulla capitale è stato definito «una barbarie» dal presidente Usa Biden
ITALIA
1 gior
Centinaia di aerei restano a terra
«Le compagnie hanno cancellato circa 41mila voli per il periodo estivo, tagliando 6,5 milioni di biglietti»
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
1 gior
Severodonetsk è stata occupata
Ne dà l'annuncio il sindaco della città. I russi sarebbero entrati anche nell'impianto Azot
NORVEGIA
1 gior
Oslo, la sparatoria considerata «atto di terrorismo islamista»
Due persone sono rimaste uccise. Almeno 21 i feriti. In manette un uomo di 42 anni
UCRAINA
1 gior
«Mosca sta tentando di trascinare Lukashenko nella guerra»
È la lettura che l'intelligence di Kiev propone in relazione ai presunti attacchi provenienti dal territorio bielorusso
ITALIA
1 gior
I giorni di Giuda nelle "ultime" parole di Borsellino
Esattamente trent'anni fa, il magistrato italiano pronunciava il suo "j'accuse". Fu il suo ultimo discorso in pubblico.
STATI UNITI
1 gior
Armi, Biden firma la stretta mentre il Paese protesta per l'aborto
Nel frattempo, un gruppo di 83 magistrati (in 28 Stati) ha annunciato che non perseguiranno chi cerca o pratica l'aborto
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile